VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Juve ultima offerta per Draxler, Inter ancora tutto in piedi. Il Milan riallaccia Soriano, la Roma alla caccia di un trequartista e il Napoli incontra Lemina... pronti ai fuochi d'artificio?

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
27.08.2015 17.37 di Luca Marchetti   articolo letto 275893 volte
© foto di Federico De Luca

Fine mercato di corsa per tutte le squadre italiane. Tutte. Ognuno ha da fare qualche cosa, anche di grosso e questi saranno i sei giorni più intensi di tutta quest'estate scoppiettante. Veri e propri fuochi d'artificio. Partiamo con le notizie più fresche quelle della Juventus. Che Draxler, come abbiamo sempre detto, non l'ha mai mollato. E ha cambiato anche strategia. Non possiamo dire che regna ottimismo in casa bianconera, ma l'offerta è stata alzata eccome. Ora dai 15 di base si è passati ai 22-23 milioni più bonus. Come a dire: abbiamo capito che il giocatore è sano, e il problema non è che non crediamo in lui, anzi. Ma la nostra valutazione di fondo rimane sempre quella e quindi bonus. Il problema è che (al di là della distanza economica) lo Schalke non scende dai propri principi. Intanto la valutazione che fa del trequartista tedesco è 32,5 milioni. Scenderebbe anche a 30. Ma obbligatoriamente senza bonus. Allergia al segno più. E così si tratta ma la strada rimane estremamente in salita.

La campagna di Russia per Witsel procede. Anche qui i numeri non sono proprio confortanti, ma comunque più bassi. La valutazione che fa lo Zenit del centrocampista belga è intorno ai 25 milioni di euro. Un prezzo che potrebbe ulteriormente abbassarsi se nel frattempo i russi dovessero arrivare a Joao Moutinho. L'arrivo del centrocampista del Monaco potrebbe spingere Witsel al trasferimento. Cartellino dunque più abbordabile a fronte però di uno stipendio già alto. La Juve è in fase di riflessione e nel frattempo saluta Llorente. Rescissione di contratto per lui. Arrivato a zero, se ne va a zero anche per facilitare il trasferimento di un giocatore con cui i rapporti sono stati cordialissimi e assolutamente sotto l'insegna dell'affetto. Naturalmente a questo punto Zaza non dovrebbe partire più.

In piena fibrillazione di mercato anche l'Inter. L'ultimatum a Perisic continua, almeno ancora per un giorno. Il Wolfsburg ancora non ha risposto all'offerta nerazzurra (19 milioni complessivi) e nel frattempo i tedeschi hanno ceduto De Bruyne al City per 75 milioni di euro. Avete letto bene. 75 milioni di euro. Questo non significa in automatico che l'Inter riceverà un no. Anzi. L'entourage del giocatore e gli intermediari sono ottimisti, il ragazzo sta spingendo per andare via. Ma il via libera non è ancora arrivato e quindi Ausilio lavora anche sulle piste parallele. Quella alternativa è Lamela. Accordo con il giocatore raggiunto ieri (con il papà e il suo procuratore), accordo di massima con il Tottenham in tasca. Quando arriva una risposta dalla Germania si deciderà di lanciare l'assalto in Inghilterra. O Perisic o Lamela quindi. Con Lavezzi che rimane una pista percorribile. Ma il Pocho ancora non ha risposto (e sembrerebbe non intenzionato ad accettare. I suoi agenti peraltro domani saranno a Roma per andare a parlare con Iturbe (altro loro assistito) che sembra aver aperto alla possibilità di andare al Genoa.

Gli altri nomi per il secondo attaccante sono Ljajic (con la Roma si potrebbe pensare anche a uno scambio di giocatori), Perotti e Borini (il cui prezzo è stato fissato in 8 milioni, visto che un'offerta del genere è già arrivata al Liverpool da parte del Sunderland)

E per la corsia sinistra, tramontata la pista Coentrao l'Inter tiene Siqueira e Ghoulam.

Il Napoli ha incontrato invece il fratello di Lemina per un'ora a Milano. Aggiornamenti nei prossimi giorni ma il Napoli continua a fare sul serio e continua a insidiare la Juventus che aveva messo gli occhi sul ragazzo (ma per il futuro). Contatti sempre vivi con Vecino della Fiorentina, in uscita De Guzman a breve darà una risposta al Sunderland e intanto non si è allenato: siamo ai saluti.

Il Milan a centrocampo dopo aver vagliato alcune piste straniere potrebbe tornare su Soriano. Tra giovedì e venerdì previsto nuovo appuntamento con la Samp per cercare di trovare un accordo, al momento parti distanti. Intanto Paletta ha firmato per l'Atalanta.

La Roma è impegnata nelle cessioni (Iturbe più Genoa che West Ham, Ljaijc Inter e Aston Villa, Gervinho Celta Vigo le più recenti ma nessuna convincente) ma nel frattempo guarda al proprio centrocampo. La situazione di Strootman non getta i giallorossi nell'emergenza, ma se dovesse capitare un'occasione di mercato in questi ultimi giorni Sabatini cercherà di coglierla. Non si cerca un titolare ma un giocatore in grado di poter completare il reparto e non avere la coperta troppo corta.

La Samp aspetta la risposta di Vilhena del Psv. Accordo con i club raggiunto ma il ragazzo (alle prese con un problema familiare) deve ancora dare la risposta definitiva. Ieri l'intermediario dell'operazione, Paolo Scotti, è volato in Olanda per parlare col ragazzo, fra poche ore sapremo la sua decisione. Intanto i blucerchiati lavorano su Hojbjerg del Bayern Monaco e su Carbonero della Roma sul quale c'è un bel derby con il Genoa. La Samp era arrivata prima, il Genoa ha rilanciato, ieri il controsorpasso.

A Palermo non hanno dubbi: Gilardino sarà rosanero. Manca solo l'ok dei cinesi e poi potrà allenarsi con la sua nuova maglia, il Chievo metterà sotto contratto Coda (attaccante classe 1988) svincolato dal Parma e poi magari lo girerò in B, il Bologna ha parlato con Giaccherini ed è in trattativa con il Benfica per Filip Djuric, attaccante esterno 23 anni, croato anche nel giro della Nazionale. E ci sarebbe anche un'idea Ibarbo, visti i buoni rapporti fra le tre società. Paredes andrà all'Empoli, in salita Prcic Torino per via dei problemi di lista, a Bergamo visti i problemi economici con Matri si potrebbe virare su Nico Castillo ora al Bruges. Il Carpi ha puntato Floccari del Sassuolo e c'è stato un incontro fra Sogliano e il suo agente. Per il momento interlocutorio ma si può proseguire a parlare. Il Frosinone vicinissima a Tonev dell'Aston Villa e si valuta anche Celin, attaccante brasiliano svincolato. Poi in B Galano obiettivo del Vicenza, Coppola ormai fatta alla Ternana, Cagliari preso Salamon, all'Entella piacciono Gentili e Vita del Vicenza. In Lega Pro i colpi più importanti di giornata sono del Catania, presi Ferrario e Bastrini in difesa, e del Cittadella che si rinforza in attacco con Litteri.

Ma il meglio deve ancora venire. Ultimi giorni. Tenetevi forte, anzi fortissimo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Raiola, Casa Milan non è più casa tua! Pisa in cerca di gloria su Gattuso. Inter show: Suning prepara il bottino. Cittadella-Marchetti: vi avevamo detto tutto... 29.05 - Neanche una riga su Totti? Sarebbe la ripetizione delle ripetizioni di quanto hanno già scritto tutti. Totti e il suo addio è da libro cuore, nell'era dei social viene tutto ingigantito e siamo sicuri che, se non siamo romani e romanisti, non possiamo capire fino in fondo cosa provano...
Telegram

EditorialeDI: Marco Conterio

Finalmente è finito uno dei campionati più brutti degli ultimi anni. Il pagellone semiserio da 10 a 0: tra il closing più lungo di una soap, il tatuaggio di Baccaglini, il Pallone d'Oro a Buffon, la carriera di Totti e un addio che ha stufato 28.05 - Finalmente uno dei campionati più brutti e scontati di cui abbia memoria è finito. Doveva vincere la Juventus e lo ha fatto. Dovevano retrocedere Pescara, Palermo e Crotone con l'Empoli a rischio e ci siamo quasi. Dovevano andare in Champions League il Napoli e la Roma e l'hanno fatto....

EditorialeDI: Mauro Suma

Gigio guardalo, è il tuo Milan. L'inevitaible egoismo di Totti. Bonucci e United esempi veri 27.05 - Ci sono in giro due tentativi di contaminare il momento magico del Milan. Che non è il sesto posto, ma è il mercato di svolta fatto con intensità e coraggio, il buon senso che si legge in tante scelte e in tanti atteggiamenti, l'eccezionale stato di forma dei tifosi. Che non si sono...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, Mancini in corsa per il dopo Allegri. Ma piacciono anche Sousa e Spalletti. Via libera a Bonucci. Inter, Sabatini prepara la sorpresa in panchina. Milan, Morata vuole il Real. Bernardeschi in vendita per 60 mln 26.05 - Resta o non resta? Il futuro di Allegri è il grande rebus di questo finale di stagione. La sensazione, più che diffusa, è una e una sola: se ne andrà. E questo la Juve l’ha ampiamente capito. Le motivazioni sono abbastanza semplici, normali e condivisibili, dopo tre scudetti e tre...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.