HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Editoriale

Juventus, per la difesa torna di moda Savic, ma l’Atletico Madrid non molla. Se Allegri lascia, Deschamps in vantaggio su Conte. Inter, ottimismo per il rinnovo di Skriniar. Roma intesa di massima per Zaniolo, a fine stagione firmerà fino al 2024

06.04.2019 17:18 di Niccolò Ceccarini  Twitter:    articolo letto 21428 volte

Il quarto di Champions con l’Ajax è l’obiettivo piu importante per la Juventus, ma gli occhi sono rivolti anche al futuro. Paratici continua a lavorare in vista anche di un ricambio generazionale. La difesa è il reparto che più di ogni altro ha bisogno di un intervento deciso. Soprattutto al centro dove al momento le certezze sono Bonucci, Chiellini e Rugani, fresco di rinnovo fino al 2023. Serve un ulteriore innesto e la Juventus non può permettersi di sbagliare. La riflessione è fondamentalmente questa: investire su un profilo giovane ma di assoluto respiro internazionale oppure su un giocatore con più esperienza. E in quest’ultima ottica è tornato di grande attualità il nome di Stefan Savic dell’Atletico Madrid, già cercato a gennaio. Il montenegrino ha il contratto in scadenza nel giugno del 2020 e potrebbe diventare un’ottima occasione. Per la linea verde sotto stretta osservazione c’e sempre Ruben Dias del Benfica, che ha un contratto fino al 2023 e una clausola rescissoria molto alta intorno ai 60 milioni di euro. Romero è già stato bloccato da tempo, ma l’intenzione è di lasciarlo ancora un anno a Genova. Rimanendo in casa Benfica, la Juventus segue sempre con attenzione Joao Felix, anche lui strablindato. Molto bravo davvero, anche se in attacco attualmente i bianconeri sono più che coperti. Prima di sferrare l’assalto decisivo su tutti i fronti, Paratici ha bisogno di capire anche chi sarà l’allenatore del futuro. Ora tutti gli sforzi sono concentrati su campionato e Champions League ma è chiaro che poi Allegri dovrà prendere una decisione. Sono in rialzo le quotazioni di Deschamps, in vantaggio su Conte. La linea all’interno del club è quella di scegliere comunque un tecnico che abbia già vissuto l’ambiente bianconero. E Deschamps rappresenta tutto questo. Conte resta un’ipotesi forte ma occhio sempre all’Inter. E passiamo al capitolo rinnovi. Ci sono due situazioni aperte, che riguardano Inter e Roma. Marotta e Ausilio stanno lavorando forte per cercare di blindare Skriniar, un punto di riferimento imprescindibile per la difesa nerazzurra. L’obiettivo è allungargli il contratto fino al 2024 con un importante aumento di ingaggio. Nonostante l‘interesse di City, United, Real e Barcellona, l’Inter è fiduciosa di chiudere positivamente la trattativa, anche grazie alla volontà del giocatore. Passi in avanti anche per il rinnovo di Zaniolo. La fumata bianca è davvero vicina. La Roma lo considera giustamente indispensabile. I contatti vanno avanti in maniera molto positiva e costruttiva. Alla fine della stagione Zaniolo allungherà di un anno fino al 2024 con un adeguamento economico che lo porterà a guadagnare più di due milioni di euro.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

I pensieri in casa Napoli, Milan più rosso che nero, l’Inter stringe i denti (fino a gennaio) 17.10 - A Napoli il processo di crescita continua, ma come in tutte le cose ci sono dei passaggi obbligati e dei nodi da sciogliere. Fra questi sicuramente il rapporto fra Insigne e Ancelotti, che deve essere chiarito fino in fondo, dopo le ultime decisioni dell’allenatore (la tribuna in...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Ecco i 23 convocati per Euro2020. In 16 sono già sicuri: Bernardeschi e Zaniolo devono migliorare, ma il nome a rischio più clamoroso è Romagnoli. Balotelli? No, a meno che... 16.10 - “Se erano qua è perché crediamo in questi giocatori, ma è anche vero che a giugno purtroppo qualcuno bravo dovrà rimanere a casa”. La frase di Roberto Mancini su Di Lorenzo e Cristante, in coda al record di 9 vittorie consecutive raggiunto contro il Liechtenstein, è più importante...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: la verità (sensata) di De Ligt. Inter: gli infortuni, il comandamento di Conte” e le panzane sul “vice Lukaku”. Milan: la logica sulla scelta di Pioli e le mezze verità di Silvio. Italia: è tutto bello, ma non esageriamo 15.10 - Ciao. Il dramma della pausa per la nazionale è che porta con sé molti effetti collaterali a contorno. Il primo è che tutti quelli che parlano di calcio si ritrovano spaesati, non sanno che dire, e allora pur di non ritrovarsi senza opinioni esprimono il loro giudizio su altri argomenti:...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Milan e Samp, servono i cambi di mentalità. Napoli, per Ancelotti l'anno della verità. Petrachi, se pensi una cosa non ritrattare... 14.10 - Ringraziamo Milan e Sampdoria che ci hanno consentito di lavorare in una settimana, quelle delle Nazionali, che è una autentica mazzata per giornalisti e tifosi. Queste continue soste spezzano e, consentitemi, falsano il campionato. Troppe pause, troppe volte i calciatori devono andare...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Bentornata Italia. Inter, perché Lazaro? Milan e Sampdoria, scelte diverse ma uguali: uno paga 150 milioni di euro, altri sbandierano trattative per la cessione, autodestabilizzandosi. De Laurentis e Icardi, l'ammissione di non voler spendere 13.10 - La settima vittoria consecutiva manda Roberto Mancini e la sua Italia agli Europei. Ora c'è il Liechtenstein e il record di Vittorio Pozzo a una sola lunghezza, probabilmente verrà pareggiata proprio nella prossima. Facendo l'avvocato del Diavolo, però, c'è da sottolineare come -...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Milan, Pioli merita fiducia. Primo passo: recuperare Piatek e lanciare Rebic. Inter per giugno obiettivi Tonali e Van de Beek. Napoli, Hysaj verso la Roma. Genoa, tieniti stretto Andreazzoli. Samp, Ranieri non basta 12.10 - Pioli merita fiducia. Non credo sia giusto giudicare a priori chi ancora non ha cominciato a lavorare. Il Milan ha una storia gloriosa e un passato fantastico ma se da 7 anni non riesce ad alzare la testa a certi livelli ci sarà pure un perché. La ripartenza è sempre stata difficile...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Milan, tutta colpa di Elliott. Il fondo deve vendere subito se vuole il bene del Club e non solo dei suoi conti. Boban e Maldini, che delusione. Inter tra Rakitic e Matic per gennaio. La Juve vuole Emerson Palmieri. Ranieri-Samp, ci siamo 11.10 - Con il Milan in pieno caos, dalla Cina arriva la notizia di un’inchiesta su mister Yonghong Li. I cinesi, a quanto pare, vogliono sapere come e dove il presunto magnate con gli occhi a mandorla, abbia fatto i soldi per comprare il Milan. Di riffe e di raffa circa un miliardo di euro....

Editoriale DI: Luca Marchetti

Il Milan e i cambiamenti: un’altra ripartenza. La Samp e una scelta complicata 10.10 - Si è presentato Pioli, ma soprattutto hanno parlato nuovamente Gazidis, Maldini e Boban, nella conferenza stampa del loro nuovo allenatore. Le speranze di Pioli, i suoi buoni propositi, il suo modo di porsi e le idee che intende portare fanno sicuramente parte del suo mondo, del...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

La colpa del Milan è dei milanisti: è una squadra da sesto posto, accettatelo! Lasciare a Pioli il tempo non dato a Giampaolo. L’Inter non fa sconti: giusto non pagare 4.5 milioni per favorire Spalletti (e il Milan)? 09.10 - L’unica cosa positiva di tutta questa storia a tinte rossonere è che un galantuomo come Stefano Pioli avrà la possibilità di rifarsi. Dopo aver dato alla città di Firenze quello che nessun contratto avrebbe potuto prevedere - uno straordinario slancio umano per tenere la testa alta...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: 90 minuti semi-perfetti e un dato di fatto “pericoloso”. Inter: il mercato estivo, le prime critiche e la richiesta di Conte. Milan: Spalletti è il prescelto, Pioli l’alternativa (in grande ascesa), Giampaolo è già il passato 08.10 - Ciao. C’è la sosta: un grande classico ottombrino. Due belle settimane di rotture di balle e questa volta con una maglia verde in più, quella della Nazionale. Sapete cosa cambia la presenza della maglia verde rispetto alla noia mortale del “pausone”? Niente. Ma per annoiarci c’è gran...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510