HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Editoriale

L'Inter e i giovani di qualità, la Juve e le trattative ad oltranza, la rosa degli attaccanti del Milan. Roma: non solo Defrel

20.07.2017 08:04 di Luca Marchetti   articolo letto 49812 volte
© foto di Federico De Luca

Cominciano ad intrecciarsi le strade di Inter e Juve. Non poteva esser altrimenti, non possono rimanere lontane. E allora mentre si definiscono i dettagli per l'operazione di Vecino con la Fiorentina e il suo agente (la Fiorentina dovrebbe far sapere come preferisce che venga pagata la clausola), mentre si definisce l'arrivo di Colido (arriverà a gennaio, visto che è un 2000), l'Inter punta su Schick. Incontro con la Samp per inserirsi nella corsa all'attaccante della Samp. Incontro con Ferrero e Romei per cominciare a porre le basi in previsione della guarigione del talento ceco. L'operazione si farà (se si farà) più o meno alle stesse condizioni con cui si era chiuso con i bianconeri. Ma con la Juve i rapporti sono tesi e così l'Inter ne approfitta. Vero che non c'è ancora intesa con gli agenti ma la trattativa che al momento non riguarderebbe altri giocatori sarebbe ormai ben impostata. Attenzione però alle concorrenti con il Borussia Dortmund e PSG. A proposito del PSG, Kia Joorabchian era a Milano, ha visto Ausilio per parlare di Joao Mario che piace proprio ai francesi. E sempre Ausilio prima ha incontrato l'agente di Borna Sosa, terzino sinistro della Dinamo Zagabria e poi quello di Richarlison, attaccante 1997 del Fluminense sul quale c'è anche il Milan (oltre l'Ajax). Poi c'è il discorso Keita. Sul quale la Juve da tempo ha messo gli occhi, ma sul quale l'Inter non ha mai mollato la presa. E ora che Perisic sembra sempre più lontano dal progetto nerazzurro l'Inter vuole assicurarsi il futuro. E punta non solo Keita ma anche Martial da inserire nella chiacchierata che si dovrà fare con il Manchester per Perisic. Mentre per Keita comincia il grande balletto: la società non lo convoca per la partita amichevole del pomeriggio per scelta tecnica. Lui fa sapere che sarebbe stato disponibile come sempre. Siccome non ci risulta che la trattativa con l'Inter (o con chiunque altro) sia agli sgoccioli è una scelta quantomeno singolare quella della società biancoazzurra, quasi punitiva...

La Juve in attesa anche lei di capire come evolverà la vicenda Keita fa fare visite mediche a De Sciglio, presenza Szczesny e entra nel vivo per la trattativa Bernardeschi. La distanza ora è di soli 3 milioni di euro e ad avvicinare le parti ci sta pensando Bozzo, si lavora ad oltranza. Poi toccherà al centrocampista che Allegri sta cercando da un paio d'anni. Il nome più caldo è Matic del Chelsea (che i blues non hanno convocato per la tournee precampionato). L'alternativa Matuidi. Ma torna di moda anche quello di N'Zonzi. In caduta libera Emre Can (il Liverpool vuole tenerlo) mentre si sta pensando a Milinkovic Savic della Lazio che però non vorrebbe affatto cederlo.

Il Milan continua a sfogliare la rosa degli attaccanti. Una rosa che però diminuisce visto che Morata nel frattempo è finito al Chelsea e che per Aubamenyang, anche dopo la partita amichevole con il Borussia, l'aria non era quell di chiudere. Si continua a parlare con il Torino a distanza del cartellino di Belotti ma con contropartite dentro, e con la Fiorentina di Kalinic (che è rientrato in ritiro dopo il permesso per motivi famigliari). È praticamente una corsa a due...

Alla Roma sbarca, finalmente, Defrel dopo una trattativa più sulle modalità di pagamento che sul valore del giocatore. Sulla sinistra in questo momento bloccato Kolarov viste anche le difficoltà che ci sono per chiudere Barreca con il Torino. E presto verrà anche annunciato il tanto attesto rinnovo di Nainggolan.

Alla Lazio al di la del caso Keita è tutto fatto per Di Gennaro (dopo la cessione di Cataldi) e Amath (13 gol al Tenerife lo scorso anno) è un'idea se parte Djordjevic. Mentre in difesa è pronto l'arrivo di Caceres.

A Napoli tiene banco il caso Reina: dopo l'incontro di ieri fra l'agente del giocatore e De Laurentiis il rapporto è più sereno anche se non c'è ancora accordo. Il dialogo è aperto ma la firma non arriverà a breve.

Il Genoa riabbraccia Centurion e sta per chiudere Rodriguez dal Banfield e sarebbe interessato al ritorno di Palacio (su cui ci sono anche Bologna e Fiorentina), il Torino sta ler formulare una nuova offerta allo Stoke per Imbula per un totale di 15 miloni, la Fiorentina sta per chiudere con Veretout centrocampista dell'Aston Villa per 7 milioni di euro. A Benevento pensano ancora a Brignoli per la porta, la Samp ha fatto una nuova offerta al Genk per Colley, il Sassuolo ha chiuso Cassata, mentre il Benfica vorrebbe Consigli per la porta. Alla Spal arriva Grassi, via Napoli. A Verona ufficiale Silvestri. Tenetevi forte, siamo solo a metà...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

CR7 a Torino è un colpaccio per la Juventus, non per la Serie A. In Italia (e non solo) va avanti il monopolio e il risultato finale sarà uno solo: la nascita della Superlega 15.07 - Se ne sono dette tante, troppe. E forse è anche giusto così. Perché Cristiano Ronaldo è un acquisto che almeno per qualche giorno ha riportato l'Italia al centro del mondo calcistico. Ha risvegliato i sogni e riportato con la memoria indietro nel tempo, quando i grandi campioni -...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter, assalto a Vrsaljko e Dembelé. Per Milinkovic Savic ora c’è il Real. Higuain e Rugani verso il Chelsea, che pensa anche ad Alisson. Florenzi rinnova fino al 2023 14.07 - L’Inter non si ferma e tenta il doppio colpo. Ausilio continua a lavorare per provare a chiudere altri due acquisti. A centrocampo l’obiettivo è Dembélé. Il belga è fortemente tentato dall’idea di misurarsi nel campionato italiano. La presenza di Nainggolan è uno stimolo in più per...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cavani è la risposta del Napoli a Ronaldo. De Laurentiis tratta con il Psg, ingaggio da spalmare. Ma è il Milan il futuro di Giuntoli con Conte in panchina. Sarri e Zola firmano per il Chelsea. Juve lascia via libera al Real per Milinkovic Savic 13.07 - De Laurentiis ha incassato da signore (o quasi) il colpo del secolo messo a segno dalla Juventus. E adesso come risponderà all’acquisto di Ronaldo? Chi lo conosce bene sa che le dichiarazioni di questi giorni sono fumo per mascherare le intenzioni e la realtà. Non si prende un allenatore...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Non solo Cristiano Ronaldo... la serie A risponde 12.07 - Cristiano Ronaldo alla Juventus ha avuto un’eco mediatica incredibile. E questo è solo l’assaggio di quello che succederà in Italia da adesso in poi. A cominciare da lunedì, quando ci sarà il CR7-day. Arrivo, visite mediche, conferenza stampa e presentazione. Poi da lì in poi inizierà...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

La Juventus porta avanti il calcio italiano riportando indietro l’orologio di 20 anni: entriamo in una nuova era. Nella storia del calcio italiano solo il passaggio di Ronaldo all’Inter è paragonabile, ecco perché 11.07 - Qui Radio Mosca, ma il terremoto di Torino è arrivato a ondate fino a qua. Qua dove sono io adesso, nel Media Center dell’astronave aliena della Krushovka Arena di San Pietroburgo, qua dove c’era una semifinale dei Mondiali. Ah, c’era una semifinale dei Mondiali? Se ne sono accorti...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: tutte le sfaccettature dell'affare (fatto) chiamato "Ronaldo". Inter: le chance per Rafinha, l'idea per il centrocampo e il messaggio di Icardi. Milan: qualcuno salvi il soldato Gattuso. Napoli: il regalo di ADL per Ancelotti 10.07 - Oggi non c’è molto tempo. Però c’è parecchia “ciccia”, del resto sono iniziati i ritiri e il Mondiale sta per finire. E più il Mondiale si avvicina alla fine, più tornano le bombe di mercato. Le bombe di mercato sono importantissime, sono “il metadone” che accompagna i tossici del...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

“Un giorno all’improvviso…”CR7-Juve, mille vantaggi e un solo svantaggio. Paratici, dal colpo del secolo al bluff del millennio. Raduno Milan: squadra da sostenere, proprietà da contestare. Meret-Napoli, a Pastorello non prendeva il telefono 09.07 - C’è un popolo in attesa. Bambini impazziti che sognano il loro idolo con la maglia della propria squadra del cuore. Il popolo si divide in due: quelli che non vedono l’ora di abbracciarlo e quelli che non vogliono neanche sentire nominare Cristiano Ronaldo, per profonda scaramanzia....

EditorialeDI: Marco Conterio

Lunga ricostruzione della trattativa del secolo: Cristiano Ronaldo alla Juventus. La partita a poker Real-Mendes e il rischio boomerang. Poi i messaggi nascosti, l'orgoglio di Perez, lo United e la strategia economica per raggiungere il sogno 08.07 - Scordata e dimenticata, relegata al ruolo di recettrice di grandi talenti o di campioni in cerca di riscatto, l'Italia è tornata nella cartina geografica mondiale del calcio che conta. Perché Cristiano Ronaldo alla Juventus è trattativa e suggestione che rinverdisce fasti antichi,...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Cristiano Ronaldo sempre più Juve, Higuain verso il Chelsea, l’Inter insiste per Malcom. Milan: obiettivo cessioni 07.07 - Cristiano Ronaldo si avvicina sempre più. La Juventus è a pochi passi dal traguardo, vede insomma l’arrivo. Se Florentino Perez accetta l’offerta di 120 milioni di euro, Cr7 è bianconero. Ci vorrà ancora un pò di pazienza ma l’ottimismo in casa Juventus non manca. E’ chiaro che il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Ronaldo ha deciso: vuole solo la Juve. Ok del Real, ma prima Perez vuole riprovare con Neymar, prendere Kane o Mbappè. Tutti i retroscena della trattativa del secolo. 350 milioni per vincere la Champions. Higuain e Rugani al Chelsea per 100 milioni 06.07 - Ronaldo ha deciso: vuole soltanto la Juventus. La leggenda narra che tutto è cominciato la sera del tre aprile scorso quando quarantamila spettatori dello Juventus Stadium si sono alzati in piedi e per più di un minuto lo hanno applaudito per il gol segnato in rovesciata. Da quella...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy