VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Juve ko in Supercoppa: di chi le colpe?
  Massimiliano Allegri e le sue scelte
  Il mercato di Marotta e Paratici
  I giocatori fuori forma come Higuain
  Nessuna crisi: ad agosto può starci

TMW Mob
Editoriale

La fortuna di Suning passa dai risultati deludenti, la Juve non ne ha bisogno. De Laurentiis pensa a un'innovazione ogni tre minuti, Pallotta e Monchi al prossimo tecnico

Nato a Bergamo il 23-06-1984, giornalista per TuttoMercatoWeb dal 2008 e caporedattore dal 2009, ha diretto TuttoMondiali e TuttoEuropei. Ha collaborato con Odeon TV, SportItalia e Radio Sportiva. Dal 2012 lavora per il Corriere della Sera
23.04.2017 00:00 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 53362 volte
© foto di Lorenzo Di Benedetto

L'Atalanta è a un passo dall'Europa, l'Inter un bel po' meno. Da una parte ci sono nerazzurri che vincono e convincono - a parte ieri, partita brutta nonostante i cinque gol - dall'altra una squadra che vorrebbe diventare grande senza passare dalla necessaria anticamera. L'Inter attuale ricorda un po' la Juventus pre Antonio Conte, con allenatori buoni ma un'assenza societaria che andava riparata. Suning ha bisogno di tempo per capire il calcio italiano, la necessità di crescere subito ed esponenzialmente non si può scontrare che in investimenti che porteranno il fair play finanziario in secondo piano: detta in soldoni, se Suning vuole può far diventare l'Inter come Manchester City o Paris Saint Germain in un anno (considerato quello in essere di anticamera) ma necessiterebbe di sponsorizzazioni di livello molto alto. La fortuna, se si può considerare tale, è in una stagione da dimenticare o quasi. Mancini, de Boer, Pioli: tre tecnici che l'anno prossimo porterebbero l'Inter in Europa oggi difficilmente la centreranno. Di fatto è un esercizio semplice: se Pioli fosse arrivato in Champions League probabilmente si sarebbe meritato la riconferma. Quello che servirebbe è un allenatore di livello assoluto, come Simeone (o Jardim? o Conte?) per ripulire e ripartire. Non necessariamente stravolgere la rosa, ma comportamenti e gestione di un gruppo che anche quest'anno ha navigato in mezzo a crisi tecniche.

La Juventus, beh, non ne ha bisogno. Ottima partita con il Barcellona, avrebbe potuto anche vincere - Messi ha sbagliato qualche gol di troppo, come lato della stessa medaglia - ma pescando il Monaco c'è meno hype che in una sfida con il Real Madrid. Non sarà facile, anzi. I biancorossi sono il miglior attacco d'Europa ma prendono troppi gol: per la Juve potrebbe essere una condizione perfetta, vista la solidità difensiva dimostrata sin dai gironi. Poi il campionato è già vinto, la Coppa Italia un'appendine che può far solo migliorare una stagione comunque più che positiva, ma senza stravolgerla.

Facendo un passo indietro, sia di argomento che temporale, prima di Suning c'era Thohir: non mi sorprenderebbe se il Milan cinese fosse un'operazione come quella fatta dall'indonesiano con l'Inter, prima di cederla. Trovare un partner intenzionato a spendere milioni e milioni di euro per ritornare una potenza mondiale e, nel frattempo, risanare conti, bilanci e portare avanti idee. Anche in questo senso l'hedge fund Elliot potrebbe essere soddisfatto: in 18 mesi sapremo molto di più. Impossibile però credere che la rivoluzione sia indolore: ci sarà bisogno di tempo anche per il Milan, nonostante i tanti nomi circolanti.

Chi rimane ben saldo al timone è De Laurentiis, che ogni giorno pensa all'introduzione di una nuova regola. Volendo fare una battuta, sembra quasi che cerchi cose nuove per non far venire a noia il prodotto calcio, in un momento che sarà decisivo per tutte le società, verso i diritti televisivi del triennio 2018-2021. Il nostro calcio è troppo legato a tutto ciò, continuare a modificarlo aiuta che non cali l'attenzione. Ma dopo un po' tutto sembra uguale a se stesso. Troppo. Un po' come certi cinepanettoni... Anche Pallotta è saldo, bisognerà capire come finirà davvero con lo stadio, ma l'impressione è che la Roma abbia perso qualche occasione di poter vincere qualcosa in questi anni, soprattutto dovessero tornare le milanesi, oltre al rafforzamento eventuale con il Napoli. Monchi ed Emery sarebbero una coppia perfetta ma... da decrescita felice, un po' come il Siviglia degli anni passati.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Quanti pensieri sotto il sole di Riccione… Kondo, che pasticcio! Juve e le scuse di Higuain… Sarri, ora o mai più! Ma Asensio? 16.08 - Le spensierate vacanze sono agli sgoccioli… Sotto il sole di Riccione ci si diverte e la mente (e il fisico) si rilassa, immagazzinando energie per i mesi futuri… Eppure, tre o quattro volte al giorno, ci si ritrova a parlare di calcio! Impossibile farne a meno… La Juventus ridimensionata...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Allarme Juve: il rinforzo di Marotta e la scelta (complicata) di Allegri. Inter: la decisione su Schick. Bomber Milan? Un silenzio "studiato". Napoli: ecco la mossa giusta 15.08 - E ben ritrovati a tutti. Questo editoriale va in onda in forma ridotta per ovviare a una questione di "ferie del sottoscritto iniziate giusto ieri". Questo non significa che non si possa toccare il fondo anche questa settimana: ci riusciremo, solo in maniera più concentrata. Vi...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

5 giorni al via della nuova serie A: ecco la griglia di partenza… e di arrivo aspettando il 31 Agosto 14.08 - Ovviamente preferiamo tutti la grigliata di Ferragosto alla griglia di partenza della serie A, però, è giusto parlare prima anziché dopo quando sarà tutto più facile per tutti. Certamente ci sono ancora due settimane piene per cambiare obiettivi e per spostare gli equilibri, con un...

EditorialeDI: Marco Conterio

L'anno zero del calcio mondiale. Il risveglio dal sogno Leicester, la lezione di Rooney, i milioni del PSG e le grandi d'Italia in cerca degli ultimi botti 13.08 - Il Leicester City di Claudio Ranieri aveva risvegliato, in tutti noi, una parola antica. Fanciullesca. Favola. Aveva riportato alla mente i racconti di un calcio che fu, le pagine polverose del pallone delle leggende, di quanto la televisione era un miraggio, o di quanto Davide aveva...

EditorialeDI: Mauro Suma

Juve, Milan e Inter: cosa manca. Biglia e Kondo: casi di Ferragosto. Kolarov: l'ovvio del derby 12.08 - Alla Juventus manca un centrocampista, al Milan un centravanti, all'Inter un colpo. Quello del centrocampista inizia ad essere un caso per i bianconeri. Sempre vincenti e sempre leader, ma nel corso degli anni il reparto-chiave, la sala macchine, ha perso irreversibilmente qualità....

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve allarme, il mercato e’ in ritardo. Per la Champions serve di più. Non poteva prendere Strootman con la clausola? Serve un altro Bonucci. Ma anche l’Inter e’ ferma. Milan, occhi su Cavani. Fiorentina, Simeone e Jese’ 11.08 - Guardo la casella degli acquisti su un giornale qualsiasi, conto i giorni che mancano alla fine del mercato (soltanto venti) e comincio a pensare che la Juventus sia in netto ritardo. Magari oggi Marotta mi smentira’ presentando in un colpo solo i tre-quattro giocatori che servono...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Juve un 10 in attesa del centrocampista, la Roma insiste, l'Inter dribbla. Il Torino scatenato a centrocampo, Schick rifa le visite e ora? 10.08 - La Juve, sebbene non abbia più piazzato la zampata del centrocampista, la notizia della giornata l'ha comunque tirata fuori: Dybala sarà il nuovo 10 bianconero. Voi direte: col mercato non c'entra niente. Vero ma intanto possiamo sgombrare il campo da qualsiasi tipo di voce che continuava...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Bacca & Gabigol, noie milanesi! Juve-Strootman, impossibile… Napoli quanti esuberi! Ibra, dacci una gioia… 09.08 - Lo ammetto: sono anni che non vedevo tanto entusiasmo, a Milano, attorno ad entrambe le squadre della città. Il Diavolo è tornato a dettar legge (almeno d’estate), con un mercato faraonico… L’Inter, con calma e raziocinio, sta plasmando una squadra “alla Spalletti”. Tutti felici ma...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, non solo Matuidi: Marotta prepara il botto di ferragosto. Inter: la richiesta di Spalletti (non solo sul mercato...). Milan: un'altra battaglia mediatica in attesa del bomber. Napoli: ecco l'Europa 08.08 - Ciao. Ho solo un’ora di tempo. “Per fortuna”, direte voi. Vado con 11 sinapsi a caso. 1) C’è l’ondata di caldo. Ad agosto. La gente si sorprende e dice “dove andremo a finire”. Perché fa molto caldo. Ad agosto. Io non capisco. 2) La canzone dei Thegiornalisti “Riccione”...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve, nessun allarme ma quest'anno occhi aperti. L'Inter prepara il gran finale. Milan, raggiunto il primo grande obiettivo stagionale. Tommasi e la solita minaccia ma l'AIC non tutela i calciatori 07.08 - Il calcio di agosto non conta nulla. Lo scriviamo ogni anno, in questo mese. Anzi, se fossimo razionali ci dovremmo autoaugurare le sconfitte estive per ogni nostra squadra. Se vinci ad agosto credi che siano tutte rose e fiori e che la strada sarà in discesa, poi inizia la stagione...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.