HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Editoriale

La Juve non ha i soldi per Milinkovic-Savic, a meno che non venda un pezzo grosso. Il Napoli non ha i soldi per i sogni di Ancelotti, a meno che non venda due pezzi grossi

Inviato di beIN Sports, opinionista per la CNN, ogni settimana presenta la Serie A in 31 paesi stranieri
06.06.2018 07:09 di Tancredi Palmeri  Twitter:    articolo letto 49355 volte

Venghino siori, venghino, che lo sappiamo bene che la fiera del calciomercato è la rassegna dei sogni ad occhi aperti. Ma io sono l'ammazzasogni, e adesso ve li terrò ancora più spalancati che manco Alex in Arancia Meccanica, perché voglio che vediate la realtà, in carne ed euro.

E la realtà della Juventus è semplice: mentre le sirene madridiste dovrebbero essere state allontanate quasi definitivamente dalle orecchie di Allegri, si ragiona e si certifica che la Juve ha sempre le idee chiare, e l'idea più chiara di tutte è che vuole Milinkovic-Savic. Per quello che ha ovviamente il serbo, ma anche per quello che non ha la Juventus: un centrocampista di peso e qualità che sappia magnetizzare ritmo e palloni, quello che manca da quando è stato venduto Pogba, che a Torino ci tornerebbe di corsa se non fosse incarcerato in una irrinunciabile e imparagonabile prigione d'oro di 13 milioni a stagione. E da quando il polpo Paul se n'è andato, tutti i giocatori storici della Juve hanno ammesso che senza di lui c'è un vuoto che non è stato colmato, e che costringe la squadra a un piano B efficace ma non convincente in prospettiva.
La Juve sa che Milinkovic-Savic è l'unica cosa che le manca davvero, visto che in tutti gli altri ruoli è coperta, o addirittura doppiamente coperta. Ma il serbo ha un cartellino appiccicato sulla collottola di 120 milioni di €, giusto o esagerato che sia, e Lotito non sarà quello che fa sconti, figuriamoci ad Agnelli poi.
Ma la Juve non ha i soldi per Milinkovic-Savic. Non così, non in queste condizioni. Il budget è di 80 milioni; ammettiamo di aggiungere i 40 milioni non spesi nella stagione passata, inspiegabilmente rimasti in cassa. Fanno 120, il prezzo del serbo. Tutto chiaro? Non proprio: 40 di quei 120 servono per il riscatto di Douglas Costa; altri 15 circa in rate varie pregresse; altri 15 per Perin; e sembrerebbe altri 15 per Darmian, imprescindibile ormai viste la partenze di Lichsteiner e Asamoah. Vuol dire che sono rimasti in cassa solo quella quarantina ereditati dall'anno scorso (e considerati a disposizione solo per puro esercizio dialettico, perché non c'è certezza che alla fine sia così).
Dunque, ammesso la Juve voglia almeno provarci seriamente per Milinkovic-Savic, così come sembra, sarebbe ovvio che almeno uno dei pezzi grossi debba andare: Higuain, come si è già detto in passato. Ma poi, andrebbe comunque bene rimanere senza centravanti? O è stato toccato il tetto dei desideri?

Nel frattempo anche il Napoli si scontra con il neorealismo. In cassa ci sarebbero anche qua i 40 milioni non utilizzati dall'anno scorso (e chissà se davvero a disposizione), più 40 dal budget di quest'anno. Ma 25 sono già andati via per Verdi. Seguiteci nel conto della spesa: ne rimangono 55, che probabilmente saranno raddoppiati dalla vendita di Jorginho per lo stesso prezzo. Allora il totale sarebbe un invidiabile conto di 110 milioni di € - a cui però bisognerà scalare una ventina per il portiere, chiunque esso sia. E insomma, qualcosina però con 90 si può fare. Qualcosa di interessante. Ma non di grande davvero, come si pensava in rispetto al blasone che porta Ancelotti. Se si pensa che l'assalto a Chiesa è stato respinto, vista la valutazione di 70 milioni, allora oggettivamente i 90 milioni miglioreranno il Napoli, ma quanti grandi giocatori si possono davvero comprare con 90 milioni?

Uno sicuramente. Che, se venisse dalla Roma, sarebbe Alisson. A febbraio l'assalto di 50 milioni del Liverpool fu respinto: se la Roma venderà, sarà soltanto sfondando il record di portiere più pagato della storia, detenuto ancora da Buffon dal 2001. La valutazione che si fa è di 70 milioni. Il punto è che Liverpool a parte, nessuno tra i top club in questo momento ha davvero bisogno di un grande portiere (a Parigi dovrebbero saldare la pratica Gigione nostro). Ammesso che Courtois o De Gea non si muovano, magari direzione Madrid. E beh, a quel punto, la Roma che dopo tanto tempo di soldi non ha propriamente necessità, tuttavia difficilmente riuscirebbe a rifiutare di entrare nel Guinness dei Primati dalla parte del cassiere...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Leonardo non conosceva Higuain? Il Milan ha sopravvalutato il Pipita. Troppa ipocrisia su Wanda Nara: l'unico errore sarebbe quello di non comportarsi come gli altri procuratori 20.01 - Gonzalo Higuain è stato il miglior centravanti visto in Italia dopo Zlatan Ibrahimovic. Ha riscritto la storia dei cannonieri della Serie A battendo nel 2016 il record di Nordhal che resisteva da 65 anni. Diciassette, poi 18, 36, 24 e 16 gol in cinque stagioni di Serie A, 111 in cinque...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Higuain al Chelsea e Piatek al Milan ormai ci siamo. Nell’operazione anche il ritorno di  Bertolacci al Genoa. Su Barella per giugno l’Inter di nuovo in pole position. Napoli, Lozano se in estate parte uno tra Mertens e Callejon 19.01 - Higuain al Chelsea, Piatek al Milan, Morata all’Atletico Madrid, Il gioco è fatto. Tutti gli incastri al posto giusto per un grande valzer di attaccanti. E allora andiamo a ricostruire quello che accadrà a breve. Higuain presto volerà a Londra per le visite mediche e si metterà a...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Juve-Milan falsata, l’ultimo scandalo. Con questo VAR aumentano solo le polemiche e non si fa giustizia. Banti, che delusione. Higuain, che vergogna. Piatek al Milan, che rischio. Icardi rinnoverà 18.01 - Gli arbitri italiani stanno diventando dei piccoli Tafazzi: sono riusciti nell’impresa ciclopica di falsare perfino una gara tutto sommato non complicata come la Supercoppa italiana e farsi ancora una volta travolgere dalle polemiche. Autolesionismo puro, incredibile ma vero, come...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Higuain-Chelsea, ci siamo. Le alternative del Milan per sostituirlo: Piatek ma non solo... Iniziano a muoversi gli attaccanti... attenzione! 17.01 - Era sicuramente uno dei temi più intressanti da analizzare in questo mercato invernale. Dopo la giornata appena finita è diventata una vera e propria telenovela, con dei colpi di scena (più mediatici che reali) che starebbero bene in una sceneggiatura da soap opera. Higuain, è evidente,...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Il triangolo scaleno del mercato Milan-Chelsea-Atletico: tutte le parti in causa vogliono che Higuain, Morata e Piatek si muovano. Ma manca ancora molto: ecco esattamente le cifre in questo momento delle tre trattative 16.01 - Il mercato di gennaio che in verità non si muove mai particolarmente, ringrazia l’asse Milano-Londra-Madrid che va a incidere profondamente su Serie A, Premier e Liga, e sarà la vera trattativa principale del calciomercato invernale. Non solo adesso, ma fino alla fine, fino all’ultimo...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve-Milan con Higuain in mezzo: ma i rossoneri si meritano di più (e le voci su Piatek…). Inter: l’incontro con Icardi (non ancora fissato) e l’obiettivo del club. Stadi chiusi: ecco l’occasione per dimostrare del buonsenso 15.01 - Ciao. Uno ieri mi ha detto “Buon anno”. È stato molto gentile, ma dopo l’Epifania la vivo come una presa per il culo. Oggi è il 15 gennaio. Secondo il calendario originale la sessione di mercato sarebbe dovuta terminare tra tre giorni. Invece andrà avanti fino al 31. Che bello, così...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Inter-Icardi, Mauro indossa tu i pantaloni. Ridateci l'albo degli agenti e basta con mogli improvvisate. Gonzalo, resta dove sei. Capotondi, per favore risparmiaci le lezioni e torna a fare cinema 14.01 - La "telenovela" Icardi è un finto problema per l'Inter ma quando il campionato è fermo fa tutto brodo. Per Wanda, per i giornali e per le tv. Parliamo di Icardi perché fa notizia. La notizia, comunque, non c'è se non che Mauro vuole più soldi ma ancora non ha capito come fare le trattative...

Editoriale DI: Marco Conterio

La caccia al nuovo sogno mercato della Juventus passa dai conti. E dall'inevitabile partenza di un big. Icardi, decimo stipendio della A: con l'Inter è braccio di ferro economico 13.01 - Kylian Mbappè. Come sogno e come chimera. Come grande obiettivo, perché "adesso la Juventus deve puntare i nuovi Cristiano Ronaldo". E chi meglio del crack francese che col portoghese si scattava le foto da giovane e imberbe talento? Chi meglio di un giocatore che a Parigi non vive...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Higuain e Morata situazione in evoluzione, ma il Milan punta a tenere il Pipita. Icardi-Inter vertice in settimana per trattare il rinnovo.  Juventus, dopo Ramsey ora è il turno di Romero. Per Barella continua il pressing di Chelsea e Napoli 12.01 - Sono giorni importanti per capire il futuro di Higuain e Morata. Le posizioni sono molto chiare. Sarri considera il Pipita l’uomo giusto per aumentare tantissimo il potenziale offensivo del Chelsea. Sta spingendo perché questa possa diventare un’ipotesi concreta fin da subito. Higuain...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Allegri-Real Madrid: contatto. Icardi, fissato l’incontro per il rinnovo. I piani di Marotta per la firma. Pregiudizi su Wanda: fa solo il suo lavoro. Higuain vuole solo il Chelsea e mette in crisi Leonardo 11.01 - Non so se Max Allegri durante le recenti vacanze abbia davvero sposato Ambra come scrivono i giornali di gossip, so invece che ha ricevuto una telefonata da Florentino Perez. Auguri, certo, ma anche una nuova, decisa proposta per la panchina del Real Madrid. L’anno scorso la telefonata...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->