VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Editoriale

La Roma per Dzeko fa sul serio, ecco come. Secondo colpo Napoli, Inter in arrivo una punta e la saga Salah continua...

09.07.2015 07:00 di Luca Marchetti   articolo letto 125531 volte
© foto di Federico De Luca

La Roma fa partire ufficialmente la trattativa per Edin Dzeko. Ieri Walter Sabatini infatti ha incontrato l'agente del giocatore Irfan Redzepagic a Milano per fare il punto sull'acquisizione dell'attaccante bosniaco e valutare bene la situazione. I due poi hanno anche contattato il Manchester City, espondendo la volontà di Dzeko: ormai lui ha abbracciato il progetto romanista e vorrebbe che anche il Manchester City capisse la sua volontà e non creasse troppi ostacoli alla trattativa, visto che da tempo era sulla lista di partenza. Gli inglesi vorrebbero cederlo per una cifra vicina ai 20 milioni di euro, la Roma spera in uno sconto e sarebbe anche disposta a partire per fare un blitz e parlare direttamente con il club inglese facendo leva non solo sulla volontà del ragazzo ma anche sul fatto che il City preferirebbe non cederlo in Inghilterra. L'alternativa è sempre Mitrovic per cui però bisogna presentare un'offerta in tempi brevi altrimenti lui potrebbe accettare l'offerta del Newcastle.
Ma il mercato giallorosso non finisce qui: perché nonostante un rilancio del Chelsea la Roma si sente molto vicina anche a Baba, terzino sinistro dell'Augsburg. La prossima settimana l'intermediario Bozzo volerà in Germania per il rilancio definitivo: 8 milioni per il prestito e 8 per il riscatto. Con il giocatore l'accordo c'è. 5 anni di contratto a 1,4 milioni più bonus a stagione.
Anche il Napoli comincia a muoversi in maniera concreta. Arrivato accordo con il Cagliari per Astori sulla base di circa 5,5 milioni di euro. Tra oggi e domani previsto la chiusura definitiva con un quadriennale di circa 900mila euro più bonus a lui.
In più c'è il discorso Vrsaljko. Il Napoli resta ottimista ma ci sono due problematiche: una si chiama Juventus, l'altra Zapata (e sempre con i colori bianconeri sullo sfondo). La Juve infatti è interessata al ragazzo. Non ora magari, non subito. Sicuramente per il prossimo anno (e visti gli ottimi rapporti con il Sassuolo non sarebbe un problema trovare un accordo oggi per il prossimo anno), ma se dovesse partire Isla potrebbe essere un obiettivo già per questa sessione. E Zapata pure può essere un problema: perché se da un lato il giocatore faciliterebbe eccome la trattativa Allan con l'Udinese (a proposito nel fine settimana gli agenti saranno in Italia) siccome interessa anche al Sassuolo potrebbe creare rigidità fra i club. Come a dire: con Zapata nella trattativa Vrsaljko potrebbe essere molto più vicino. Senza potrebbe diventare molto più difficile. Continuano gli avvicinamenti per Perotti e Soriano, ma ancora nulla di chiuso.
Chiusa invece la trattativa fra Torino e Manchester United per Darmian. 20 milioni di euro in totale per un'altra grande operazione granata. Ora questi soldi saranno (parzialmente) reinvestiti per mantenere il Torino sempre competitivo. E allora: bloccato Sala dal Verona (occhio però anche alla Fiorentina) e accordo raggiunto anche con l'Atalanta sulla base di 10 milioni più bonus per Baselli e Zappacosta. Con il centrocampista l'accordo già c'è, ancora manca quello con il terzino, ma potrebbe non essere così complicato.
Il Milan a sorpresa rinnova con Mexes ma non molla Romagnoli per la difesa. E continua la trattativa per Witsel. Ancora contatti e anche in questo caso la situazione non è molto semplice. In realtà il Milan non vorrebbe spendere più di 20 milioni. Lo Zenit ne vuole almeno 35. Quindi le parti sono ancora più lontane che per Romagnoli, tanto per darvi un ordine di grandezza.
L'Inter invece vuole chiudere per un attaccante e la novità arriva nella tarda serata. I contatti continui con il Wolfsburg portano al risultato sperato. I segnali che arrivano dalla Germania sono più che positivi. Addirittura si potrebbe chiudere a breve. Il prestito sarebbe un obbligo facilmente raggiungibile, praticamente per consentire all'Inter un pagamento dilazionato in più anni. Ma Perisic è sempre più vicino e Mancini non può che essere contento. Anche perché la vicenda Salah si complica ulteriormente. Il giocatore è a Londra in queste ore e andrà a parlare con il Chelsea, ma la sua posizione è difficilmente risolvibile in poco tempo. L'alternativa, come sappiamo, è Jovetic con cui ci saranno ulteriori contatti nelle prossime ore.
La Juve si concentra sulle cessioni: come detto Isla piace in Spagna al Siviglia, Ogbonna saluterà i suoi compagni e andrà a giocare al West Ham. Ha rifiutato però 15 milioni di euro dal Bayern Monaco per Coman. E - dopo aver messo sotto contratto Cerri che ha passato le visite mediche - potrebbe girarlo al Carpi.
Il Genoa ha messo sotto contratto Figueiras, e questo potrebbe essere un colpo che passa quasi inosservato. Ma stiamo parlando di un giocatore che arriva dal Siviglia, in prestito con diritto di riscatto. Un blitz vero e proprio dei rossoblu che continuano a rinforzarsi senza spendere eccessivamente. Intanto ufficializzati Pandev e Pavoletti. La Lazio (dopo il mancato rinnovo di Mauri) continua a trattare Sabelli (testa a testa con la Samp), ma soprattutto si avvicina moltissimo a Milinkovic-Savic. L'attaccante ha ribadito alla sua società, il Genk, che vuole andare via. E vuole andare soltanto alla Lazio.
La Fiorentina, Salah a parte, continua a trattare per Wallace, centrocampista 1995 del Gremio, mentre Gomez ha un'offerta dal Besiktas. Il Palermo tratta Brugman dal Pescara, l'alternativa a Calleri è Bou del Racing Avellaneda. Il Bologna ha praticamente chiuso per Crisetig con l'Inter: operazione da circa 6 milioni di euro. Ora bisogna trovare accordo definitivo con il Cagliari (che aveva prestito biennale) ma è un'operazione virtualmente conclusa. Il Bolgona continua a puntare Defrel (che piace molto anche al Torino e alla Sampdoria) e Duncan, della Samp. Il Carpi vuole Borriello: c'è la disponibilità del giocatore a parlarne si deve trovare però al cifra giusta. Intanto arrivano ufficialmente a Carpi Matos e Marrone, e si continua ad aspettare Gabriel in prestito dal Milan (sul quale c'è anche il Napoli).
Il Chievo oltre alla trattativa con l'Inter per Zukanovic presenta i suoi 4 acquisti, il Frosinone ufficializzerà Verde e continua a trattare Cop con il Cagliari. E poi tanta B: il Bari su Camporese, il Latina vorrebbe di nuovo Di Gennaro, in porta il Cesena vorrebbe uno fra Ujkani e Gomis, il Modena vorrebbe invece Provedel e sonda con il Palermo la situazione di Della Rocca, Troianiello e Embalo. Il Cagliari sta cedendo Ekdal all'Amburgo e pensa a Martinho del Catania. Il Pescara ha preso Lapadula e tratta Corvia.
Siamo nel vortice ed è solo l'inizio di luglio, tenetevi forte


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Inter, mercato di gennaio intelligente: ecco cosa manca. Milan, si accende la luce di Rino e si spegne quella di Fassone. Verona assurdo: Pecchia e Fusco non da A. FIGC, Tommasi faccia un passo indietro... 22.01 - Difficile chiedere qualcosa di più, sul mercato, all'Inter. Senza soldi ma con molte idee. Suning tiene chiusa la borsa cinese e, prima o poi, dovrà spiegare anche cosa vorrà fare di questa Inter; affida a Sabatini l'arduo compito di rinforzare una squadra che senza Champions vedrebbe...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Verdi-Napoli: in estate scopriremo la verità. Milan, fidarsi di Mendes è stato un errore. Cosa fai Monchi? La Roma sta rischiando grosso 21.01 - Ma cosa passa nella testa di alcune persone? Me lo sono chiesto in questi giorni vedendo le reazioni e alcuni messaggi rivolti a Simone Verdi - e persino alla sua compagna - per la scelta di restare al Bologna. Offese personali, addirittura qualche minaccia di morte. Ma perché? Badate...

EditorialeDI: Mauro Suma

Balotelli: il Milan c'entra Buffon: come Rivera l'ultimo anno Thohir: Inter usata in chiave anti Milan? 20.01 - Cosa c'entra il Milan con Mario Balotelli? Niente. Anzi, parliamone. La prima sensazione infatti è che l'apertura di credito a quanto sta facendo Balo in Ligue 1 significa che i cannoni mediatici restano belli accesi e belli carichi proprio sul Milan in relazione a eventuali sviluppi...

EditorialeDI: Luca Serafini

Napoli, Inter, Roma: mercato pro-Juve, ma fanno notizia le ombre del Milan 19.01 - Non cadete nelle trappole propagandistiche. La politica italiana ha così pochi argomenti propositivi che l’unico esercizio remunerativo appare la distruzione verbale dell’avversario. Insulti, minacce, dubbi e sospetti, così l’operazione Berlusconi-Milan cinese è diventato (dopo il...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter avanti per Rafinha, ma spuntano le alternative, le mosse (segrete) del Napoli e quelle (clamorose) delle spagnole: da CR7 a Griezmann... 18.01 - Il primo incontro con il Barcellona ora deve maturare. L'Inter, con il suo direttore sportivo, ha allacciato ufficialmente i rapporti (fra società importanti come Inter e Barca è molto meglio, anche diplomaticamente, parlarne di persona) e ha "lanciato" l'ultima offerta. 35 milioni...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Giù le mani da Nainggolan… Verdi, la risposta è ok! Inter, nomi all’altezza? Quanto vale oggi CR7? 17.01 - A Milano fa freddo… Di colpo, pare che l’inverno si sia ricordato di esistere. Anche il calciomercato pare “bloccato” in una morsa gelida. Non si muove quasi nulla. A chiacchiere stiamo a 1000, come sempre. C’è un nome che continua ad essere scritto a lettere cubitali: RADJA NAINGGOLAN....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: oltre a Emre Can, un altro colpo per giugno. Inter: la cena con Pastore e la strategia per Rafinha. Milan: un anno di polemiche, la compravendita e altri “misteri”. Napoli: occhio alla risposta di Verdi. E in Figc… 16.01 - Ciao. Siamo in regime di sosta invernale. La sosta a suo tempo ci stava antipatica perché era "sosta della nazionale" ma siamo stati bravi e abbiamo deciso di eliminarla del tutto, infatti per non rischiare non scegliamo neppure un ct ("vuole un ct?". "Sia mai! Poi quello magari pretende...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Cessione Milan, una giustizia col Rolex. Napoli, blinda Sarri: ora o mai più! Sabatini, sei più bravo senza portafogli. Figc, che pasticcio! Serve l'intesa 15.01 - La giustizia con il Rolex ci ha sempre fatto paura. Ciò non significa che le indagini non vadano condotte, ma tempistiche e modalità sono al quanto dubbie. Premesso che non siamo fan di Berlusconi (chi legge questo editoriale con un po' di costanza lo sa bene), non capiamo come mai,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il primo bilancio del mercato e quello che può accadere da qui a fine mese: le regine sono al contrario. Juve già in ottica futura. Spalletti ritrova il sorriso coi due rinforzi, il Milan resta in bilico. E occhio al valzer dei tecnici in estate 14.01 - A metà del guado. Mancao solo due settimane nel calciomercato italiano e finora cosa è concretamente successo? Le regine sono al contrario, ovvero le formazioni che lottano per non retrocedere. Sugli scudi un Benevento in crisi nera di risultati ma con un presidente, Vigorito, che...

EditorialeDI: Mauro Suma

3 stadi, 3 derby e 3 film diversi. Milan, il vulnus Montella. Nazionale, Conte entra in scena. Ramires, Capello lo vuole in Cina 13.01 - Settimana di pausa campionato ed ecco che i protagonisti non diventano i giocatori o i tifosi, ma la loro cornice, il loro punto di ritrovo naturale: lo stadio, gli stadi. Milano, Genova, Roma: è stata una settimana cruciale su tutti e tre i fronti. Il fil rouge è stato soprattutto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.