VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Editoriale

L’Italia e Insigne, il Napoli e i terzini, l’Inter e Joao Mario e il FFP del Milan

09.11.2017 07:35 di Luca Marchetti   articolo letto 15816 volte
© foto di Federico De Luca

Ora tutti concentrati sull’Italia. E di parole sull’importanza della partita in previsione domani ne sono state dette e scritte tantissime. Dai protagonisti di questo spareggio e da tanti colleghi. Tutti d’accordo, l’Italia non può mancare dal Mondiale. Il rischio, paradossalmente è di caricarla troppo la partita. Ventura è partito aggressivo e a ruota tutti i giocatori. Ora il grande dilemma è: ma Insigne? Possibile che non giochi? Possibile. Per certi versi incredibile, ma possibile. Il folletto napoletanto nel 352 non trova la sua naturale collocazione e in Italia tutti i bar approfittano della pausa nazionale per fare i ct. In tutta sincerità suona strano vedere uno dei migliori giocatori della squdra prima in Italia e che gioca uno dei calci più belli del Mondo, fare fatica a trovare spazio in una Nazionale che non abbonda di talento. La nostra Italia è un’ottima squadra, tanti giocatori forti, alcuni fortissimi. Ma manca il cosidetto fuoriclasse, quello da pallone d’oro. Non che Insigne sia al momento al livello dei grandissimi ma è sicuramente uno di quelli dotati di più estro. Provate a chiederlo a un qualsiasi tifoso napoletano che lo ha ammirato in questi anni. Provate a chiederlo a Sarri che (anche) per lui ha virato subito sul 433. Ne avremo ancora da discutere. Poi deciderà il campo a chi dare ragione. Visto che però (questo va detto) Insigne in Nazionale non ha ancora brillato e sembra ricalcare un po’ la strada di altri grandissimi giocatori che con la maglia azzurra non hanno avuto un grande feeling.
Pausa significa Nazionale e significa anche mercato. Inevitabilmente. Fanno rumore le parole di Joao Mario dal ritiro del Portogallo: vediamo cosa succederà a gennaio. Lui sta giocando poco (e qualche responsabilità è forse anche sua) soprattutto rispetto a quello che ci si aspettava da lui per età e costo. Difficile che l’Inter se ne privi a cuor leggero però, perché Spalletti ha saputo recuperare più di un giocatore facendolo diventare fondamentale. Magari la sosta lo aiuta, anche cambiare aria per un po’. Ma allo stesso tempo l’Inter qualcuno in mezzo potrebbe prendere. Il primo candidato, come noto da un po’ di tempo, potrebbe arrivare dalla Cina: Ramires, molto di più, o Teixeira. Naturalmente in prestito, visto che l’Inter ancora per 6 mesi deve rispettare i paletti del FFP. Ma questo inizio di stagione e la solidità della società stanno ponendo le basi per un futuro più sereno.
Di futuro si parlerà in queste ore invece a Nyon per il Milan. Fassone presenterà il Voluntary Agreement per i rossoneri. Non è scontato che il piano rossonero venga accettato in toto dalla Uefa, anzi. Le sensazioni non sono positive, visto che comunque il Milan ha speso molto in fase di campagna acquisti e ha aumentato molto il proprio monte ingaggi, questioni sulle quali la Uefa è molto sensibile. Il Milan dovrà dimostrare in maniera convincente che questo progetto è sostenibile a fronte di ricavi garantiti. Con o senza la qualificazione in Champions. Non dovesse riuscirvi salterebbe il voluntary e si andrebbe al settlemente agreement (non in maniera immediata) e il Milan rischia dalla multa alla sospensione di una sessione di mercato. Verosimilmente succedrà (non dovesse essere accettato il progetto di Fassone) quello che è succeso ad altri club europei (come Inter, Roma e Psg): una riduzione della lista Uefa e un piano concordato di rientro. È per questo che al momento il Milan al mercato non pensa...
Ci pensa invece il Napoli. Gli infortuni costringono Giuntoli e De Laurentiis a ridisegnare alcune strategie. Milik come diciamo da tempo potrebbe essere sostituito da Inglese, mentre per il discorso Gholuam (che sta comunque trattando il rinnovo) il Napoli potrebbe orientarsi più a un terzino destro (visto che Hyasj gioca anche a sinistra e che Maggio è in scadenza di contratto) per anticipare un’operazione piuttosto che andare a prendere un altro terzino sinistro. È per questo che un passaggio con l’Atletico Madrid per Vrsaljko è stato già fatto, con esito negativo.
Le altre big non sembra abbiano bisogno di innesti. La Juve ancora deve scoprire fino in fondo i suoi nuovi, la Roma ha cominciato ad ingranare, la Lazio sta letteralmente stupendo l’Italia calcistica. La nostra previsione è che ci saranno più movimenti nella parte bassa della classifica che in quella alta. Al momento è solo una sensazione, basterà aspettare per capirlo...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Balotelli: il Milan c'entra Buffon: come Rivera l'ultimo anno Thohir: Inter usata in chiave anti Milan? 20.01 - Cosa c'entra il Milan con Mario Balotelli? Niente. Anzi, parliamone. La prima sensazione infatti è che l'apertura di credito a quanto sta facendo Balo in Ligue 1 significa che i cannoni mediatici restano belli accesi e belli carichi proprio sul Milan in relazione a eventuali sviluppi...

EditorialeDI: Luca Serafini

Napoli, Inter, Roma: mercato pro-Juve, ma fanno notizia le ombre del Milan 19.01 - Non cadete nelle trappole propagandistiche. La politica italiana ha così pochi argomenti propositivi che l’unico esercizio remunerativo appare la distruzione verbale dell’avversario. Insulti, minacce, dubbi e sospetti, così l’operazione Berlusconi-Milan cinese è diventato (dopo il...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter avanti per Rafinha, ma spuntano le alternative, le mosse (segrete) del Napoli e quelle (clamorose) delle spagnole: da CR7 a Griezmann... 18.01 - Il primo incontro con il Barcellona ora deve maturare. L'Inter, con il suo direttore sportivo, ha allacciato ufficialmente i rapporti (fra società importanti come Inter e Barca è molto meglio, anche diplomaticamente, parlarne di persona) e ha "lanciato" l'ultima offerta. 35 milioni...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Giù le mani da Nainggolan… Verdi, la risposta è ok! Inter, nomi all’altezza? Quanto vale oggi CR7? 17.01 - A Milano fa freddo… Di colpo, pare che l’inverno si sia ricordato di esistere. Anche il calciomercato pare “bloccato” in una morsa gelida. Non si muove quasi nulla. A chiacchiere stiamo a 1000, come sempre. C’è un nome che continua ad essere scritto a lettere cubitali: RADJA NAINGGOLAN....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: oltre a Emre Can, un altro colpo per giugno. Inter: la cena con Pastore e la strategia per Rafinha. Milan: un anno di polemiche, la compravendita e altri “misteri”. Napoli: occhio alla risposta di Verdi. E in Figc… 16.01 - Ciao. Siamo in regime di sosta invernale. La sosta a suo tempo ci stava antipatica perché era "sosta della nazionale" ma siamo stati bravi e abbiamo deciso di eliminarla del tutto, infatti per non rischiare non scegliamo neppure un ct ("vuole un ct?". "Sia mai! Poi quello magari pretende...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Cessione Milan, una giustizia col Rolex. Napoli, blinda Sarri: ora o mai più! Sabatini, sei più bravo senza portafogli. Figc, che pasticcio! Serve l'intesa 15.01 - La giustizia con il Rolex ci ha sempre fatto paura. Ciò non significa che le indagini non vadano condotte, ma tempistiche e modalità sono al quanto dubbie. Premesso che non siamo fan di Berlusconi (chi legge questo editoriale con un po' di costanza lo sa bene), non capiamo come mai,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il primo bilancio del mercato e quello che può accadere da qui a fine mese: le regine sono al contrario. Juve già in ottica futura. Spalletti ritrova il sorriso coi due rinforzi, il Milan resta in bilico. E occhio al valzer dei tecnici in estate 14.01 - A metà del guado. Mancao solo due settimane nel calciomercato italiano e finora cosa è concretamente successo? Le regine sono al contrario, ovvero le formazioni che lottano per non retrocedere. Sugli scudi un Benevento in crisi nera di risultati ma con un presidente, Vigorito, che...

EditorialeDI: Mauro Suma

3 stadi, 3 derby e 3 film diversi. Milan, il vulnus Montella. Nazionale, Conte entra in scena. Ramires, Capello lo vuole in Cina 13.01 - Settimana di pausa campionato ed ecco che i protagonisti non diventano i giocatori o i tifosi, ma la loro cornice, il loro punto di ritrovo naturale: lo stadio, gli stadi. Milano, Genova, Roma: è stata una settimana cruciale su tutti e tre i fronti. Il fil rouge è stato soprattutto...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Inter, ecco Lisandro Lopez. Rafinha vicino, ma Spalletti frena. Deulofeu preferisce Milano, ma il Napoli tratta. Sarri aspetta lunedì l'ok di Verdi. Juve-Barella, vertice 12.01 - Ora è ufficiale, sarà contenta anche la mamma di Spalletti. Che succede? Forse l’Inter compra un centrale e la pista porta dritta a una vecchia conoscenza chiamata Lisandro Lopez del Benfica. Non è un fenomeno, buon giocatore, ma vecchia conoscenza perché il mancato arrivo dell’argentino...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Napoli e Deulofeu: contatto. L’Inter e le opportunità, incontro Juve-Samp, Cagliari Castan e non solo... 11.01 - L’agente di Deulofeu Gines Carvajal è stato a Milano. E ha incontrato il Napoli. Le distanze di ingaggio praticamente non ci sono, potremmo dire che è una sorta di accordo visto che le distanze si possono colmare in tempi anche brevi. Ora toccherà poi al Napoli andare a trattare con...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.