VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/18?
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Roma
  Liverpool

Editoriale

L’Italia e Insigne, il Napoli e i terzini, l’Inter e Joao Mario e il FFP del Milan

09.11.2017 07:35 di Luca Marchetti   articolo letto 16119 volte
© foto di Federico De Luca

Ora tutti concentrati sull’Italia. E di parole sull’importanza della partita in previsione domani ne sono state dette e scritte tantissime. Dai protagonisti di questo spareggio e da tanti colleghi. Tutti d’accordo, l’Italia non può mancare dal Mondiale. Il rischio, paradossalmente è di caricarla troppo la partita. Ventura è partito aggressivo e a ruota tutti i giocatori. Ora il grande dilemma è: ma Insigne? Possibile che non giochi? Possibile. Per certi versi incredibile, ma possibile. Il folletto napoletanto nel 352 non trova la sua naturale collocazione e in Italia tutti i bar approfittano della pausa nazionale per fare i ct. In tutta sincerità suona strano vedere uno dei migliori giocatori della squdra prima in Italia e che gioca uno dei calci più belli del Mondo, fare fatica a trovare spazio in una Nazionale che non abbonda di talento. La nostra Italia è un’ottima squadra, tanti giocatori forti, alcuni fortissimi. Ma manca il cosidetto fuoriclasse, quello da pallone d’oro. Non che Insigne sia al momento al livello dei grandissimi ma è sicuramente uno di quelli dotati di più estro. Provate a chiederlo a un qualsiasi tifoso napoletano che lo ha ammirato in questi anni. Provate a chiederlo a Sarri che (anche) per lui ha virato subito sul 433. Ne avremo ancora da discutere. Poi deciderà il campo a chi dare ragione. Visto che però (questo va detto) Insigne in Nazionale non ha ancora brillato e sembra ricalcare un po’ la strada di altri grandissimi giocatori che con la maglia azzurra non hanno avuto un grande feeling.
Pausa significa Nazionale e significa anche mercato. Inevitabilmente. Fanno rumore le parole di Joao Mario dal ritiro del Portogallo: vediamo cosa succederà a gennaio. Lui sta giocando poco (e qualche responsabilità è forse anche sua) soprattutto rispetto a quello che ci si aspettava da lui per età e costo. Difficile che l’Inter se ne privi a cuor leggero però, perché Spalletti ha saputo recuperare più di un giocatore facendolo diventare fondamentale. Magari la sosta lo aiuta, anche cambiare aria per un po’. Ma allo stesso tempo l’Inter qualcuno in mezzo potrebbe prendere. Il primo candidato, come noto da un po’ di tempo, potrebbe arrivare dalla Cina: Ramires, molto di più, o Teixeira. Naturalmente in prestito, visto che l’Inter ancora per 6 mesi deve rispettare i paletti del FFP. Ma questo inizio di stagione e la solidità della società stanno ponendo le basi per un futuro più sereno.
Di futuro si parlerà in queste ore invece a Nyon per il Milan. Fassone presenterà il Voluntary Agreement per i rossoneri. Non è scontato che il piano rossonero venga accettato in toto dalla Uefa, anzi. Le sensazioni non sono positive, visto che comunque il Milan ha speso molto in fase di campagna acquisti e ha aumentato molto il proprio monte ingaggi, questioni sulle quali la Uefa è molto sensibile. Il Milan dovrà dimostrare in maniera convincente che questo progetto è sostenibile a fronte di ricavi garantiti. Con o senza la qualificazione in Champions. Non dovesse riuscirvi salterebbe il voluntary e si andrebbe al settlemente agreement (non in maniera immediata) e il Milan rischia dalla multa alla sospensione di una sessione di mercato. Verosimilmente succedrà (non dovesse essere accettato il progetto di Fassone) quello che è succeso ad altri club europei (come Inter, Roma e Psg): una riduzione della lista Uefa e un piano concordato di rientro. È per questo che al momento il Milan al mercato non pensa...
Ci pensa invece il Napoli. Gli infortuni costringono Giuntoli e De Laurentiis a ridisegnare alcune strategie. Milik come diciamo da tempo potrebbe essere sostituito da Inglese, mentre per il discorso Gholuam (che sta comunque trattando il rinnovo) il Napoli potrebbe orientarsi più a un terzino destro (visto che Hyasj gioca anche a sinistra e che Maggio è in scadenza di contratto) per anticipare un’operazione piuttosto che andare a prendere un altro terzino sinistro. È per questo che un passaggio con l’Atletico Madrid per Vrsaljko è stato già fatto, con esito negativo.
Le altre big non sembra abbiano bisogno di innesti. La Juve ancora deve scoprire fino in fondo i suoi nuovi, la Roma ha cominciato ad ingranare, la Lazio sta letteralmente stupendo l’Italia calcistica. La nostra previsione è che ci saranno più movimenti nella parte bassa della classifica che in quella alta. Al momento è solo una sensazione, basterà aspettare per capirlo...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

La lezione a Di Francesco: peccato di superbia o di sottovalutazione degli avversari? Che cosa succede alla panchina dell'Italia: la spilorceria dell'Arsenal che può portare Ancelotti a sorpassare MancinI 25.04 - Certo, adesso è facile, anche troppo, rimproverare a Di Francesco tutto quello che è evidente dopo il tracollo di Anfield. E sembra molto ovvio ricordare che il Liverpool non è il Barcellona e che quindi non ha senso affrontarlo nella stessa maniera: quelli giocano orizzontale e guizzi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: Allegri andrà via, ma guai a dare i bianconeri per “finiti”. Milan: la follia dei processi a Gattuso. Inter: l’operazione Champions spaventa solo i deboli. Napoli: occhio all’uragano Sarri. E forza Roma, ovvio 24.04 - Tra breve parleremo di calcio. Davvero. Ma prima l’Uomo-Ken. Ognuno nasce con uno scopo: alcuni diventano astronauti, altri benzinai, altri missionari, altri Uomo-Ken. L’Uomo-Ken è un tizio che ha come unica ragione di vita assomigliare a Ken, il noto bambolotto Anni ‘80. In questi...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Allegri non pervenuto. Sarri, colpo Gobbo a Torino. Milan, che dolore il colpo della strega. Crisi Udinese, Oddo non pronto per questi livelli. De Canio e la bacchetta magica... 23.04 - Se la Juventus prepara una finale scudetto in questo modo, molto colpe sono del suo allenatore. Squadra scarica, zero tiri in porta, gente che passeggia in campo e neanche il 10% della carica agonistica che ti aspetti per chiudere i conti e ammazzare il tuo rivale. Juventus ai minimi...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Juventus-Napoli, solo un crollo verticale può salvare la A dalla monotonia. Roma può diventare come Londra, ma dipenderà dallo stadio. Che bella la lotta salvezza 22.04 - Questa sera andrà in scena la madre di tutte le partite. Almeno per una fetta, consistente anzichenò, del nostro calcio. Perché tutti coloro che non tifano Juventus proveranno a vedere, finalmente, la speranza di avere una nuova regina del calcio italiano. Il Napoli incarna Davide...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Morata-Juve per ora solo un’idea, ma il ritorno non è impossibile. Per Torreira il Napoli tenta l’affondo. Mancini CT, lo Zenit frena: i tempi potrebbero allungarsi 21.04 - La sfida scudetto di Torino è dietro l’angolo ma anche il mercato continua a regalare spunti interessanti e per certi versi clamorosi. Parto subito forte e vi dico che il ritorno di Morata alla Juventus non è impossibile. Al momento è solo un’idea, destinata a rimanere tale se la...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Napoli, ecco come giocheranno. Sui bianconeri le maggiori pressioni. Dybala è il dubbio. Pjanic recupera. Milik in vantaggio su Mertens. Restare o andar via? Il futuro di Allegri e Sarri passa da questo scudetto. Italia, Mancini CT 20.04 - Hai nove punti di vantaggio, praticamente già vinto lo scudetto e pochi minuti dopo scopri che quei punti si riducono a quattro e ritorna tutto in discussione. Non deve essere simpatico. Non è un momento semplice per la Juve alla vigilia dello scontro diretto col Napoli, pochi giorni...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Juventus-Napoli, sfida totale. Un finale di campionato elettrizzante… 19.04 - Un finale di campionato così è letteralmente da sogno. Per tutti i tifosi, di tutti i colori. Perché vivere un duello così bello, così intenso, con così tanti colpi di scena concentrati in pochi minuti o in poche giornate. Lo scontro diretto è ormai alle porte e viverlo con queste...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

I dolori del giovane Andrea Agnelli: se gli obiettivi futuri della Juventus valgono davvero questo danno d'immagine, per il club stesso, e per Gigi Buffon. Gravissima l'accusa di malafede a Collina 18.04 - È passato tutto in cavalleria. No, non di certo le parole di Buffon o di qualcun altro. Le uscite dei giocatori hanno fatto molto clamore, anche se qua in Italia si è trattato solo di rumore, mentre all'estero è stato disgusto e condanna, in un tragico giro del mondo che ha fatto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: la corte a Marotta e il futuro di Allegri. Milan: il piano di Gattuso per la prossima stagione (e Donnarumma?). Inter: quanti processi senza senso. E a Buffon il 432esimo consiglio non richiesto 17.04 - A Milano è iniziata la Settimana del Mobile. Alla Settimana del Mobile è difficilissimo trovare dei mobili e la cosa, converrete, è molto curiosa. Molto più facile trovare gente di merda. Di quella sono piene le vie. Sembra che tutti vadano nelle feste esclusive, fanno a gara a dirtelo,...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Ecco perché Buffon va assolto. Il suicidio della Lazio senza un perché. L'Inter senza Icardi ha un problema. Empoli verso la A: bastava esonerare Vivarini 16.04 - Ci siamo lasciati alle spalle la settimana europea più folle di sempre per il calcio italiano. Istanbul a parte, una roba del genere non l'avevamo mai vista. Nel bene (la Roma) e nel male (la Lazio). E la Juve è bene o male? Vi starete chiedendo. Assolutamente nel bene. La Juventus...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.