Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Lotta a tre anche sul mercato e il futuro di Donnarumma

Lotta a tre anche sul mercato e il futuro di DonnarummaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 25 giugno 2020 16:18Editoriale
di Luca Marchetti

La Lazio che nonostante la sconfitta non ha intenzione di mollare la presa sulla Juventus, comincia a pensare anche al futuro. E prova a portarsi in avanti anche nella corsa per Kumbulla. La duellanti sono sempre loro tre: Juve, Lazio e Inter. E se il Verona è forte della prima offerta dell’Inter (25+3) la Lazio è convinta di poter far meglio forte, non solo, dei buoni rapporti fra le società.
La Juventus continua a lavorare, sperando di poter concludere la trattativa entro il 30 giugno, con il Barcellona per lo scambio Arthur Pjanic. E’ l’operazione più importante di questo avvio di mercato, visto che coinvolge due grandi club e due grandi giocatori. E grandi sono anche le cifre stimate per chiudere (eventualmente) l’operazione. Il brasiliano valutato intorno ai 75 milioni di euro, l bosniaco circa 60. Ecco che allora la Juventus, se vuole chiudere la trattativa fra club, dovrà mettere almeno 10 milioni più bonus. In più c’è da incassare (e questo non è di certo scontato) il sì del giocatore. Nelle ultime giornate non è stato possibile (a causa degli impegni delle due squadre) continuare a fare pressing. Si è ripreso ora. Fare pronostici non è il nostro lavoro, ma le sensazioni di chi sta lavorando a questo affare appaiono positive. Sempre in casa Juve si tiene sotto osservazione la situazione relativa a Mandragora che purtroppo si è rotto il crociato (a proposito auguri di pronta guarigione): la Juventus aveva un’opzione per riscattare il giocatore a 26 milioni di euro (entro il 17 agosto). Sulla parola doveva essere riscattato e l’idea, inizialmente, era quella di girarlo poi a qualche altra squadra che già aveva cominciato a chiedere informazioni. Ora l’infortunio rallenta tutto.
In casa nerazzurra oltre a pensare al finale di stagione vanno definitivamente risolte le complicazioni con Chelsea e Manchester per prolungare i prestiti di Moses e Sanchez. Gli “aiuti” sperati da Uefa e Fifa non arriveranno. Bisogna trovare un accordo fra le parti: quindi sia con il giocatore che con i club e il problema (al di là dei potenziali incroci del Manchester e Inter in Europa) è economico sui salari dei giocatori. La soluzione prospettata in Italia (il famoso 14/10) non ha attecchito e quindi ora in questi pochi giorni si dovrà chiudere l’operazione, altrimenti si corre il rischio di non poter utilizzare questi due giocatori per un finale di stagione caldissimo.
In stand by invece la situazione di Lautaro.
Andando in ordine di classifica l’Atalanta continua a corteggiare Florenzi, mentre la Roma (che ha avviato il procedimento per il licenziamento per giusta causa nei confronti dell’ormai ex ds Gianluca Petrachi) dovrà risolvere risolvere entro il 30 giugno le situazioni dei 4 prestiti provenienti dell’estero: i tre inglesi Mkhtaryan, Smalling e Zappacosta, più Kalinic dall’Atletico.
Il Milan ha invece la necessità di risolvere la questione Donnarumma, che ha un contratto in scadenza nel 2021 e non ha ancora rinnovato. Il club rossonero ha pronta la prima offerta di prolungamento, la proprietà ha dato il via libera ai dirigenti per fissare un incontro con gli agenti del portiere e provare a trovare un accordo. Non sarà una formalità perché l’ingaggio di Donnarumma è molto alto (6 milioni di euro) e la posizione contrattuale del calciatore, a un anno dalla scadenza, non agevola la posizione del club. Il Milan però sta studiando varie soluzioni per convincerlo. Presto ci sarà il primo faccia a faccia tra le parti.
Poi le prime idee per la prossima stagione. Il Benevento si proietta in A e oltre a Gervinho, al Parma, ha anche chiesto info su Inglese. E l’altra idea per l’attacco è Lapadula. A Parma invece sono interessatissimi ad Adam Traoré dell’Atalanta, magari per riproporre una soluzione simile a quella di Kulusevski. Il Cagliari sta tentando Nani, difensore centrale di proprietà della Roma (ma che sta giocando al Central Cordoba) che andrà in scadenza di contratto. Lui aveva un accordo con l’AEK, ma vorrebbe venire a giocare in Italia.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000