VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
Editoriale

Messi choc: 40 milioni l'anno dal Chelsea. Juve trema: Mou offre a Pogba 17 milioni l'anno, 120 ai bianconeri. City insiste: 60 milioni per Bonucci. Marotta, pressing su Gabriel Jesus. Cuadrado può restare. Piacciono Diawara e Kantè.

08.07.2016 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 76330 volte
© foto di Federico De Luca

La notizia bomba arriva dalla Spagna. Abramovic ha offerto 120 milioni al Barcellona per il cartellino di Messi che onestamente non sono molti, ma è disposto a pagare l'argentino con un assegno da 40 milioni l'anno. Ripeto: quaranta milioni. Messi ci pensa, ci penserei anch'io. Anzi, è tentato. La condanna a 21 mesi per evasione fiscale, l'ha allontanato dalla Spagna, moralmente e psicologicamente. Di sicuro nessuno può essere insensibile a cose del genere. Ricordiamo che Messi scadrà nel 2018 e forse anche per il Barcellona, mettendo tutto in conto, vendere la Pulce oggi potrebbe essere più di un'ipotesi. Vedremo.
Da follia a follia. Come vi avevamo scritto la settimana scorsa, l'offerta del Manchester United per Pogba è stata messa nero su bianco e presentata a Mino Raiola che adesso parlerà con la Juventus. Mourinho, udite udite, offre 120 milioni di euro alla Juve per il cartellino del giocatore e questo più o meno si ipotizzava. La novità vera, invece, sono i diciassette milioni offerti come ingaggio al giocatore, questo almeno secondo il giornale inglese Mirror. Vero? Falso? C'è chi parla invece di dodici milioni che sarebbero comunque un'enormità rispetto ai quattro che guadagna ora alla Juventus.
La palla passa al giocatore che analizzerà la situazione con il suo procuratore soltanto dopo l'Europeo francese che lo vede protagonista. Grande l'assist per il secondo gol di Griezman, di questo passo il valore aumenterà ancora. Comunque Pogba ha sempre detto di star bene alla Juve, ma certe cifre lo faranno di sicuro vacillare e il suo procuratore Raiola da una cessione del genere può mettersi in tasca un ventino. Secondo voi cosa consiglierà al centrocampista francese? Lo sapremo presto.
Non basta. La Juve è assediata dalle squadre di Manchester. Ieri il City è tornato alla carica per Bonucci offrendo 60 milioni, il doppio del suo attuale valore di mercato secondo Transfermarket. La Juve continua a dire no, anche il giocatore sembra irremovibile, a 29 anni non è più tempo d'avventure e Bonucci sta diventando la bandiera della Signora. Difficilmente cambierà idea.
Comunque la Juve ha in mano Benatia e non da oggi e con il giovane Rugani la difesa è a posto per oggi e per il futuro.
A centrocampo, invece, serve un giocatore davanti alla difesa in attesa del ritorno di Marchisio. Pjanic non è il massimo in quella posizione, meglio, molto meglio come interno. E allora Marotta sta corteggiando il francese Kantè del Leicester, mentre l'ultima idea è Diawara, il ragazzino che però il Bologna valuta già venti milioni.
In attesa, il futuro di Pogba condiziona i grandi colpi che Marotta ha in canna. Qualche dubbio sul portoghese Andrè Gomes dopo il suo modesto Europeo è venuto. Troppo alto il costo del cartellino. E per l'attacco? Marotta ha deciso di alzare il pressing su Gabriel Jesus, il talento brasiliano sul quale si è buttata pesantemente anche l'Inter. La Juve cerca di giocare d'anticipo, le aste non piacciono. Infatti Marotta ha mollato Pjaca, troppi i venticinque milioni e passa offerti da Galliani per il croato.
Restando in casa Juve, c'è un ritorno di fiamma per Cuadrado. Il giocatore deve aver capito che in Premier fa fatica, vuol restare in bianconero. Il Chelsea non ha detto no, agli inglesi va bene il prestito per un altro anno, ma con riscatto obbligatori a 22 milioni. Del resto Cuadrado è stato pagato quasi 35 milioni (compreso il prestito di Salah alla Fiorentina) solo un anno e mezzo fa.
Tornando a Pjaca, il giocatore piace molto a Montella che ha chiesto a Galliani tutti uomini molto tecnici per fare quel possesso palla che tanto gli piace. Borja Valero rossonero? Solo gossip pallonaro. Lo spagnolo non vuole lasciare Firenze e, fra l'altro, solo un anno fa Montella ne aveva chiesto la cessione alla Fiorentina ritenendo che ormai avesse già dato il meglio. Forse anche per questo Borja Valero non ha ancora telefonato a Montella... A proposito, comunque e a scanso di equivoci, per la Fiorentina Borja è incedibile.
Equivoci risolti anche all'Inter, almeno così pare. Dopo le inquietudini dei giorni scorsi, ieri Mancini a Brunico è sembrato più sereno. Il colloquio chiarificatore c'è stato, non gli compreranno tutti i giocatori che vuole, ma i cinesi di Suning vogliono una grande Inter. La nazionale inglese può attendere, almeno per ora.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, un giallorosso nel mirino… Schick? Non solo offerte italiane! Milan e Inter, non solo acquisti 26.04 - La Juventus è una meraviglia. Lo Scudetto, il sesto di fila, è pratica in via di chiusura. C’è poi una finale di Coppa Italia da giocarsi e una Champions League che fa ben sperare. Una squadra magnifica. Migliorabile? Risposta affermativa ma con interventi accorti… La rosa è super,...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il segreto di una macchina perfetta (e una guida sul Monaco). Inter: terremoto in panchina, occhio ai nomi (e alle priorità). Milan: il pessimismo sui cinesi, la mossa sul mercato e 2 appunti a Montella. Napoli: non scherziamo su Sarri 25.04 - Come ogni anno dal lontano 2006 è iniziato il drammatico torneo di calcetto dedicato ai giornalisti: si chiama “Press League”, lo organizza un tizio di nome Luca Mastrorocco che poi è il papà di “Zona Gol” (questa citazione dovrebbe valere almeno due arbitraggi “comodi”: Luca, ci...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, prima il mercato dei dirigenti poi quello dei calciatori. Milan, tutto come previsto: c’è poco o nulla da salvare. Calori e Liverani, la bacchetta magica nascosta. Foggia-Pisa: mondo capovolto 11 mesi dopo 24.04 - Se volessero farlo apposta non ci riuscirebbero. I calciatori dell’Inter hanno gettato la croce su Pioli togliendo dall’imbarazzo i dirigenti dalla difficile decisione se confermare o meno l’allenatore per la prossima stagione. Con un finale così osceno hanno “esonerato” Pioli ma...

EditorialeDI: Andrea Losapio

La fortuna di Suning passa dai risultati deludenti, la Juve non ne ha bisogno. De Laurentiis pensa a un'innovazione ogni tre minuti, Pallotta e Monchi al prossimo tecnico 23.04 - L'Atalanta è a un passo dall'Europa, l'Inter un bel po' meno. Da una parte ci sono nerazzurri che vincono e convincono - a parte ieri, partita brutta nonostante i cinque gol - dall'altra una squadra che vorrebbe diventare grande senza passare dalla necessaria anticamera. L'Inter attuale...

EditorialeDI: Mauro Suma

In Cina adesso sanno chi è Li Yonghong. Gabigol costa come Dybala. E la Juve pescò il castigamatti 22.04 - Le cinque squadre più conosciute in Cina, le cinque squadre percepite dalle masse cinesi sono Real Madrid, Barcellona, Manchester United, Bayern Monaco e Milan. E' questa la forza che sarà respiro alla nuova proprietà del Milan. E, conoscendo i nostri chicken, respiro non significa...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, ora pesca il Monaco. Cento milioni dalla Champions. Allegri rinnova fino al 2020. Isco primo obiettivo. Milan, Morata dice no. Inter, 60 milioni per Berna 21.04 - La vera impresa della Juventus d’Europa credo sia quella di non aver preso neppure un gol dal Barcellona in due partite. Questo dato freddamente numerico racconta di una squadra straordinaria che nella fase difensiva rasenta la perfezione pur giocando con quattro attaccanti di ruolo....

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve fra le top 4, ecco come vuole rimanerci. I progetti di Milan e Inter per tornare fra le grandi. Napoli Insigne: accordo raggiunto 20.04 - I complimenti sono d’obbligo, scontati e sentiti. La Juventus per la seconda volta in tre anni è in semifinale in Champions. E’ il trionfo di una società granitica che difficilmente sbaglia mosse sul mercato e sul campo. E’ il trionfo di Allegri che in 180’ contro il miglior attacco...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Inter-Simeone, qualcosa non torna… Milan, scelta difficile per l’attacco! Juve, Guarin è stanco della Cina. De Rossi, Roma ingrata? 19.04 - Che Pasqua… C’è chi ha trovato la sorpresa che cercava da tempo e chi è rimasto a bocca asciutta. Si pensi al popolo nerazzurro, beffato sul più bello. Gioie per Juve e Napoli, Roma contrariata. Uova frantumate, in senso letterale, alle spalle, è meglio guardare avanti… Pare incredibile...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: 113 motivi per temere il Barcellona e 1 solo (ma decisivo) per non avere paura. Inter: il futuro di Pioli e la scelta dei nerazzurri. Milan: 2 nomi concreti per il mercato (e l’agenda di Fassone). Un appunto a Orsato 18.04 - Da tre giorni non faccio altro che pensare ai celebri ricercatori dell’Amaro Montenegro, alla loro perseveranza nell‘individuare e mettere in salvo l’Antico Vaso. Li invidio molto, perché si danno sempre un gran daffare e cascasse il mondo non falliscono mai. Questi signori dopo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Milan, padroni nuovi fantasmi vecchi. Pioli si è giocato l’Inter. Chievo, prima di prendere il DS informati bene. Venezia e Foggia: c’è la mano delle società 17.04 - Hanno un nome: Lì. Hanno un cognome: Lì. E hanno quasi la stessa faccia. C’è di fatto che esistono e, finalmente, li abbiamo visti e (quasi) toccati. I cinesi del Milan non sono cinesi magnati ma sono cinesi affaristi e sicuramente non è una colpa né un’offesa. Fanno un mestiere diverso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.