HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Editoriale

Milan giustamente riammesso in Europa. Juve Galactica, dopo Ronaldo almeno altri due acquisti... come l'Inter. 75 milioni di motivi per divertirsi con Monchi

Nato a Bergamo il 23-06-1984, vive a Firenze. Giornalista per TuttoMercatoWeb dal 2008, ha diretto TuttoMondiali e TuttoEuropei. Ha collaborato con Odeon TV, SportItalia e Radio Sportiva. Dal 2012 lavora per il Corriere della Sera
22.07.2018 15:56 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 94518 volte
© foto di Lorenzo Di Benedetto

Vorrei partire con un disclaimer, sebbene la prima regola del giornalismo indichi come non si debba scrivere articoli alla prima persona singolare (sono in buona compagnia, nell’infrangere questa legge, non lo farò più). Dopo una settimana a seguire eventi come la presentazione di Cristiano Ronaldo, a scrivere bene di squadre che stanno lavorando ottimamente sul mercato (Inter e Roma) in molti mi hanno detto di specificare, all’inizio, di essere tifoso della squadra in questione. Però, dispiace deludere, non tifo nessuna delle squadre presenti nella scorsa Serie A. Scusatemi ma, visto che parlerò del Milan, più di qualcuno potrebbe avere il prurito di scrivermi l’ennesima mail dicendo che tifo rossonero.

Ieri è finito un incubo per Fassone e Mirabelli, perché il Tas ha deciso di accogliere il loro ricorso. Ci sono riusciti calando l’asso finale, cioè la presenza di Elliott per la memoria difensiva. Un bel passaggio di mano da un cinese che non conosce l’inglese a un fondo speculativo fra i più potenti al mondo. Elliott ha detto che vuole riportare il Milan in alto, dopo averlo “acquistato” con il loro prestito di un anno fa. Facendo un paio di calcoli si potrebbe dire che il Milan attuale non valga più dei soldi messi dagli inglesi, cioè i 303 più 32 consegnati a Yonghong Li (e mai ritornati). Fatturato che galleggia intorno ai 250 milioni - un po’ meno, a dir la verità - stadio non di proprietà, concessione firmata per San Siro per 30 anni (quindi impossibilità attuale a costruire lo stadio in tempi brevi, con la politica poi…) niente Champions League. La verità è che in potenza il Milan vale anche 1 miliardo di euro, attualmente assolutamente assolutamente assolutamente (per rendere chiaro il concetto) no. Tornando alla sentenza, il Milan è stato esaminato per il triennio 2014-17, dove ha avuto un disavanzo di bilancio “normale”. Non troppo esagerato, in linea con quello già visto con Roma e Inter. Avete mai visto le altre due squadre escluse dall’Europa? No, appunto. Però sono sotto esame e per anni hanno dovuto rispettare il breakeven dello zero in bilancio. Qualcuno con plusvalenze fantasiose (ma questo è un altro capitolo, perché non crediamo che sia solo il Chievo, vero?) altri con una semifinale di Champions che ha avuto l’effetto di accrescere incredibilmente il bilancio (pur perdendo Salah un anno fa, brutto colpo).

Così il Milan è stato giustamente riammesso alle coppe. Perché la UEFA, nella decisione di escludere aveva fatto riferimento alla mancanza di un proprietario vero, che doveva mostrare i suoi capitali (e magari da dove venivano). Al 100% se Yonghong Li fosse stato ancora il patron, allora il TAS avrebbe confermato la decisione della Uefa, perché era un caso nuovo. Così invece ci sono attenuanti (cambio di società e potere d'investimento che può sopperire a eventuali buchi di bilancio) e di fatto nessun motivo "nuovo" per procedere a un'esclusione per un caso molto simile a quelli di Roma e Inter. Alla fine la sentenza è giusta, nonostante gli strali di atalantini e fiorentini. Che, per inciso, non hanno capito che la UEFA non ha deciso su Yonghong Li e su chi ha tenuto il Milan per dodici mesi: lì ci penserà la giustizia ordinaria, non quella sportiva. Ed è giusto così. Ecco, magari fa un po' sorridere il timing delle decisioni...

Un piccolo excursus anche sul nostro calcio in generale. Come è possibile che un soggetto possa acquistare il Milan tramite una controllante in Lussemburgo e soldi che arrivano da altre società offshore? Perché è questo il problema del nostro calcio, non la sentenza UEFA. Come può l'Udinese, per anni, fare la stessa cosa pur sapendo che i presidenti, almeno lì, sono i Pozzo? Cosa che evidentemente non fanno in Premier League, perché non è possibile. Lì il calcio è una cosa seria, qui gli avventurieri sono all'ordine del giorno. Abbiamo già fatto riferimento al Chievo, ma anche all'Inter con i vari giovanissimi (Bettella, Carraro e compagnia) gente che non ha mai esordito in Serie A che costa più di Ilicic o di Pezzella.

La Juventus non si ferma a Cristiano Ronaldo e vuole raddoppiare. Godin è un'opzione, certamente arriverà un centrocampista e probabilmente anche un difensore centrale. Caldara può essere ceduto (ma non accetta il Borussia Dortmund, il Chelsea non può comprare tutti) mentre Pjanic, che aveva trovato l'accordo per il rinnovo, ha deciso di scompigliare le carte. L'Inter ha il tempo (e le possibilità) di acquistare un centrocampista e un difensore a destra (Vrsaljko?). La Roma ha 75 milioni di fondo cassa, vuole prendere Malcom e un portiere, con Areola in cima alla lista, sebbene 30 milioni per un portiere siano davvero troppi. Figuriamoci per Alisson...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Inter, Politano sarà riscattato, c’è anche l’idea Bergwjin. Roma, per la panchina il favorito è Sarri. Senza Champions Under e Manolas potrebbero partire. Napoli, riflettori accesi su Lazzari, ma piace anche Lazaro dell’Hertha Berlino 23.03 - La sosta ci riporta inevitabilmente a parlare di mercato. Le grandi manovre stanno cominciando. L’Inter ha in mente di fare molte operazioni. È chiaro che tanto dipenderà anche dalle uscite. In attacco Politano verrà sicuramente riscattato dal Sassuolo. Perisic potrebbe invece partire....

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

La Juve prova il grande colpo: Salah in cambio di Dybala. Paratici ha in mano Chiesa e Zaniolo. Una cena col romanista. Marotta punta Andrè Gomes. Icardi accordo per l’addio. Veretout al Napoli 22.03 - In Inghilterra svelano una nuova, clamorosa pista del mercato della Juventus: i bianconeri hanno offerto Dybala al Liverpool per avere Salah. L’indiscrezione è forte, ma anche consistente e ci conferma che l’estate prossima la Juventus farà grandi cose, soprattutto ha in cantiere...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Icardi-Inter: telenovela finita? E un altro cambio in panchina: le difficoltà di un progetto 21.03 - Potremmo essere arrivati alla fine. Sicuramente alla fine delle cure. Icardi scende dal lettino delle cure fisioterapiche al ginocchio (day35) e dovrebbe essere guarito. Si allenerà con il gruppo, salvo sorprese. Si allenerà in realtà con quello che rimane del gruppo visto che molti...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Dybala ha detto no all’Inter! Ecco i dettagli. La Juventus può perderlo, ma ecco le squadre in Premier per Paulo. Real Madrid insiste per Icardi, e venerdì è lcardi-day: quello che succederà, da cui dipende il futuro 20.03 - Essere interista non è mai normale, come recita lo stesso inno nerazzurro. E così può capitare che al giovedì ti umilino in casa in Europa League, e poi alla domenica tu giochi uno dei derby più gagliardi degli ultimi anni e in una delle condizioni più difficili. Allo stesso modo,...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve vs. Uefa: la decisone su Ronaldo (e quella già presa a prescindere). Inter: i 5 segreti di una battaglia vinta col cuore (e l'incontro pre-derby di Icardi). Milan: su Gattuso il solito banco degli imputati (con un’incredibile compagnia) 19.03 - Complimenti per la trasmissione. La differenza tra la pausa per la nazionale e la pausa per la nazionale dopo una vittoria è che ti rompi le balle lo stesso, ma con una bella faccia di tolla stampata sul volto. Il qui scrivente c’ha la faccia di tolla, perché temeva di essere suonato...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Le scuse ad Allegri e le scuse di Spalletti: trova la differenza. Napoli, la strada per essere grande si fa in salita. Bologna, Sinisa ha smontato la testa. Gravina-Brunelli-De Siervo, asse contro Di Maio che vuole far perdere al calcio 2 miliardi 18.03 - La Toscana non è uguale in tutte le sue città. Firenze non è Livorno, Siena non è Pisa e Forte dei Marmi non è Grosseto. Ognuna di queste ha le sue bellezze. Anche i toscani sono diversi tra di loro. Ci sono quelli simpatici che fanno ridere e quelli che vogliono fare i simpatici...

Editoriale DI: Marco Conterio

Il Mondo capovolto: la Juve clamorosamente tra le grandi favorite Champions. Ajax, talenti e delusioni cocenti. Messi o Cristiano Ronaldo? Lo scontro possibile e il derby di oggi. Tutto di un altro pianeta 17.03 - Adesso che il cerchio si stringe, su Tuttomercatoweb.com abbiamo aperto il sondaggio che di per se ha poco d'originale, tanto di banale ma che ha il gran dubbio della risposta finale. "Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?". Otto opzioni, di fatto i lettori ne stanno votando,...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Napoli: Insigne, Koulibaly e Allan restano. Per il centrocampo c’è Fornals, in attacco Lozano prima scelta. Per il futuro di Allegri bisogna aspettare ancora, Conte e Deschamps nomi da monitorare. Il Real ripensa a Milinkovic Savic 16.03 - I motori si stanno scaldando. La Primavera in arrivo sta accendendo il mercato. Il Napoli è sempre molto attivo. Ancelotti e la società sono convinti di poter crescere ancora e per questo l’obiettivo è tenere tutti i big. Non c’è alcuna volontà di prendere in considerazione offerte...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Inter fuori dall’Europa paga caro il caso-Icardi. Un capitano vero avrebbe giocato. Zhang furioso lo vuole sul mercato. Derby ad alto rischio. Spalletti via, Conte ha chiesto tempo. Il caso Mourinho. 15.03 - L’Europa League era uno degli obiettivi stagionali, ora per non fallire completamente la stagione, all’Inter non resta che la caccia alla Champions, con il Derby alle porte, in un momento complicatissimo. Questa situazione drammatica è il frutto amaro del caso Icardi che da oltre...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Una Champions da sballo e il dominio inglese. L’orgoglio italiano di Napoli e Inter e la rivoluzione in casa Real 14.03 - Ora abbiamo le favolose 8 d’Europa. E nei giorni in cui si discute tantissimo della Brexit, le squadre della Premier danno un chiaro indirizzo: in Champions vogliono dettare loro la legge. L’ultima volta che si era verificato un evento del genere era esattamente 10 anni fa: Arsenal,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510