VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Juve ko in Supercoppa: di chi le colpe?
  Massimiliano Allegri e le sue scelte
  Il mercato di Marotta e Paratici
  I giocatori fuori forma come Higuain
  Nessuna crisi: ad agosto può starci

TMW Mob
Editoriale

Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West

19.07.2017 06:42 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 67683 volte

Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con rete decisiva, nella finalissima, di Djorkaeff). E, ragazzi, è vero… Li ho osservati, da bordo campo, imparando che, quando uno nasce campione, lo rimane per sempre! Puoi mettere su qualche kg (qualcuno più di uno), puoi avere i capelli grigi, o perderli, ma se eri uno che dava del tu al pallone, continui a farlo… Ho assistito a tanti colpi ad effetto e numerose giocate di qualità ma, credetemi, vedere Djalminha, 46enne brasiliano (visto anche al Depor), superare un giocatore della Nigeria con la “bicicletta” è stato commovente. Mi sembrava di essere tornato ragazzino quando, in videocassetta, avevo visto, per la prima volta, questa esaltante giocate di prestigio. Autore? Ardiles, giocatore argentino, uno dei tanti ex fuoriclasse del mondo del calcio protagonisti nel film Fuga per la vittoria (con Sylvester Stallone improbabile portiere). Meraviglioso, come meraviglioso è stato colloquiare con Taribo West. Ve lo ricordate? Ex Inter e Milan, con le sue mitiche treccine. Bene, le treccine non ci sono più, ora è completamente pelato… Ma la simpatia è travolgente. Da una vita ci si chiede quanti anni abbia in realtà, ho voluto chiederglielo di persona. “Scusa Taribo ma tu quanti anni hai?”. La risposta è stata leggendaria: “Solo Dio lo sa, quando sono venuto al mondo non sapevo ancora contare”. Mito.
Passiamo a fatti seri: Antonio Cassano. Ecco, appunto… Non so voi ma io temo per la tenuta mentale dei suoi nuovi tifosi. E’ vero che chi segue l’Hellas è abituato a tutto ma FantAntonio è al di là di ogni limite. Chi potrebbe, nel giro di un paio d’ore, decidere di ritirarsi per “nostalgia di casa” per poi, in conferenza stampa, spiegare che, “… no, è stato solo un momento di debolezza”. Per vostra informazione (ho guardato su www.mappy.com), Verona dista dalla dimora di Cassano, in terra genovese, esattamente 180 minuti d’auto. Meno male che non si è trasferito in Cina… C’è chi dice che faccia parte del personaggio. Vero ma, ormai, sembra sia rimasto solo il personaggio… Spero, con tutto il cuore, di essere smentito quando si comincerà a giocare…
Passiamo a fatti più seri: il nuovo Milan. A Londra mi ha stupito il pensiero di Roberto Carlos che, testuali parole, mi ha confidato: “Quando hai i soldi è più difficile fare il mercato perché puoi prenderne tanti ma devi anche venderne tanti”. Ho pensato ad un Carlos, Bacca per la precisione. Lui, il suo, lo sta facendo (unica rete rossonera contro il Dortmund) e, onestamente, non mi pare tanto convinto di andarsene proprio ora che il Diavolo ha dimostrato, con i fatti, di essere tornato grande. E come lo convinci a fare le valigie? Lo lasci in panchina tutto l’anno? Potrebbe essere un’idea ma lui, Carlos Bacca, i gol li sa fare… Lo svendi? Può essere ma lui, Carlos Bacca, ha un contratto… Lo svendi al club dove lui vuole tornare, ossia il Siviglia? Forse ma se il Siviglia non lo vuole? Bel problema…
Ha diversi grattacapi anche Spalletti. Lucianone sta perdendo le staffe. Vede le dirette concorrenti per la Champions League che annunciano, un giorno sì e l’altro anche, giocatori su giocatori mentre l’Inter ha mille trattative in corso ma nessuna ufficialità a breve giro. Non disperare caro Spalletti. L’Inter farà il mercato a cui è destinata, con due/tre pezzi pregiati in arrivo. Io vedo un terzetto pronto ad indossare la casacca nerazzurra: Dalbert-Vecino-Keita. Non sarà come dire Bonucci-Biglia-Belotti (o Aubameyang, Kalinic o Morata, decidete voi) ma è già qualcosa no? Ecco, un Di Maria ci starebbe bene… Il problema? Provateci voi a convincere Di Maria o un qualsiasi altro top player a venire a Milano, sponda nerazzurra, senza Champions League e con un progetto appena avviato. Sono le stesse condizioni in cui si trova il Milan? No, i rossoneri hanno l’Europa League. Interessa a qualcuno? Avete ragione, forse è una questione di soldi… Ma davvero pensate che i soldi possano comprare tutto? Temo che abbiate ragione. Il Milan, con i soldi, li ha presi tutti!!!


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Allarme Juve: il rinforzo di Marotta e la scelta (complicata) di Allegri. Inter: la decisione su Schick. Bomber Milan? Un silenzio "studiato". Napoli: ecco la mossa giusta 15.08 - E ben ritrovati a tutti. Questo editoriale va in onda in forma ridotta per ovviare a una questione di "ferie del sottoscritto iniziate giusto ieri". Questo non significa che non si possa toccare il fondo anche questa settimana: ci riusciremo, solo in maniera più concentrata. Vi...
Telegram

EditorialeDI: Michele Criscitiello

5 giorni al via della nuova serie A: ecco la griglia di partenza… e di arrivo aspettando il 31 Agosto 14.08 - Ovviamente preferiamo tutti la grigliata di Ferragosto alla griglia di partenza della serie A, però, è giusto parlare prima anziché dopo quando sarà tutto più facile per tutti. Certamente ci sono ancora due settimane piene per cambiare obiettivi e per spostare gli equilibri, con un...

EditorialeDI: Marco Conterio

L'anno zero del calcio mondiale. Il risveglio dal sogno Leicester, la lezione di Rooney, i milioni del PSG e le grandi d'Italia in cerca degli ultimi botti 13.08 - Il Leicester City di Claudio Ranieri aveva risvegliato, in tutti noi, una parola antica. Fanciullesca. Favola. Aveva riportato alla mente i racconti di un calcio che fu, le pagine polverose del pallone delle leggende, di quanto la televisione era un miraggio, o di quanto Davide aveva...

EditorialeDI: Mauro Suma

Juve, Milan e Inter: cosa manca. Biglia e Kondo: casi di Ferragosto. Kolarov: l'ovvio del derby 12.08 - Alla Juventus manca un centrocampista, al Milan un centravanti, all'Inter un colpo. Quello del centrocampista inizia ad essere un caso per i bianconeri. Sempre vincenti e sempre leader, ma nel corso degli anni il reparto-chiave, la sala macchine, ha perso irreversibilmente qualità....

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve allarme, il mercato e’ in ritardo. Per la Champions serve di più. Non poteva prendere Strootman con la clausola? Serve un altro Bonucci. Ma anche l’Inter e’ ferma. Milan, occhi su Cavani. Fiorentina, Simeone e Jese’ 11.08 - Guardo la casella degli acquisti su un giornale qualsiasi, conto i giorni che mancano alla fine del mercato (soltanto venti) e comincio a pensare che la Juventus sia in netto ritardo. Magari oggi Marotta mi smentira’ presentando in un colpo solo i tre-quattro giocatori che servono...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Juve un 10 in attesa del centrocampista, la Roma insiste, l'Inter dribbla. Il Torino scatenato a centrocampo, Schick rifa le visite e ora? 10.08 - La Juve, sebbene non abbia più piazzato la zampata del centrocampista, la notizia della giornata l'ha comunque tirata fuori: Dybala sarà il nuovo 10 bianconero. Voi direte: col mercato non c'entra niente. Vero ma intanto possiamo sgombrare il campo da qualsiasi tipo di voce che continuava...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Bacca & Gabigol, noie milanesi! Juve-Strootman, impossibile… Napoli quanti esuberi! Ibra, dacci una gioia… 09.08 - Lo ammetto: sono anni che non vedevo tanto entusiasmo, a Milano, attorno ad entrambe le squadre della città. Il Diavolo è tornato a dettar legge (almeno d’estate), con un mercato faraonico… L’Inter, con calma e raziocinio, sta plasmando una squadra “alla Spalletti”. Tutti felici ma...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, non solo Matuidi: Marotta prepara il botto di ferragosto. Inter: la richiesta di Spalletti (non solo sul mercato...). Milan: un'altra battaglia mediatica in attesa del bomber. Napoli: ecco l'Europa 08.08 - Ciao. Ho solo un’ora di tempo. “Per fortuna”, direte voi. Vado con 11 sinapsi a caso. 1) C’è l’ondata di caldo. Ad agosto. La gente si sorprende e dice “dove andremo a finire”. Perché fa molto caldo. Ad agosto. Io non capisco. 2) La canzone dei Thegiornalisti “Riccione”...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve, nessun allarme ma quest'anno occhi aperti. L'Inter prepara il gran finale. Milan, raggiunto il primo grande obiettivo stagionale. Tommasi e la solita minaccia ma l'AIC non tutela i calciatori 07.08 - Il calcio di agosto non conta nulla. Lo scriviamo ogni anno, in questo mese. Anzi, se fossimo razionali ci dovremmo autoaugurare le sconfitte estive per ogni nostra squadra. Se vinci ad agosto credi che siano tutte rose e fiori e che la strada sarà in discesa, poi inizia la stagione...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Da Jeppson a Neymar: la storia si ripete. Dembélé, Coutinho, Mbappé: ora tutte le valutazioni sono sfalsate. La vera sconfitta dell'UEFA e il vero affare (nel rapporto qualità/prezzo) dell'estate: complimenti al Monaco 06.08 - I 100 milioni di lire per 'o Banc 'e Napule Hasse Jeppson, i due miliardi per il bomber Giuseppe Savoldi, i 13 per Diego Armando Maradona, i 150 per Zinedine Zidane. Poi, passando ai milioni di euro, i 94 per Cristiano Ronaldo, i 105 per Paul...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.