HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Editoriale

Milan, se ci sei batti un colpo. Muriel, tocco di classe del "Corvo". Inter, sveglia su Barella. Nella "Gabbia" dorata della Premier

Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb
07.01.2019 00:00 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 23975 volte

La situazione del Milan rischia di diventare, seriamente, pericolosa. Dopo i complimenti che abbiamo fatto a Leonardo per come ha difeso Gattuso, pubblicamente, prima della gara con la Spal oggi dovremmo fare alcune riflessioni di mercato. Perché, appunto, il mercato è una cosa seria. Fino ad oggi la mossa di Scaroni non è stata vincente. Leonardo e Maldini è stata, fin qui, una scelta sbagliata. Un passo indietro. L'estate. Tutti i colpi di Leonardo non hanno funzionato. Molti di questi dopo pochi mesi, ovvero oggi, già vogliono andare via. Chi non gioca, chi ha fallito o chi come Higuain è stato pagato troppo e non ha reso neanche il 60% della spesa. In molti avevano dato del fenomeno a Leonardo e del pirla a Paratici, nell'operazione Bonucci-Caldara-Higuain. Ma come si fa? Di nuovo Bonucci il traditore? Poi, per chi, per cedere Caldara che è il futuro. Il vero problema è che Paratici dovrebbe essere fermato per rapina a mano armata. Ha fatto un capolavoro tecnico ed economico. La Juventus ha pensato, da sempre, che Caldara non fosse il fenomeno che in molti raccontano, inoltre aveva delle fragilità fisiche e Higuain con Ronaldo non poteva più restare. Paratici si è scaricato l'ingaggio di Gonzalo, ha fatto credere di essere alleato del nuovo Milan e Leonardo ci è caduto con tutte le scarpe. Gli altri acquisti non ne parliamo neanche. Bisognava rifarsi a gennaio ma da Ibra a Muriel, da Baselli a Fabregas è stato tutto un buco nell'acqua. Il Milan sta facendo troppa fatica e non si possono addossare le colpe solo al fair play finanziario. In questo mercato servivano più le idee dei soldi. Per fortuna di Leonardo e Maldini il mercato chiuderà il 31 gennaio. C'è ancora tempo ma comprare tanto per comprare non serve ad una squadra che necessita di rinforzi e anche di piazzare qualche esubero; in vista della corsa al quarto posto. La ciliegina è stata la corsa a Muriel, peccato che il Milan sia partito quando Corvino aveva già le braccia al cielo ad un metro dal traguardo. A proposito di Muriel, Pantaleo ha fatto un grande acquisto. E' vero che parliamo di un eterno incompiuto, questo è Luis, ma se si sblocca e se indovina la stagione nella piazza giusta potrà risultare davvero devastante a campo aperto. Firenze è la piazza ideale per Muriel. Non è Milano, neanche Roma o Napoli ma non è neanche Udine. Firenze è calda e ti "opprime" il giusto. Muriel ha bisogno di sentirsi calciatore vero ma, allo stesso tempo, deve essere messo nelle condizioni di fare stadio-casa, casa-stadio. Non può giocare con Simeone? Forse i due non possono coesistere. Non tanto perché si calpestano i piedi ma perché farli giocare insieme significherebbe inventarsi un ruolo per Chiesa. Ai tempi di Udine, Muriel veniva considerato il nuovo Sanchez. Entrava e segnava. Una stagione fece 11 gol in 22 giornate. Guidolin non lo gestì benissimo e lui pensava a troppe cose prima del calcio. Poi, con la nascita della bambina, è maturato ma è rimasto un aspirante fenomeno. Tra lui e Cuadrado tutti preferivano Muriel ma uno, Cuadrado, oltre le gambe aveva anche la testa, invece, Luis spesso la testa la lasciava al mattino sul comodino e affrontava la giornata con i piedi.
Attenzione all'asta su Barella. L'Inter non deve giocare con il fuoco. Certamente si è mossa prima e meglio ma il mercato è strano. Ausilio si sente forte della parola data da Beltrami, agente del calciatore e lo stesso di Nainggolan, ma quando hai un affare per le mani meglio sbrigarsi. Barella va chiuso oggi e portato, a Milano, a giugno. Il Chelsea vorrebbe fare la spesa in Italia ma, anche in estate, ha dimostrato che tra il dire e il fare c'è ancora di mezzo un oceano. A Londra hanno i soldi e Sarri ha potere ma prima di chiudere bisogna fare sempre i conti con il grande capo. Ad oggi c'è da dire che Barella non ha ancora espresso il suo reale valore e, forse, 50 milioni cash subito sono tanti. Potrà valerne anche di più ma il reale valore sarà dimostrato nel passaggio in una big.
Infine una riflessione sui calciatori che giocano all'Estero e che vorrebbero tornare in Italia. E' il caso di Gabbiadini. Il primo giorno che andò in Premier scrivemmo che la gestione del suo agente, Silvio Pagliari, non fu impeccabile. Gabbiadini era in rampa di lancio e quel trasferimento era più una bocciatura che una promozione. La risposta sarà sempre la stessa: ma come l'ho portato a guadagnare tanti soldi, gioca nel campionato più bello del Mondo e forse ti aggiungono anche che vive in una bella casa con vista sul mare di Londra... ops, il mare? Ah no. Era la casa di Napoli, quella. La verità è che bisogna pensare ai soldi, certo, ma quando la differenza è tra tanti e tantissimi è giusto pensare, per un giovane, alla carriera. Pagliari oggi vorrebbe riportare in Italia Gabbiadini ma la sua gestione è stata superficiale. D'altronde molti calciatori, da Quagliarella in giù, negli anni li ha persi. Dalla separazione da Antonelli e Caravello non ne è mai uscito veramente bene e la sua grande fortuna e bravura è stata quella di portare Michelangelo Minieri nella sua scuderia. Grazie all'esplosione di Minieri, Pagliari, ha prolungato la sua carriera con qualche colpo interessante ma quando l'allievo supera il maestro c'è sempre un problema per il maestro. O si avvicina la pensione oppure presto perderà la cattedra. L'alternativa potrebbe sempre essere quella di tornare al suo lavoro d'origine: il Direttore Sportivo. Carriera iniziata nel 2004 e finita... nel 2005.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Juve-Milan falsata, l’ultimo scandalo. Con questo VAR aumentano solo le polemiche e non si fa giustizia. Banti, che delusione. Higuain, che vergogna. Piatek al Milan, che rischio. Icardi rinnoverà 18.01 - Gli arbitri italiani stanno diventando dei piccoli Tafazzi: sono riusciti nell’impresa ciclopica di falsare perfino una gara tutto sommato non complicata come la Supercoppa italiana e farsi ancora una volta travolgere dalle polemiche. Autolesionismo puro, incredibile ma vero, come...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Higuain-Chelsea, ci siamo. Le alternative del Milan per sostituirlo: Piatek ma non solo... Iniziano a muoversi gli attaccanti... attenzione! 17.01 - Era sicuramente uno dei temi più intressanti da analizzare in questo mercato invernale. Dopo la giornata appena finita è diventata una vera e propria telenovela, con dei colpi di scena (più mediatici che reali) che starebbero bene in una sceneggiatura da soap opera. Higuain, è evidente,...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Il triangolo scaleno del mercato Milan-Chelsea-Atletico: tutte le parti in causa vogliono che Higuain, Morata e Piatek si muovano. Ma manca ancora molto: ecco esattamente le cifre in questo momento delle tre trattative 16.01 - Il mercato di gennaio che in verità non si muove mai particolarmente, ringrazia l’asse Milano-Londra-Madrid che va a incidere profondamente su Serie A, Premier e Liga, e sarà la vera trattativa principale del calciomercato invernale. Non solo adesso, ma fino alla fine, fino all’ultimo...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve-Milan con Higuain in mezzo: ma i rossoneri si meritano di più (e le voci su Piatek…). Inter: l’incontro con Icardi (non ancora fissato) e l’obiettivo del club. Stadi chiusi: ecco l’occasione per dimostrare del buonsenso 15.01 - Ciao. Uno ieri mi ha detto “Buon anno”. È stato molto gentile, ma dopo l’Epifania la vivo come una presa per il culo. Oggi è il 15 gennaio. Secondo il calendario originale la sessione di mercato sarebbe dovuta terminare tra tre giorni. Invece andrà avanti fino al 31. Che bello, così...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Inter-Icardi, Mauro indossa tu i pantaloni. Ridateci l'albo degli agenti e basta con mogli improvvisate. Gonzalo, resta dove sei. Capotondi, per favore risparmiaci le lezioni e torna a fare cinema 14.01 - La "telenovela" Icardi è un finto problema per l'Inter ma quando il campionato è fermo fa tutto brodo. Per Wanda, per i giornali e per le tv. Parliamo di Icardi perché fa notizia. La notizia, comunque, non c'è se non che Mauro vuole più soldi ma ancora non ha capito come fare le trattative...

Editoriale DI: Marco Conterio

La caccia al nuovo sogno mercato della Juventus passa dai conti. E dall'inevitabile partenza di un big. Icardi, decimo stipendio della A: con l'Inter è braccio di ferro economico 13.01 - Kylian Mbappè. Come sogno e come chimera. Come grande obiettivo, perché "adesso la Juventus deve puntare i nuovi Cristiano Ronaldo". E chi meglio del crack francese che col portoghese si scattava le foto da giovane e imberbe talento? Chi meglio di un giocatore che a Parigi non vive...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Higuain e Morata situazione in evoluzione, ma il Milan punta a tenere il Pipita. Icardi-Inter vertice in settimana per trattare il rinnovo.  Juventus, dopo Ramsey ora è il turno di Romero. Per Barella continua il pressing di Chelsea e Napoli 12.01 - Sono giorni importanti per capire il futuro di Higuain e Morata. Le posizioni sono molto chiare. Sarri considera il Pipita l’uomo giusto per aumentare tantissimo il potenziale offensivo del Chelsea. Sta spingendo perché questa possa diventare un’ipotesi concreta fin da subito. Higuain...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Allegri-Real Madrid: contatto. Icardi, fissato l’incontro per il rinnovo. I piani di Marotta per la firma. Pregiudizi su Wanda: fa solo il suo lavoro. Higuain vuole solo il Chelsea e mette in crisi Leonardo 11.01 - Non so se Max Allegri durante le recenti vacanze abbia davvero sposato Ambra come scrivono i giornali di gossip, so invece che ha ricevuto una telefonata da Florentino Perez. Auguri, certo, ma anche una nuova, decisa proposta per la panchina del Real Madrid. L’anno scorso la telefonata...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Icardi e il rinnovo, Higuain e il Chelsea. Le novità su Ramsey, il ritorno di Gabbiadini e le strategie del Napoli... 10.01 - L'ultimo colpo di giornata lo ha messo a segno la Sampdoria che riabbraccia Gabbiadini. Lo riporta in blucerchiato: operazione complessiva da 12 milioni di euro (3 di prestito e 9 per il riscatto obbligatorio più bonus legati alla qualificazione in Europa). La Samp non voleva lasciarsi...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Godinopoli: l’Inter sta per fregare la Juventus per la prima volta dopo tanti anni, soffiandole Godin. Il messaggio di Marotta alla Juventus è chiaro. Skriniar: il Manchester United c’è, il rinnovo no 09.01 - La tentazione è davvero tanta per non usare questa parola, e come diceva Oscar Wilde: “Posso resistere a tutto, tranne che alle tentazioni”. E’ Godinopoli: il colpo che l’Inter sta portando a termine, concludendo l’acquisto di Diego Godin, è un cambio epocale nella storia minima...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->