VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Editoriale

Milan-Thiago Silva, occhio ai ritorni... Cerci, un affare per tutti e poi curiosità per quello che faranno in Spagna

Nato a Magenta il 28/4/1974, giornalista professionista dal 2001. Vanta collaborazioni con diverse testate web e cartacee, oltre ad esperienze da telecronista. Opinionista Campionato dei Campioni. Direttore del mensile cartaceo CALCIO2000
03.12.2014 00:00 di Fabrizio Ponciroli   articolo letto 33629 volte
© foto di Federico De Luca

A volte ritornano. Si intitolava così il film, anno di grazia 1991, in cui un insegnante torna al suo paese natale… Un lungometraggio che, in un amen, si trasforma in un horror, visto che la trama è basata su un lavoro di Stephen King. Ecco, esagerando, è quello che mi viene in mente quando sento sussurrare di possibili grandi ritorni a Milanello. Sacchi, Capello, Gullit, Shevchenko, recentemente Kakà, diciamo che "la seconda volta" non è andata, per usare un eufemismo, benissimo… E' per tale motivo che, in cuor mio, spero che la voce che vorrebbe Thiago Silva intento a riflettere su un suo possibile ritorno, la prossima estate, a Milanello siano frutto della fantasia. Intendiamoci, il brasiliano è un pezzo da novanta ma, come detto, i precedenti spingono per altre soluzioni. Non sempre la voce del cuore è da seguire, soprattutto negli affari di calcio… Quindi, con il bel gruzzoletto incassato dall'accordo con Fly Emirates, meglio puntare su cavalli nuovi, magari non di razza purissima come nel caso di Thiago Silva, ma comunque dalle prospettive importanti. Ricordiamoci che Thiago Silva, quando approdò al Milan, nel lontano dicembre del 2008, non era il Thiago Silva che ammiriamo da qualche stagione a questa parte. Ecco, c'è un nome che mi intriga da morire ed è quello di Cerci. Inspiegabile il perché non riesca a convincere Simeone a dargli fiducia, meglio per l'Italia che potrebbe riabbracciarlo. Spendere per l'ex granata ha un senso: è italiano, ha classe, è del 1987 e, in questi primi mesi di stagione, si è francamente riposato parecchio. Insomma, un'occasione d'oro. Lo vedrei bene ovunque, al Milan come all'Inter, pure al Napoli. Chi la spunterà? Dico Milan, la società che, al momento, potrebbe permettersi di parlare, a livello economico, con i colchoneros (in Spagna non regalano nulla). Spagna, appunto. Con negli occhi ancora le immagini dell'ennesima tragedia, devo ammettere che sono curioso. Chi mi conosce sa che la mia tolleranza, verso chi fa del calcio un mezzo per mettere in mostra il peggio di sé, è pari a zero… Sempre stato convinto della bontà delle soluzioni adottate in Inghilterra. Avevano un problema, lo hanno risolto in modo perentorio, senza guardare in faccia niente e nessuno, rischiando anche di far crollare il sistema calcio. Ora voglio vedere che faranno in Spagna. Per una banana lanciata, lì non entri più allo stadio. Credo che agiranno in maniera dura, come è giusto che sia. E noi? No, noi non abbiamo tempo per queste cose, noi dobbiamo pensare al gol fantasma… Sai, qui, almeno una volta all'anno, una palla entra in porta e gli arbitri magari non lo notano. Meglio investire cinque milioni (250 mila per 20 squadre) in una tecnologia ad hoc per evitare un gol fantasma all'anno piuttosto che pensare a come rendere lo stadio bello, attraente e vissuto da gente a modo, o sbaglio? Dai su, lasciamo perdere… Magari, a furia di vedere gli altri che risolvono i problemi, magari anche noi, un giorno, capiremo come fare…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West 19.07 - Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: attenti alle sorprese, anche pericolose! Milan: ecco i soldi per il Gallo. Inter: 3 novità e altrettante "pillole di fiducia". Napoli: la giusta scelta (ma c'è un pericoloso neo...) 18.07 - PREAMBOLO Ciao. Questo dovrebbe essere il 450esimo editoriale da me scritto su Tmw. Ho fatto dei calcoli di massima. Iniziai nel 2008, avevo ancora i capelli, ho saltato quasi mai. Anzi no, una volta fui costretto alla resa a causa di un attacco di acetone perforante. Scaliamo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Bonucci in due giorni, per Dalbert sono due mesi. Fassone e Mirabelli, scudetto al mercato ma in campo serve tempo. Branchini, c'era una volta il Re del mercato... E c'è ancora! 17.07 - I tifosi del Milan hanno lasciato, lo scorso maggio, San Siro delusi e stanchi dell'ennesimo campionato mediocre del diavolo. Si facevano due domande: "Il prossimo anno ci abboniamo? Ma questi cinesi che razza di cinesi sono?". Sembra passata una vita e, invece, sono solo due mesi....

EditorialeDI: Marco Conterio

Dalla Juventus al Milan, dall'Inter alla Roma e non solo: i retroscena sui colpi che preparano adesso le grandi d'Italia. E' anche il mercato dei procuratori: tutti gli affari già a segno 16.07 - E' una splendida estate. Inattesa. Il Milan s'è preso la copertina ma mica è finita. Già, perché adesso la premiata coppia Fassone-Mirabelli cerca la ciliegina in attacco e non è da escludere che per il centrocampo arrivi pure un altro colpo con Suso possibile partente. E' da Scudetto?...

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri: da Pirlo a Bonucci. Donnarumma: nessuna reciprocità. Napoli: l'esperimento del non mercato 15.07 - Quando c'è una diaspora che scuote le pareti dello stomaco di una tifoseria, Massimiliano Allegri si trova nel mezzo. Andrea Pirlo nel Milan del 2012, Leonardo Bonucci nella Juventus del 2017. Max cozza senza volerlo con i caratteri di alcuni big: loro non si aspettano in un uomo...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Bonucci capitano del Milan: tutti i retroscena sul divorzio dell'anno. Episodi inquietanti. Ha vinto Allegri. Epurazione, anche Cuadrado e Mandzukic in partenza. In arrivo Manolas. Viola, caos Kalinic 14.07 - Bonucci al Milan è il divorzio dell’anno e forse anche di più. Non siamo infatti solo davanti a un semplice trasferimento a sorpresa, questa vicenda racconta di una Juventus in ebollizione e trasformazione che sta cercando di porre fine a un evidente strappo di spogliatoio iniziato...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan grandi idee (Bonucci), Juve-Schick, Roma e gli attaccanti... 13.07 - L'idea è ambiziosa, esattamente come il Milan del nuovo corso. Finora nessun contatto, neanche ufficioso, fra le società. Ma i rossoneri pensano a Bonucci. Hanno cominciato a sondare il terreno, a parlare con il procuratore del ragazzo (l'altro ieri Lucci era a casa Milan anche per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, ora un addio eccellente… Milan-Gigio, tutto dimenticato? Roma-Nainggolan, resa dei conti! Inter, quanti sogni. E intanto Roberto Carlos fa 9… 12.07 - Ancora una volta, la Juventus sta mostrando gli artigli. Dopo un inizio di calciomercato soporifero, Marotta e compagni hanno deciso di inserire le marce alte. Douglas Costa è un fenomeno. In un calcio molto tattico come quello italiano, avere uno, come il brasiliano, che salta l’uomo...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, non solo Douglas: altri 2 colpi “da Champions” (uno nascosto). Inter: la strategia su Nainggolan, il patto con Dalbert e la “tecnica-Spalletti”. Milan: dietro al super-mercato c’è un piano preciso (e occhio al Gallo…) 11.07 - (A fine editoriale mi lascio andare a un delirio da ricovero coatto. Non fateci caso, è il caldo). Buondì. Oggi volevo ragionare con voi di emoticon. Le faccine che sorridono, che piangono, il simbolo della merda col sorriso, il dito all’insu, le corna, l’omino che corre, il vecchio...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Paperumma ha rovinato tutto: immagine da ricostruire. Gli agenti bravi e quelli che fanno danni: da Raiola a Di Campli fino a Giuffredi. Inter, tocca a te! Palermo, non trema solo Zamparini... 10.07 - Doveva essere un titolo da cartone animato è stato, invece, un titolo premonitore. Paperumma non ha portato benissimo a Gigio Donnarumma che oltre a costruire la sua carriera, adesso, dovrà ricostruire la sua immagine. Un anno fa aveva l'immagine migliore del nostro campionato. Il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.