VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
Editoriale

Milan-Thiago Silva, occhio ai ritorni... Cerci, un affare per tutti e poi curiosità per quello che faranno in Spagna

Nato a Magenta il 28/4/1974, giornalista professionista dal 2001. Vanta collaborazioni con diverse testate web e cartacee, oltre ad esperienze da telecronista. Opinionista Campionato dei Campioni. Direttore del mensile cartaceo CALCIO2000
03.12.2014 00.00 di Fabrizio Ponciroli   articolo letto 33622 volte
© foto di Federico De Luca

A volte ritornano. Si intitolava così il film, anno di grazia 1991, in cui un insegnante torna al suo paese natale… Un lungometraggio che, in un amen, si trasforma in un horror, visto che la trama è basata su un lavoro di Stephen King. Ecco, esagerando, è quello che mi viene in mente quando sento sussurrare di possibili grandi ritorni a Milanello. Sacchi, Capello, Gullit, Shevchenko, recentemente Kakà, diciamo che "la seconda volta" non è andata, per usare un eufemismo, benissimo… E' per tale motivo che, in cuor mio, spero che la voce che vorrebbe Thiago Silva intento a riflettere su un suo possibile ritorno, la prossima estate, a Milanello siano frutto della fantasia. Intendiamoci, il brasiliano è un pezzo da novanta ma, come detto, i precedenti spingono per altre soluzioni. Non sempre la voce del cuore è da seguire, soprattutto negli affari di calcio… Quindi, con il bel gruzzoletto incassato dall'accordo con Fly Emirates, meglio puntare su cavalli nuovi, magari non di razza purissima come nel caso di Thiago Silva, ma comunque dalle prospettive importanti. Ricordiamoci che Thiago Silva, quando approdò al Milan, nel lontano dicembre del 2008, non era il Thiago Silva che ammiriamo da qualche stagione a questa parte. Ecco, c'è un nome che mi intriga da morire ed è quello di Cerci. Inspiegabile il perché non riesca a convincere Simeone a dargli fiducia, meglio per l'Italia che potrebbe riabbracciarlo. Spendere per l'ex granata ha un senso: è italiano, ha classe, è del 1987 e, in questi primi mesi di stagione, si è francamente riposato parecchio. Insomma, un'occasione d'oro. Lo vedrei bene ovunque, al Milan come all'Inter, pure al Napoli. Chi la spunterà? Dico Milan, la società che, al momento, potrebbe permettersi di parlare, a livello economico, con i colchoneros (in Spagna non regalano nulla). Spagna, appunto. Con negli occhi ancora le immagini dell'ennesima tragedia, devo ammettere che sono curioso. Chi mi conosce sa che la mia tolleranza, verso chi fa del calcio un mezzo per mettere in mostra il peggio di sé, è pari a zero… Sempre stato convinto della bontà delle soluzioni adottate in Inghilterra. Avevano un problema, lo hanno risolto in modo perentorio, senza guardare in faccia niente e nessuno, rischiando anche di far crollare il sistema calcio. Ora voglio vedere che faranno in Spagna. Per una banana lanciata, lì non entri più allo stadio. Credo che agiranno in maniera dura, come è giusto che sia. E noi? No, noi non abbiamo tempo per queste cose, noi dobbiamo pensare al gol fantasma… Sai, qui, almeno una volta all'anno, una palla entra in porta e gli arbitri magari non lo notano. Meglio investire cinque milioni (250 mila per 20 squadre) in una tecnologia ad hoc per evitare un gol fantasma all'anno piuttosto che pensare a come rendere lo stadio bello, attraente e vissuto da gente a modo, o sbaglio? Dai su, lasciamo perdere… Magari, a furia di vedere gli altri che risolvono i problemi, magari anche noi, un giorno, capiremo come fare…

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, un giallorosso nel mirino… Schick? Non solo offerte italiane! Milan e Inter, non solo acquisti 26.04 - La Juventus è una meraviglia. Lo Scudetto, il sesto di fila, è pratica in via di chiusura. C’è poi una finale di Coppa Italia da giocarsi e una Champions League che fa ben sperare. Una squadra magnifica. Migliorabile? Risposta affermativa ma con interventi accorti… La rosa è super,...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il segreto di una macchina perfetta (e una guida sul Monaco). Inter: terremoto in panchina, occhio ai nomi (e alle priorità). Milan: il pessimismo sui cinesi, la mossa sul mercato e 2 appunti a Montella. Napoli: non scherziamo su Sarri 25.04 - Come ogni anno dal lontano 2006 è iniziato il drammatico torneo di calcetto dedicato ai giornalisti: si chiama “Press League”, lo organizza un tizio di nome Luca Mastrorocco che poi è il papà di “Zona Gol” (questa citazione dovrebbe valere almeno due arbitraggi “comodi”: Luca, ci...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, prima il mercato dei dirigenti poi quello dei calciatori. Milan, tutto come previsto: c’è poco o nulla da salvare. Calori e Liverani, la bacchetta magica nascosta. Foggia-Pisa: mondo capovolto 11 mesi dopo 24.04 - Se volessero farlo apposta non ci riuscirebbero. I calciatori dell’Inter hanno gettato la croce su Pioli togliendo dall’imbarazzo i dirigenti dalla difficile decisione se confermare o meno l’allenatore per la prossima stagione. Con un finale così osceno hanno “esonerato” Pioli ma...

EditorialeDI: Andrea Losapio

La fortuna di Suning passa dai risultati deludenti, la Juve non ne ha bisogno. De Laurentiis pensa a un'innovazione ogni tre minuti, Pallotta e Monchi al prossimo tecnico 23.04 - L'Atalanta è a un passo dall'Europa, l'Inter un bel po' meno. Da una parte ci sono nerazzurri che vincono e convincono - a parte ieri, partita brutta nonostante i cinque gol - dall'altra una squadra che vorrebbe diventare grande senza passare dalla necessaria anticamera. L'Inter attuale...

EditorialeDI: Mauro Suma

In Cina adesso sanno chi è Li Yonghong. Gabigol costa come Dybala. E la Juve pescò il castigamatti 22.04 - Le cinque squadre più conosciute in Cina, le cinque squadre percepite dalle masse cinesi sono Real Madrid, Barcellona, Manchester United, Bayern Monaco e Milan. E' questa la forza che sarà respiro alla nuova proprietà del Milan. E, conoscendo i nostri chicken, respiro non significa...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, ora pesca il Monaco. Cento milioni dalla Champions. Allegri rinnova fino al 2020. Isco primo obiettivo. Milan, Morata dice no. Inter, 60 milioni per Berna 21.04 - La vera impresa della Juventus d’Europa credo sia quella di non aver preso neppure un gol dal Barcellona in due partite. Questo dato freddamente numerico racconta di una squadra straordinaria che nella fase difensiva rasenta la perfezione pur giocando con quattro attaccanti di ruolo....

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve fra le top 4, ecco come vuole rimanerci. I progetti di Milan e Inter per tornare fra le grandi. Napoli Insigne: accordo raggiunto 20.04 - I complimenti sono d’obbligo, scontati e sentiti. La Juventus per la seconda volta in tre anni è in semifinale in Champions. E’ il trionfo di una società granitica che difficilmente sbaglia mosse sul mercato e sul campo. E’ il trionfo di Allegri che in 180’ contro il miglior attacco...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Inter-Simeone, qualcosa non torna… Milan, scelta difficile per l’attacco! Juve, Guarin è stanco della Cina. De Rossi, Roma ingrata? 19.04 - Che Pasqua… C’è chi ha trovato la sorpresa che cercava da tempo e chi è rimasto a bocca asciutta. Si pensi al popolo nerazzurro, beffato sul più bello. Gioie per Juve e Napoli, Roma contrariata. Uova frantumate, in senso letterale, alle spalle, è meglio guardare avanti… Pare incredibile...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: 113 motivi per temere il Barcellona e 1 solo (ma decisivo) per non avere paura. Inter: il futuro di Pioli e la scelta dei nerazzurri. Milan: 2 nomi concreti per il mercato (e l’agenda di Fassone). Un appunto a Orsato 18.04 - Da tre giorni non faccio altro che pensare ai celebri ricercatori dell’Amaro Montenegro, alla loro perseveranza nell‘individuare e mettere in salvo l’Antico Vaso. Li invidio molto, perché si danno sempre un gran daffare e cascasse il mondo non falliscono mai. Questi signori dopo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Milan, padroni nuovi fantasmi vecchi. Pioli si è giocato l’Inter. Chievo, prima di prendere il DS informati bene. Venezia e Foggia: c’è la mano delle società 17.04 - Hanno un nome: Lì. Hanno un cognome: Lì. E hanno quasi la stessa faccia. C’è di fatto che esistono e, finalmente, li abbiamo visti e (quasi) toccati. I cinesi del Milan non sono cinesi magnati ma sono cinesi affaristi e sicuramente non è una colpa né un’offesa. Fanno un mestiere diverso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.