HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Vi convince la scelta della Roma di ripartire da Fonseca?
  Si, è il tecnico giusto per rilanciare il progetto
  No, è un azzardo

La Giovane Italia
Editoriale

Milan, ti soffiano Dedè. Juve, comunque vada servono 3 rinforzi. Sannino e il rimpianto di Zamparini

Nato ad Avellino il 30-09-1983, vive e lavora a Milano dal 2005 dove dirige la redazione calcio di Sportitalia. Direttore di TuttoMercatoweb. Organizzatore e presentatore del Gran Galà del Calcio A.I.C.
08.04.2013 00:00 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 29482 volte
© foto di Federico De Luca

La caccia ai difensori, al Milan, è cominciata da tempo. Adriano Galliani ha messo gli occhi sul difensore del Vasco Da Gama, Dedé e i 12 milioni richiesti dai brasiliani potrebbero essere ben spesi. Si era interessata al ragazzo anche la Juventus ma poi ha mollato la presa. I rossoneri rappresentano l'idea più suggestiva per l'Europa, l'unica in Italia. Ma Galliani la pensa in un modo e Braida in un altro. Sintesi: un anno fa Braida voleva prenderlo, si era innamorato di Dedé dopo un viaggio in Brasile ma Galliani non poteva consentire una spesa di 12 milioni per un difensore. Oggi si sono invertite le parti. Però Leonardo al Psg ha un canale preferenziale col Brasile e anche l'Atletico Madrid avrebbe puntato il difensore che al Milan sistemerebbe parzialmente le cose. Benatia resta in prima fila, l'Udinese non scende sotto i 15 milioni di euro per il difensore franco-marocchino che vede bene anche la porta (ieri in gol per il 3-1 definitivo sul Chievo). Il problema è che Milan e Udinese non fanno più affari dai tempi di Pierpaolo Marino. Galliani preferisce Preziosi, qualche giro all'estero e sfrutta i canali di Mino Raiola. Tuttavia bisogna ricordare che non sempre è oro quello che luccica.
Benatia sarebbe perfetto per la difesa del Milan, sia a 3 che 4, e se n'è accorto il Napoli che a gennaio aveva offerto 11 milioni nell'ultima settimana di mercato. In inverno però, non c'erano i presupposti.

È la settimana della Juventus che, in campo europeo, martedì ci ha deluso. La gara dell'Allianz Arena non ha lasciato l'amaro in bocca per il risultato o per una qualificazione compromessa ma per non aver dato neanche per un attimo la sensazione di squadra quadrata che in 2 anni ha fatto faville in Italia. Conte sembrava rassegnato, un leone che non può uscire dalla gabbia. Mercoledì sera, però, si apriranno le gabbie e gli occhi della tigre in un leone possono spaventare anche un puma. Detto questo, saranno d'accordo i dirigenti bianconeri, che la Juve ha bisogno di almeno 3 rinforzi, oltre Llorente. Un attaccante e due difensori se non partiranno i centrocampisti. La mediana va bene per i prossimi 3 anni. Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Pogba e Isla (vedrete quando starà bene...) non hanno nulla da invidiare ai top club europei. La difesa necessita di almeno due rinforzi e l'attacco è competitivo solo in Italia. Per affrontare i colossi europei occorre altro. I famosi top player. Sanchez è una necessità non un lusso.
Nel frattempo, nella zona bassa della classifica, sorprende la rinascita del Palermo e fa da contraltare alle folli decisioni di Zamparini. Se non avesse sbagliato così tanto, i rosanero probabilmente sarebbero in un'altra situazione. Sannino resterà un rimpianto in caso di retrocessione in serie B. L'unico a poter dare una svolta, col suo carattere. Ha rimesso in piedi giocatori che non correvano e dato motivazioni ad un gruppo smontato da Gasperini. Oggi si gioca tutto in 7 partite. Palermo merita la serie A. Zamparini meriterebbe l'esonero dal calcio. Sannino invece merita la serie A e, comunque vada, la sua sfida l'ha già vinta. Nel frattempo immaginatevi un campionato dove a retrocedere sarebbero Preziosi e Zamparini. In Lega chiuderebbero, per protesta, tutto il mese di giugno.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Milan, riflettori puntati su Sensi e Veretout, in difesa Andersen e Lovren da monitorare, per la fascia sinistra c’è Mario Rui. Suso in partenza. Il Napoli pensa a Fares, per l’attacco uno tra James Rodriguez e Lozano 15.06 - Comincia a muoversi il mercato del Milan. Con l’arrivo di Giampaolo in panchina, di Massara come ds, di Boban in società e con il primo acquisto Krunic, il club rossonero ha sistemato già tanti tasselli. Ora deve costruire in maniera completa la squadra. Gli obiettivi più concreti...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Sarri alla Juve è fatta, il Chelsea lo sblocca a tarda sera. Questa sembra davvero la volta buona. Preso Emerson Palmieri. Scelto il vice. Paratici, stretta finale per Pogba. Inter, Lukaku-Dzeko per Conte. Ancelotti ha il sì di James Rodriguez 14.06 - Chissà perché pensando all’allenatore della Juventus mi viene in mente un vecchio macellaio che teneva in negozio un bel cartello con su scritto “Oggi non si fa credito, domani sì”. Sono settimane che i bene informati continuano a dire o a scrivere “Sarri alla Juve, è il giorno”...

Editoriale DI: Luca Marchetti

I primi passi del Milan, la missione di Paratici, gli obiettivi dell'Inter in Italia e all'estero. Si sistemano i ds e gli allenatori: il puzzle si compone... 13.06 - Il primo colpo il Milan lo ha messo a segno: Rade Krunic, dall'Empoli con una trattativa che andava avanti a fari spentissimi da almeno un mese e che Maldini, nonostante l'addio di Leonardo, ha voluto portare avanti. Una trattativa condivisa non solo con Gazidis ma anche con Boban...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Juventus, la mossa De Ligt: lui si avvicina al PSG, e allora Paratici prova questo colpo di sponda! Ecco tra chi il Chelsea è indeciso, tenendo in pausa Sarri 12.06 - Mentre Maurizio Sarri allo Juventus Stadium tarda ad arrivare come la primavera di Franco Battiato (ma dei perché parleremo dopo), nel frattempo Fabio Paratici tenta di incidere su tutti i - pochi - fattori di rischio nella rosa juventina. Detto che il foglietto accartocciato è stato...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: ecco il primo desiderio di Sarri. Inter: il “no” di Icardi, la telefonata con il club, lo scambio con Dybala e… due decisioni in netto contrasto. Milan: i rossoneri vogliono Massara, ma devono fare in fretta. Napoli: una furbata di ADL 11.06 - Buongiorno e buonasera. Siamo all’11 giugno e c’è già in giro Mister X: “…il tal club punta anche a un Mister X…”. Porca miseria, a giugno Mister X. Una volta veniva buono da metà luglio in avanti: non ci sono più i mercati di una volta. Per fortuna ci sono i Mondiali di calcio femminile....

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Sarri e Giampaolo: la settimana operaia! Retroscena da Sorrento a Cremona. Firenze e la miniera di un "Corvo" pronta per Rocco. Napoli, De Laurentiis, ora i fatti 10.06 - Finalmente ci siamo. Questione di giorni, forse anche ore. La Juventus avrà il nuovo allenatore, il Milan un nuovo organigramma e una nuova guida tecnica. Sostituire Allegri e Gattuso, per un motivo o per un altro, non sarà comunque semplice. Uno ha vinto, anche se non tutto; l'altro...

Editoriale DI: Marco Conterio

La strana storia di Josep Guardiola, di Maurizio Sarri, del Manchester City, del Chelsea e della Vecchia Signora 09.06 - C'è un racconto che ha superato la storia, nel calcio italiano. Che trascende dalla cronaca, dagli incontri, da quel che è fotografato, fotografabile, ripreso e riprendibile. Dagli ammiccamenti, dalle smentite, dalle parole, dai sorrisi e pure dagli accidenti. E' la storia di Josep...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Juventus per la difesa il sogno è Koulibaly, Demiral arriva subito. A centrocampo resiste l’idea Pogba, riprende quota l’ipotesi Zaniolo. Cancelo verso il Manchester City, in partenza anche Mandzukic. Barella ormai a un passo dall’Inter 08.06 - In attesa di Maurizio Sarri, la Juventus si sta muovendo per consegnare al più presto al nuovo allenatore la squadra al completo. Ci sono alcune linee guida. Partiamo dalla difesa. Qui il sogno si chiama Koulibaly, un giocatore in grado di spostare gli equilibri. La Juventus sarebbe...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Juve, ecco tutto quello che c’è da sapere su Guardiola e Sarri. Troppi silenzi e un’attesa che nasconde il finale a sorpresa. Milan, Boban che colpo. Barella, siamo ai dettagli. Commisso blinda Chiesa e pensa a Rui Costa 07.06 - . La panchina della Juventus ancora vuota è una storia che non torna e non convince. Sono passati venti giorni dal licenziamento di Allegri e se il suo successore non ha ancora un nome, è ormai evidente che stia succedendo qualcosa di strano e di grosso. Non ho certezze e in questo...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Icardi e i pretendenti: si aggiunge la Roma. Inter-Barella si entra nel vivo. Milan fra FFP e nuova dirigenza. E le panchine che continuano a sistemarsi 06.06 - E’ tempo di buttare sul tavolo le idee. Magari anche i sogni, irrealizzabili. Ma finché non li tocchi con mano non puoi sapere se si verificano o meno. In questo contesto dobbiamo inquadrare la corte che a Icardi cominciano a fare i club italiani. Icardi non sarà più centrale nel...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510