HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato di Serie A in chiusura: qual è il vostro flop tra le big?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Editoriale

Modric incontra il Real: vuole davvero l’Inter. Un’altra suggestione e un rinnovo da fare. No a Vidal, un’altra traccia. Juve, i tifosi in rivolta per l’addio di Caldara. Ma l’obiettivo è vincere la Champions subito

03.08.2018 07:38 di Enzo Bucchioni   articolo letto 91349 volte
© foto di Federico De Luca

Come disse Marotta qualche tempo fa a proposito di Cristiano Ronaldo e delle voci di mercato? Una suggestione.

Avete visto come è finita? Bene. Proviamo a ripeterlo con Luca Modric all’Inter: è un suggestione.

Cosa vuol dire?

In sostanza che il giocatore pensa di lasciare il Real per strappare l’ultimo grande contratto della sua carriera, che il Real vuole ringiovanire e un grande contratto forse non lo vuol fare, infine che l’Inter uno come Luca Modric lo prenderebbe subito al volo per mettersi nella scia della Juventus.

Per far si che la suggestione diventi realtà c’è gente che lavora da giorni sottobanco mettendo insieme ipotesi e soluzioni accettabili per tutte le parti in causa.

L’Inter aspetta, la prima mossa la dovrà fare Luca Modric. L’idea di andare all’Inter è maturata durante i giorni del mondiale, Perisic e Brozovic gli hanno parlato molto bene della realtà nerazzurra, ma anche di Spalletti e di Milano. Nel gruppo già allora c’era anche Vrsalyko che di andare in nerazzurro aveva già abbondantemente deciso da tempo.

Luca Modric, come detto, ha sostanzialmente deciso anche lui. Con il Real ha vinto tutto, ha bisogno di nuovi stimoli. Ora si tratta di convincere Florentino Perez e proprio Luca Modric cercherà nei prossimi giorni di parlare con il presidente del Real per annunciargli la sua voglia di cambiare. Situazioni del genere non sono mai gradite ai Blancos, per una sorta di presunzione o per una storia troppo grande, se qualcuno dice di voler andar via dal Real in genere viene accontentato e accompagnato alla porta perché il discorso è rovesciato in “Se uno pensa di andar via, evidentemente non è più degno della nostra maglia”. Succederà lo stesso anche con Modric? Possibile. Probabile. Più o meno è accaduta la stessa cosa con Ronaldo, il Real non ha fatto niente per trattenerlo.

Il problema, naturalmente, sono i soldi. Modric ha una clausola (assurda) da 500 milioni di euro, addirittura ieri dalla Spagna Florentino Perez rilanciava provocatoriamente a 750 milioni, e un contratto in scadenza nel 2020. A settembre compirà 33 anni, la stessa età di Ronaldo. Per Transfermarkt il valore attuale del giocatore, rivisto dopo il mondiale, è di appena 25 milioni. Troppo pochi, però non siamo molto lontani da una valutazione reale che mettendo tutto in conto, può arrivare a quaranta-cinquanta?

Nel momento in cui arrivassero segnali dall’entourage del giocatore dopo il colloquio con il Real, l’Inter è pronta a prenderlo in prestito con obbligo di riscatto, i parametri Uefa consentono questo. La trattativa, però, è tutta da imbastire.

C’è chi dice, soprattutto i media spagnoli, che in realtà Modric stia facendo una sceneggiata perché il suo vero obiettivo è quello di rinnovare il contratto con il Real almeno fino al 2022, quando avrà 37 anni, puntando a una cifra molto più alta dei dieci milioni che guadagna oggi per diventare anche il leader della squadra. Numeri e cifre che difficilmente saranno accettati dal Real che sta cercando di ringiovanire. E’ anche vero, però, che dopo Ronaldo, forse perdere un altro come Modric potrebbe creare turbolenze fra i tifosi. Ecco allora il piano sul quale si sta lavorando: portare a Madrid Milinkovic Savic dalla Lazio.

L’Inter aspetta. L’operazione la vuole fare, dopo un mercato suntuoso, prendere anche il centrocampista più forte del mondo vorrebbe dire tanto in termini di fatturato nel mondo Suning e non solo, in tutta la Cina e più in generale, ricalcando quanto fatto dalla Juve.

A Modric l’Inter è pronta a offrire davvero il contratto fino al 2022 eguagliando i dieci del Real. E forse andando oltre, cercando però di rinnovare anche Icardi per garantire l’equilibrio di spogliatoio. E’ chiaro che con Modric puntare da subito allo scudetto sarebbe l’obiettivo e anche qui potrebbero arrivare risorse aggiuntive.

Come finirà? Tutto o quasi dipenderà dalla volontà del giocatore. Se sarà determinato come sembra, il Real non lo tratterrà a forza.

Un altro indizio per capire potrebbe anche essere l’idea dell’Inter di mollare la pista Vidal che infatti si è offerto al Barcellona. Una squadra alla croata ecciterebbe Spalletti, allenare uno come Modric farebbe felice qualsiasi allenatore. E i tifosi aspettano, ma già sognano.

Tifosi che invece sognano male sono quelli della Juventus. Sembra incredibile, ma è così. Forse perché vincere troppo e portare in bianconero uno come Cristiano Ronaldo qualcuno pensa sia scontato o dovuto, ma c’è qualcosa che non torna.

E’ vero che scambiare l’esperto Bonucci con la grande promessa Caldara un po’ di dolore l’ha provocato, forse anche negli stessi dirigenti bianconeri. Ma c’è una stringente logica calcistica che non può sfuggire ai tifosi: la Juve vuole provare a vincere la Champions l’anno prossimo e vuole costruire una squadra senza margini di errori, fatta solo di tante certezze. E Bonucci offre esperienza internazionale, personalità, conoscenze e capacità di leadership che in questo momento il giovane Caldara che arriva dall’Atalanta non può avere. Il talento in certi casi non basta. Qualcuno si chiede, ma non potevano tenerlo a maturare? Certo, ma il discorso è tecnico e l’ho appena fatto, ma anche economico e la plusvalenza che deriva da questa cessione aiuta a colmare l’esborso per l’acquisto di Ronaldo. Lo stesso discorso va fatto per Higuain. Vendere un giocatore indubbiamente forte a una potenziale rivale-scudetto, calcisticamente forse andrebbe evitato, ma con i 56 milioni in arrivo (il Chelsea non li avrebbe opagati) la Juve ammortizza l’acquisto di Higuain costato 93 milioni due anni fa, ed evita minusvalenze oltre a liberarsi di un ingaggio pesantissimo.

Scopro in tantissimi tifosi della Juventus, basta leggere i social, una vena di romanticismo applicato al calcio che non ha ragione di esistere. Come ci si può innamorare di un giocatore come Caldara che non hai ancora visto una volta con la tua maglia del cuore? Misteri del calcio, per altro belli.

Ma chiedo ai tifosi della Juve, questa Champions che manca da 23 anni (il prossimo) la volete vincere o no? Agnelli, Marotta e Paratici ci stanno provando percorrendo strade diverse dal modo di fare storico della Juve. Hanno portato il Migliore, comprano giocatori pronti, puntano a vincere subito e contemporaneamente alzano il fatturato. Il calcio di oggi a certi livelli si fa così e beato chi è arrivato a permetterselo…Fra due o tre anni un Caldara forse lo potrai ritrovare o ricomprare…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Juve: mercato con (doppia) sorpresa, ma occhio a Nedved... Inter: dopo il settimo (Keita) c'è una certezza. Milan: 2 colpi in 4 giorni, l'impresa di Leonardo. Napoli: il "complesso" di De Laurentiis 14.08 - Ciao. C'è il fuso. Son dall'altra parte del mondo. Al mare. È un posto strano. Qui, per dire, è nuvoloso da 4 giorni. Sapete quando sono arrivato? Quattro giorni fa. Il fuso è devastante. Soprattutto se vuoi stare al passo con le robe del mercato. Per questo metto tanti punti. Almeno...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

De Laurentiis, 5 giorni per dare un senso a questo mercato. Milan, sessione intelligente. L’Inter dietro la Juve. Volevate il Commissario? Era meglio Montalbano… 13.08 - Cinque giorni e poi sarà tutto finito. L’assurdità di chiudere il calciomercato il 17 agosto, alle ore 20.00, lascerà tanti cadaveri sulla riva del fiume. Lo scriviamo da mesi, adesso, molti club di serie A iniziano a capire la fesseria di seguire Marotta nell’unica sciocchezza fatta,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il mondo dorato di CR7 e quello sommerso dei Tribunali, dove vige il tutti contro tutti. Tra udienze, sentenze e ricorsi B e C sono in pieno caos. E anche la Serie A non può dirsi tranquilla 12.08 - E' un'estate strana, particolare. Senza dubbio unica quella che tra meno di una settimana - per gli operatori di calciomercato - chiuderà i battenti. Non sono mancate le notizie, né i colpi di scena. Sono stati mesi che hanno riportato una manciata di club italiani a sedere di nuovo...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Ore decisive per il futuro di Modric. Inter, fatta per Keita. Il Milan pronto a chiudere per Bakayoko. Ochoa in pole per il Napoli, occhio anche a Tatarusanu. 11.08 - Luka Modric, l’Inter e il Real Madrid. Sono ore decisive per il futuro del centrocampista croato vice campione del mondo, che vorrebbe andare all’Inter, anche se non è intenzionato ad arrivare ai ferri corti con Florentino Perez. Il numero uno del Real non cede. Anzi in Spagna sono...

EditorialeDI: Luca Serafini

I colpi di Leo, il ruolo di Paolo, il lavoro di Rino: notte prima degli esami 10.08 - Tra una settimana è campionato. Possiamo davvero dire che l’estate è volata, sotto questa cappa di afa con ventate di grande ottimismo. Di meritato sollievo. Mi fanno ridere i censori del ruolo di Paolo Maldini, come se avere una figura di riferimento così autorevole non fosse già...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Modric ancora attesa, Keita si tratta ad oltranza. Bakayoko convinto ora si fa sul serio. Portieri Napoli e quello del Chievo. Ultima settimana... 09.08 - Doveva essere il Modric-day, nel bene o nel male, ma si è trasformato in un altro giorno di attesa. Tutto rinviato a data da destinarsi, forse venerdì, visto che le prossime ore saranno quelle di Cortouis e che Florentino non vorrà togliere la scena al suo portiere con la grana Modric....

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Modric-Inter: è il D-Day. Ecco perché tutti i fattori esterni sono contro l’Inter (diversamente da come erano stati tutti a favore della Juve con Cristiano). Pogba-Barcellona: dipende da Lotito… 08.08 - E’ arrivato il giorno in cui l’Inter saprà se può tornare a sognare l’impossibile, come non le accadeva dai tempi del Triplete. Nonché in cui la Serie A può scoprire se davvero le cose hanno già cominciato a cambiare a livello sistemico, o se il locomotore Juventus tira ancora il...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter: in attesa del "miracolo Modric" si punta a Keita! Juve: altro tassello in arrivo al centro. Milan: attenzione, Leonardo ha un segreto... Napoli: 10 giorni per risolvere un equivoco 07.08 - Ciao. Mancano 10 giorni alla chiusura del mercato poi, purtroppo, inizierà il campionato. Il campionato non interessa a nessuno. A tutti interessa il mercato. “Chi arriva?”. “Ne prendiamo due?”. “La pista è calda?”. Queste cose qui. Pochissimi si chiedono “dove giocherà?” o “ha senso...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Higuain e Caldara boom ma a Leo non basta. De Laurentiis si scrive le regole da solo. Belotti ad un bivio: ora o mai più. Un'estate italiana: la solita pagliacciata 06.08 - E' stata la settimana del diavolo. Tifosi che tornano a sognare e sperare dopo il bluff Lì. L'arrivo di Elliott è servito almeno a fare chiarezza sulla strategia futura della società. Avere un proprietario come fondo non è il massimo ma, almeno, conosciamo la mission. Rivalutare squadra...

EditorialeDI: Andrea Losapio

MIlan-Juve, scambio da sogno. Le scuse per Vidal, l'incredibile Modric. E il Napoli che ne prende 5 a Liverpool 05.08 - È stata una grande settimana di mercato. Tra Gonzalo Higuain, Mattia Caldara e Leonardo Bonucci, tre protagonisti inconsapevoli di questo mercato, almeno fino a inizio luglio. Higuain poteva finire sul mercato dopo qualche incomprensione con Allegri - e la panchina nella finale di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy