HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Editoriale

Modric incontra il Real: vuole davvero l’Inter. Un’altra suggestione e un rinnovo da fare. No a Vidal, un’altra traccia. Juve, i tifosi in rivolta per l’addio di Caldara. Ma l’obiettivo è vincere la Champions subito

03.08.2018 07:38 di Enzo Bucchioni   articolo letto 91501 volte
© foto di Federico De Luca

Come disse Marotta qualche tempo fa a proposito di Cristiano Ronaldo e delle voci di mercato? Una suggestione.

Avete visto come è finita? Bene. Proviamo a ripeterlo con Luca Modric all’Inter: è un suggestione.

Cosa vuol dire?

In sostanza che il giocatore pensa di lasciare il Real per strappare l’ultimo grande contratto della sua carriera, che il Real vuole ringiovanire e un grande contratto forse non lo vuol fare, infine che l’Inter uno come Luca Modric lo prenderebbe subito al volo per mettersi nella scia della Juventus.

Per far si che la suggestione diventi realtà c’è gente che lavora da giorni sottobanco mettendo insieme ipotesi e soluzioni accettabili per tutte le parti in causa.

L’Inter aspetta, la prima mossa la dovrà fare Luca Modric. L’idea di andare all’Inter è maturata durante i giorni del mondiale, Perisic e Brozovic gli hanno parlato molto bene della realtà nerazzurra, ma anche di Spalletti e di Milano. Nel gruppo già allora c’era anche Vrsalyko che di andare in nerazzurro aveva già abbondantemente deciso da tempo.

Luca Modric, come detto, ha sostanzialmente deciso anche lui. Con il Real ha vinto tutto, ha bisogno di nuovi stimoli. Ora si tratta di convincere Florentino Perez e proprio Luca Modric cercherà nei prossimi giorni di parlare con il presidente del Real per annunciargli la sua voglia di cambiare. Situazioni del genere non sono mai gradite ai Blancos, per una sorta di presunzione o per una storia troppo grande, se qualcuno dice di voler andar via dal Real in genere viene accontentato e accompagnato alla porta perché il discorso è rovesciato in “Se uno pensa di andar via, evidentemente non è più degno della nostra maglia”. Succederà lo stesso anche con Modric? Possibile. Probabile. Più o meno è accaduta la stessa cosa con Ronaldo, il Real non ha fatto niente per trattenerlo.

Il problema, naturalmente, sono i soldi. Modric ha una clausola (assurda) da 500 milioni di euro, addirittura ieri dalla Spagna Florentino Perez rilanciava provocatoriamente a 750 milioni, e un contratto in scadenza nel 2020. A settembre compirà 33 anni, la stessa età di Ronaldo. Per Transfermarkt il valore attuale del giocatore, rivisto dopo il mondiale, è di appena 25 milioni. Troppo pochi, però non siamo molto lontani da una valutazione reale che mettendo tutto in conto, può arrivare a quaranta-cinquanta?

Nel momento in cui arrivassero segnali dall’entourage del giocatore dopo il colloquio con il Real, l’Inter è pronta a prenderlo in prestito con obbligo di riscatto, i parametri Uefa consentono questo. La trattativa, però, è tutta da imbastire.

C’è chi dice, soprattutto i media spagnoli, che in realtà Modric stia facendo una sceneggiata perché il suo vero obiettivo è quello di rinnovare il contratto con il Real almeno fino al 2022, quando avrà 37 anni, puntando a una cifra molto più alta dei dieci milioni che guadagna oggi per diventare anche il leader della squadra. Numeri e cifre che difficilmente saranno accettati dal Real che sta cercando di ringiovanire. E’ anche vero, però, che dopo Ronaldo, forse perdere un altro come Modric potrebbe creare turbolenze fra i tifosi. Ecco allora il piano sul quale si sta lavorando: portare a Madrid Milinkovic Savic dalla Lazio.

L’Inter aspetta. L’operazione la vuole fare, dopo un mercato suntuoso, prendere anche il centrocampista più forte del mondo vorrebbe dire tanto in termini di fatturato nel mondo Suning e non solo, in tutta la Cina e più in generale, ricalcando quanto fatto dalla Juve.

A Modric l’Inter è pronta a offrire davvero il contratto fino al 2022 eguagliando i dieci del Real. E forse andando oltre, cercando però di rinnovare anche Icardi per garantire l’equilibrio di spogliatoio. E’ chiaro che con Modric puntare da subito allo scudetto sarebbe l’obiettivo e anche qui potrebbero arrivare risorse aggiuntive.

Come finirà? Tutto o quasi dipenderà dalla volontà del giocatore. Se sarà determinato come sembra, il Real non lo tratterrà a forza.

Un altro indizio per capire potrebbe anche essere l’idea dell’Inter di mollare la pista Vidal che infatti si è offerto al Barcellona. Una squadra alla croata ecciterebbe Spalletti, allenare uno come Modric farebbe felice qualsiasi allenatore. E i tifosi aspettano, ma già sognano.

Tifosi che invece sognano male sono quelli della Juventus. Sembra incredibile, ma è così. Forse perché vincere troppo e portare in bianconero uno come Cristiano Ronaldo qualcuno pensa sia scontato o dovuto, ma c’è qualcosa che non torna.

E’ vero che scambiare l’esperto Bonucci con la grande promessa Caldara un po’ di dolore l’ha provocato, forse anche negli stessi dirigenti bianconeri. Ma c’è una stringente logica calcistica che non può sfuggire ai tifosi: la Juve vuole provare a vincere la Champions l’anno prossimo e vuole costruire una squadra senza margini di errori, fatta solo di tante certezze. E Bonucci offre esperienza internazionale, personalità, conoscenze e capacità di leadership che in questo momento il giovane Caldara che arriva dall’Atalanta non può avere. Il talento in certi casi non basta. Qualcuno si chiede, ma non potevano tenerlo a maturare? Certo, ma il discorso è tecnico e l’ho appena fatto, ma anche economico e la plusvalenza che deriva da questa cessione aiuta a colmare l’esborso per l’acquisto di Ronaldo. Lo stesso discorso va fatto per Higuain. Vendere un giocatore indubbiamente forte a una potenziale rivale-scudetto, calcisticamente forse andrebbe evitato, ma con i 56 milioni in arrivo (il Chelsea non li avrebbe opagati) la Juve ammortizza l’acquisto di Higuain costato 93 milioni due anni fa, ed evita minusvalenze oltre a liberarsi di un ingaggio pesantissimo.

Scopro in tantissimi tifosi della Juventus, basta leggere i social, una vena di romanticismo applicato al calcio che non ha ragione di esistere. Come ci si può innamorare di un giocatore come Caldara che non hai ancora visto una volta con la tua maglia del cuore? Misteri del calcio, per altro belli.

Ma chiedo ai tifosi della Juve, questa Champions che manca da 23 anni (il prossimo) la volete vincere o no? Agnelli, Marotta e Paratici ci stanno provando percorrendo strade diverse dal modo di fare storico della Juve. Hanno portato il Migliore, comprano giocatori pronti, puntano a vincere subito e contemporaneamente alzano il fatturato. Il calcio di oggi a certi livelli si fa così e beato chi è arrivato a permetterselo…Fra due o tre anni un Caldara forse lo potrai ritrovare o ricomprare…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Le scuse ad Allegri e le scuse di Spalletti: trova la differenza. Napoli, la strada per essere grande si fa in salita. Bologna, Sinisa ha smontato la testa. Gravina-Brunelli-De Siervo, asse contro Di Maio che vuole far perdere al calcio 2 miliardi 18.03 - La Toscana non è uguale in tutte le sue città. Firenze non è Livorno, Siena non è Pisa e Forte dei Marmi non è Grosseto. Ognuna di queste ha le sue bellezze. Anche i toscani sono diversi tra di loro. Ci sono quelli simpatici che fanno ridere e quelli che vogliono fare i simpatici...

Editoriale DI: Marco Conterio

Il Mondo capovolto: la Juve clamorosamente tra le grandi favorite Champions. Ajax, talenti e delusioni cocenti. Messi o Cristiano Ronaldo? Lo scontro possibile e il derby di oggi. Tutto di un altro pianeta 17.03 - Adesso che il cerchio si stringe, su Tuttomercatoweb.com abbiamo aperto il sondaggio che di per se ha poco d'originale, tanto di banale ma che ha il gran dubbio della risposta finale. "Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?". Otto opzioni, di fatto i lettori ne stanno votando,...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Napoli: Insigne, Koulibaly e Allan restano. Per il centrocampo c’è Fornals, in attacco Lozano prima scelta. Per il futuro di Allegri bisogna aspettare ancora, Conte e Deschamps nomi da monitorare. Il Real ripensa a Milinkovic Savic 16.03 - I motori si stanno scaldando. La Primavera in arrivo sta accendendo il mercato. Il Napoli è sempre molto attivo. Ancelotti e la società sono convinti di poter crescere ancora e per questo l’obiettivo è tenere tutti i big. Non c’è alcuna volontà di prendere in considerazione offerte...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Inter fuori dall’Europa paga caro il caso-Icardi. Un capitano vero avrebbe giocato. Zhang furioso lo vuole sul mercato. Derby ad alto rischio. Spalletti via, Conte ha chiesto tempo. Il caso Mourinho. 15.03 - L’Europa League era uno degli obiettivi stagionali, ora per non fallire completamente la stagione, all’Inter non resta che la caccia alla Champions, con il Derby alle porte, in un momento complicatissimo. Questa situazione drammatica è il frutto amaro del caso Icardi che da oltre...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Una Champions da sballo e il dominio inglese. L’orgoglio italiano di Napoli e Inter e la rivoluzione in casa Real 14.03 - Ora abbiamo le favolose 8 d’Europa. E nei giorni in cui si discute tantissimo della Brexit, le squadre della Premier danno un chiaro indirizzo: in Champions vogliono dettare loro la legge. L’ultima volta che si era verificato un evento del genere era esattamente 10 anni fa: Arsenal,...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Attenzione Icardi: contatto e offerta Real Madrid! E nel frattempo l’Inter proibisce l’incontro con Zhang Hanno ucciso Allegri. Allegri è vivo! Come può non essere la Juventus la favorita della Champions? 13.03 - Juve da Champions negli occhi di tutti, ma c’è la precedenza al notizione su Icardi. E anche se incombe il derby e l’attualità, attenzione alla novità. Nella giornata di lunedì il Real Madrid (proprio nelle stesse ore dell'arrivo di Zidane) ha contattato l’entourage di Icardi. Un...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: la scelta di Zidane e il futuro di Allegri… nel giorno del giudizio. Inter: la pace solo a parole tra Icardi e Spalletti. Roma: c’è un vero, grande acquisto 12.03 - La prima cosa che mi viene da scrivere è che Zidane è tutto tranne che rincoglionito. I rincoglioniti non sanno scegliere il momento giusto, lui ha mollato Madrid un anno fa, ha capito che questa per gli amici spagnoli sarebbe stata una stagione fetente, si è fatto l’anno sabbatico...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Juve, la notte verità. Inter, basta frecciatine. Spalletti-Marotta chiudetevi nello spogliatoio. Roma, follia pura. Foggia, “Nember One” Venezia, da Vecchi-Zenga a Cosmi la gondola non gongola 11.03 - Potete raccontarci quello che volete. La cena tra Agnelli e Allegri, la Champions che è un’ossessione della stampa e non del club, che la partita di domani sera con l’Atletico Madrid sarà una come tante altre. Sappiamo e sapete che non è così. Domani, a Torino, ci sarà un bivio. Se...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Kean rischia di diventare un caso, sarà sacrificato in estate? La Roma pensa al casting, mentre l'Inter perde candidati alla panchina. Il Napoli può vincere l'Europa League 10.03 - L'Italia scopre, o meglio riscopre, Moise Kean, attaccante della Juventus, primo 2000 a giocare in Serie A. In un periodo in cui i minorenni vanno poco di moda, Donnarumma a parte, poteva sembrare un buon punto da cui ripartire anche per la nostra Nazionale, in preda a un'anemia di...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Roma: Sarri, Gasperini e Giampaolo idee per il futuro. Inter-Icardi patto fino al termine della stagione. Il Milan al lavoro per i rinnovi di Abate, Zapata, Suso e Donnarumma. Juventus, fari accesi su Joao Felix del Benfica 09.03 - L’addio a Di Francesco, la risoluzione consensuale con Monchi, l’arrivo di Ranieri e un futuro ancora da scrivere. La Roma cambia e guarda avanti, con un solo grande obiettivo: la qualificazione alla Champions League del prossimo anno, traguardo fondamentale. Ranieri resterà al timone...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510