HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Editoriale

Napoli, Inter, Roma: mercato pro-Juve, ma fanno notizia le ombre del Milan

19.01.2018 07:09 di Luca Serafini   articolo letto 21864 volte

Non cadete nelle trappole propagandistiche. La politica italiana ha così pochi argomenti propositivi che l’unico esercizio remunerativo appare la distruzione verbale dell’avversario. Insulti, minacce, dubbi e sospetti, così l’operazione Berlusconi-Milan cinese è diventato (dopo il magheggio del sindaco Sala sullo stadio) il piatto preferito al tavolo dei suoi concorrenti elettorali. Non si soffermano sull’assenza assoluta di leggi e riforme durante i suoi mandati – sarebbe un bel tema – preferendo sparare ora sulle feste di Arcore, ora sul fisco, ora sul Milan, sulle antenne, su Fininvest…

A Milano un thailandese per 3 anni ha prestato soldi a interessi fuori mercato all’Inter (attività che in giurisprudenza otterrebbe una definizione molto precisa), scorazza ancora tra via Montenapoleone e la tribuna d’onore di San Siro, poi è arrivato un cinese plurifantastiliardario che non scuce un euro, ma a fare notizia sono sempre e solo i fantasmi agitati alle spalle, o meglio in assenza, di Mr. Li. Eretto il muro di balle del fair-play finanziario o del governo cinese che impedirebbero a Suning di comprare anche soltanto un catorcio di 40 anni per dare una mano a San Luciano Spalletti, si va a picconare quello del fondo Elliot e dei debiti improvvisi a breve scadenza che spuntano come funghi. Che la situazione al Portello sia nebulosa riguardo al futuro lo sa per primo chi ci lavora e lo ha capito anche la nonna di Spalletti, la quale sta a casa ma sa tutto di tutti, eppure il fuoco nemico per il club rossonero è diventato certamente più devastante di qualsiasi truce prospettiva.

Non bastasse la questione politico-finanziaria, ecco la parte sportiva. Al mercato di gennaio sono arrivate preparatissime Spal, Foggia, Crotone, Benevento e molte altre comprimarie di A e di B, ma le rivali della Juve brillano per assenza assoluta di strategia. Il Napoli incassa un inatteso rifiuto (inatteso? Dopo settimane di trattative?) da Verdi, nicchia su Deulofeu, non ha mai affondato del tutto su Inglese sino a quando si è infortunato e il discorso si è chiuso. Intanto De Laurentiis ha preso il nuovo Careca in Brasile. La Roma conta i flop, da Peres a Schick, da Defrel a Palmieri (per non parlare del caso-Nainggolan), ma a gennaio prova a vendere chiunque senza comprare. L’Inter va al mercato rionale cercando riserve o acciaccati, in Portogallo, in Spagna e in Cina (ma non sono affiliati???), prestiti o parametri zero alla maniera dell’ultimo Galliani. Mentre la Juve lavora per giugno in entrata e in uscita: Emre Can, Marchisio, Lichsteiner, Alex Sandro, Darmian… Bisogna rassegnarsi, ragazzi: se il panorama è questo, almeno in Italia il dominio bianconero è destinato a reggere a lungo.

Dal Milan ci saremmo aspettati qualche movimento in uscita, come era stato annunciato. Speriamo almeno che Gattuso mantenga i buoni propositi di “recuperare” André Silva, Kalinic, Biglia e alzare l’asticella di Rodriguez e Kessié come sta facendo con Chalanoglu. Sarebbero i veri colpi del girone di ritorno.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Benvenuti al Ronaldo day. Tra depistaggi e ombre. Higuain, giusto andare. Milan, cambiare ora non avrebbe senso. Napoli, ripetersi così è difficile... 16.07 - Ci siamo! Il momento, di mercato, più atteso degli ultimi 30-50 anni è arrivato. Ronaldo, il più forte del mondo, alla Juventus, la più forte d'Italia. In questa settimana il calcio italiano si è diviso in due; come sempre: c'è chi ha visto il vantaggio solo per la Juventus e chi,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

CR7 a Torino è un colpaccio per la Juventus, non per la Serie A. In Italia (e non solo) va avanti il monopolio e il risultato finale sarà uno solo: la nascita della Superlega 15.07 - Se ne sono dette tante, troppe. E forse è anche giusto così. Perché Cristiano Ronaldo è un acquisto che almeno per qualche giorno ha riportato l'Italia al centro del mondo calcistico. Ha risvegliato i sogni e riportato con la memoria indietro nel tempo, quando i grandi campioni -...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter, assalto a Vrsaljko e Dembelé. Per Milinkovic Savic ora c’è il Real. Higuain e Rugani verso il Chelsea, che pensa anche ad Alisson. Florenzi rinnova fino al 2023 14.07 - L’Inter non si ferma e tenta il doppio colpo. Ausilio continua a lavorare per provare a chiudere altri due acquisti. A centrocampo l’obiettivo è Dembélé. Il belga è fortemente tentato dall’idea di misurarsi nel campionato italiano. La presenza di Nainggolan è uno stimolo in più per...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cavani è la risposta del Napoli a Ronaldo. De Laurentiis tratta con il Psg, ingaggio da spalmare. Ma è il Milan il futuro di Giuntoli con Conte in panchina. Sarri e Zola firmano per il Chelsea. Juve lascia via libera al Real per Milinkovic Savic 13.07 - De Laurentiis ha incassato da signore (o quasi) il colpo del secolo messo a segno dalla Juventus. E adesso come risponderà all’acquisto di Ronaldo? Chi lo conosce bene sa che le dichiarazioni di questi giorni sono fumo per mascherare le intenzioni e la realtà. Non si prende un allenatore...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Non solo Cristiano Ronaldo... la serie A risponde 12.07 - Cristiano Ronaldo alla Juventus ha avuto un’eco mediatica incredibile. E questo è solo l’assaggio di quello che succederà in Italia da adesso in poi. A cominciare da lunedì, quando ci sarà il CR7-day. Arrivo, visite mediche, conferenza stampa e presentazione. Poi da lì in poi inizierà...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

La Juventus porta avanti il calcio italiano riportando indietro l’orologio di 20 anni: entriamo in una nuova era. Nella storia del calcio italiano solo il passaggio di Ronaldo all’Inter è paragonabile, ecco perché 11.07 - Qui Radio Mosca, ma il terremoto di Torino è arrivato a ondate fino a qua. Qua dove sono io adesso, nel Media Center dell’astronave aliena della Krushovka Arena di San Pietroburgo, qua dove c’era una semifinale dei Mondiali. Ah, c’era una semifinale dei Mondiali? Se ne sono accorti...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: tutte le sfaccettature dell'affare (fatto) chiamato "Ronaldo". Inter: le chance per Rafinha, l'idea per il centrocampo e il messaggio di Icardi. Milan: qualcuno salvi il soldato Gattuso. Napoli: il regalo di ADL per Ancelotti 10.07 - Oggi non c’è molto tempo. Però c’è parecchia “ciccia”, del resto sono iniziati i ritiri e il Mondiale sta per finire. E più il Mondiale si avvicina alla fine, più tornano le bombe di mercato. Le bombe di mercato sono importantissime, sono “il metadone” che accompagna i tossici del...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

“Un giorno all’improvviso…”CR7-Juve, mille vantaggi e un solo svantaggio. Paratici, dal colpo del secolo al bluff del millennio. Raduno Milan: squadra da sostenere, proprietà da contestare. Meret-Napoli, a Pastorello non prendeva il telefono 09.07 - C’è un popolo in attesa. Bambini impazziti che sognano il loro idolo con la maglia della propria squadra del cuore. Il popolo si divide in due: quelli che non vedono l’ora di abbracciarlo e quelli che non vogliono neanche sentire nominare Cristiano Ronaldo, per profonda scaramanzia....

EditorialeDI: Marco Conterio

Lunga ricostruzione della trattativa del secolo: Cristiano Ronaldo alla Juventus. La partita a poker Real-Mendes e il rischio boomerang. Poi i messaggi nascosti, l'orgoglio di Perez, lo United e la strategia economica per raggiungere il sogno 08.07 - Scordata e dimenticata, relegata al ruolo di recettrice di grandi talenti o di campioni in cerca di riscatto, l'Italia è tornata nella cartina geografica mondiale del calcio che conta. Perché Cristiano Ronaldo alla Juventus è trattativa e suggestione che rinverdisce fasti antichi,...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Cristiano Ronaldo sempre più Juve, Higuain verso il Chelsea, l’Inter insiste per Malcom. Milan: obiettivo cessioni 07.07 - Cristiano Ronaldo si avvicina sempre più. La Juventus è a pochi passi dal traguardo, vede insomma l’arrivo. Se Florentino Perez accetta l’offerta di 120 milioni di euro, Cr7 è bianconero. Ci vorrà ancora un pò di pazienza ma l’ottimismo in casa Juventus non manca. E’ chiaro che il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy