VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Chi è attualmente il numero nove più forte del mondo?
  Harry Kane
  Mauro Icardi
  Gonzalo Higuain
  Robert Lewandowski
  Romelu Lukaku
  Luis Suarez
  Edinson Cavani
  Alvaro Morata
  Edin Dzeko

Editoriale

Nazionali e mercato, periodo di riflessioni. Ecco chi manca a chi...

05.10.2017 17:12 di Luca Marchetti   articolo letto 12876 volte
© foto di Federico De Luca

Weekend dedicato alle Nazionali. Pausa di riflessione, si tirano le somme rispetto a quanto visto in questo primo scorcio di campionato e si comincia a ragionare già in ottica di gennaio.
C'è chi ha convinto e chi ancora non ha ingranato. Chi sa già dove deve intervenire, chi invece già sa che ha le spalle coperte e non ha bisogno di fare molto. Prendete il Napoli per esempio. E' una macchina da tutti definita perfetta. Già sa che Inglese è più che un'opportunità per gennaio, soprattutto per concedere a Milik un recupero più sereno (visto che non si può forzare troppo, considerato che anche l'altro ginocchio è reduce da operazione) e contemporaneamente concedere un giro di riposo (soprattutto) a Mertens. Che neanche in Nazionale si risparmia. Al contrario di quello che succede in casa Juve. Dove se Matuidi è riuscito ad imporre la sua personalità in mezzo al campo, ancora questo non è successo a Douglas Costa, a Bernardeschi e Howedes (che ancora deve recuperare). E questa potrebbe essere anche la chiave per il testa a testa che durerà per l'intera stagione. Il Napoli gioca a memoria, ha praticamente tutti gli interpreti tirati a lucido (fatta eccezione per qualcuno che sta cominciando ad ingranare). Alla Juve (che non è riuscita a fare l'en plein per un rigore fallito da Dybala) ci sono ancora dei terreni inesplorati: sia a livello tattico (il 433) sia a livello personale. Dei nuovi non ancora al top abbiamo appena detto: dopo la sosta Allegri avrà a disposizione anche gli infortunati. Magari non tutti ma una buona parte sì, e anche questo potremmo definirlo un bell'acquisto di questo mercato "nazionali".
Sarà un lungo testa a testa. Peraltro speriamo. Speriamo per la bellezza del campionato, per la vivacità e speriamo anche che la rosa possa rimanere allargata. Perché è vero che Juventus e Napoli sono le più attrezzate, hanno già dimostrato la loro forza ma è anche vero che per esempio l'Inter è lì. Potete chiamarla fortuna, potete chiamarlo calendario più semplice. Oppure potete chiamarlo fattore Spalletti che ha dato un'anima e un'identità all'Inter. A cui però manca ancora qualcosa: quel famoso trequartista o centrocampista assaltatore tanto caro al nuovo allenatore dell'Inter. Per il momento sta cercando, Spalletti, una soluzione interna. Ma il mercato potrà aiutarlo. DI nomi concreti ancora in casa nerazzurra non ne sono stati fatti. Difficile che ci possa essere una spesa molto importante al mercato di gennaio perché a quanto ci risulta la situazione per l'Inter è sempre rimasta quella di qualche mese fa. Solidità sì, grandi spese no. Ma se dovessimo scommettere se i nerazzurri dovessero effettuare un'operazione sarebbe in quella zona del campo. E un difensore. Perché di un difensore (almeno a livello numerico) c'è bisogno.
Alla Roma dovranno capire prima di che pasta è fatto Schick con la maglia giallorossa. Ed eventualmente dopo fare anche altre valutazioni tecniche. Di Francesco è stato molto onesto (e molto bravo): ha detto che eventualmente sarebbe pronto anche a cambiare. Finora il suo gioco sta dando frutti più che buoni: sono lontani anni luce le critiche post Atletico. Da allora la Roma ha solo vinto, Milan compreso.
Che al momento è quella più in difficoltà. Ma che sul mercato quello che doveva fare ha fatto. Tutti si interrogano sul futuro di Montella. Posto che è evidente che il destino di un allenatore dipende sempre dai risultati, Montella paradossalmente è stato più in discussione dopo la sconfitta con la Samp che dopo la seconda consecutiva contro la Roma. Dovesse andar male con l'Inter? Sarebbe sicuramente un bel problema. Ma ad oggi - che ancora manca molto - la sensazione è che non si cambi comunque. Sarà interessante seguirlo, come sempre. Non possiamo però fare i maghi!
La notizia di mercato della giornata è però un'altra. Il ritorno in serie A di un direttore sportivo di grandissima esperienza e che per amore del calcio e del suo lavoro è sceso fino in Lega Pro. Giorgio Perinetti corteggiatissimo dal Genoa sta per diventare il nuovo responsabile tecnico dei rossoblu. Ha seminato benissimo a Venezia, ma alla serie A è difficile dire di no. La sua esperienza al servizio di Preziosi quindi. In bocca al lupo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Gattuso confermato, il Milan ha deciso. Ma Donnarumma va via, arriva Reina: se i cinesi in pagano, Elliott ha già l’acquirente. Sabatini in Cina per l’Inter del futuro 23.02 - Il Milan sta trovando una sua dimensione, non c’è motivo di cambiare, Fassone e Mirabelli hanno deciso: Gattuso sarà l’allenatore rossonero anche l’anno prossimo. La decisione è già stata comunicata a Rino che l’ha accolta con entusiasmo e una promessa: farà di tutto per provare a...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Sicuri che non vi interessa il fatturato? Ed è vero che chi spende di più, vince di più? 22.02 - Ancora numeri, per cercare di analizzare quanto il mercato influisce, soprattutto quanto i soldi influiscono sulle prestazioni. Soldi uguale mercato. Ma è vero che chi meglio spende meglio spende? Ovvero il famoso concetto del fatturato? E' un argomento che ciclicamente torna di attualità....

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Da Robben a Balo, quante offerte per l’estate! Juve su de Vrij, il Real tenta Bonucci… Ma Ibra non lo vuole nessuno? 21.02 - Sarà un’estate caldissima e non solo per le alte temperature (gli esperti parlano di una “bella stagione” torrida). Tutti si stanno affannando per cercare l’affare del secolo. Indubbiamente non mancano le super offerte. La lista di “parametri zero” è lunga ed interessante. Al Bayern...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il segreto delle "non-lacrime" di Allegri. Milan: l'allarme cinese... e occhio a maggio! Inter: è ora di giocare al gioco del silenzio. Napoli: il diritto di Sarri a fare come crede 20.02 - Ciao. Quando arriva il momento di compilare questo editoriale faccio un giro sui siti per cercare ispirazione ed evitare di scrivere cose come “prima o poi bisogna affrontarle tutte” o “lo scudetto si decide a primavera” o “la politica è tutto un magna-magna”. A volte i siti ti danno...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Napoli-Juve, marzo sarà decisivo. Inter, che flop! Sassuolo, il problema era dietro la scrivania. Cuore De Zerbi e Bergamo Gasperini-Sartori sono ai titoli di coda… 19.02 - Se la Juventus non ha lasciato punti a Firenze e nel derby significa che il Napoli, per vincere questo scudetto, dovrà andare oltre la soglia del miracolo. Tuttavia, sembra chiaro che il campionato si deciderà a marzo, in un modo o nell'altro. Allegri e Sarri sono reduci da una pessima...

EditorialeDI: Andrea Losapio

I meriti di Gattuso o i demeriti di Montella? Borussia-Atalanta, che spot per il calcio. Un po' meno il Napoli in Europa League. Rosa lunga alla Juventus, ma se si fanno tutti male... 18.02 - In sala stampa a Dortmund, con i gol di Europa League che scorrevano in sottofondo, alcuni giornalisti tedeschi paragonavano Cutrone a Inzaghi. "Ci somiglia, eh?". Non può essere che lui l'uomo copertina del Milan di Gennaro Gattuso. Lui, invece, assomiglia tanto al Pioli della scorsa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Primavera Cutrone e Primavera Merrill Lynch. Juventus europea, stampelle e pareggio. Napoli provinciale, limiti e sconfitta 17.02 - Dalla Primavera rossonera arriva Patrick Cutrone e alla Primavera come stagione prossima ventura guarda tutto il Milan che sta lavorando per la propria nuova struttura finanziaria pre-Elliott e, possibilmente, post-Elliott. Insomma, pre ottobre 2018. Ci sono grandi novità in vista...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Ecco perché la Juve non ha battuto il Tottenham. Mancano i campioni. Le grandi lontane. Campionato non allenante. Napoli, vai fuori dalla Coppa 16.02 - La Juventus può ancora ribaltare il risultato a Londra, è giusto pensarlo e crederlo. L’impresa è difficile, ma possibile, conosciamo bene il calcio e anche il carattere dei bianconeri. Il pareggio con il Tottenham però è stato liquidato troppo in fretta come un incidente di percorso....

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il calciomercato di oggi, i nomi di ieri. Quanto varrebbero ora i big che ci hanno fatto sognare. Da Ronaldo a Totti, da Maradona a Platini: ecco le loro valutazioni... 15.02 - Quando Totti ha detto (a Sky) che nel mercato di oggi varrebbe almeno 200 milioni di euro è scattato in testa a tutti il solito giochino. Ma quanto varrebbero ora i grandi campioni del passato, Totti compreso? Non è la prima volta che ci si pensa, non è la prima volta che si fa. Proprio...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Inter tra riscatti, governo e sogni… Lazio-de Vrij, dipende da Lotito! Europa League, no alle seconde linee! 14.02 - L’Inter, seppur faticando, è tornata a vincere. Da oggetto misterioso, il giovane Karamoh si è trasformato in “enfant prodige”… Mentre Epic Brozovic ha iniziato una guerra con l’intero popolo San Siro (il croato è destinato a perdere, anche malamente), il 19enne francesino, ex Caen,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.