VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Editoriale

Panchine: ecco tutte le tessere per completare il puzzle

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
12.05.2016 00:00 di Luca Marchetti   articolo letto 30018 volte
© foto di Federico De Luca

Ci siamo. Scaldate i motori, perché con il campionato all'ultima curva e i primi affari che si fiutano c'è già aria di calciomercato, da chi deve ricostruire a chi punta a vincere. Tutti - o quasi - con un punto interrogativo che viene prima di ogni operazione: chi sarà l'allenatore per la prossima stagione? Non ha questi pensieri la Juventus, brava a scacciarli con un rinnovo studiato e programmato per Massimiliano Allegri. Il Chelsea ci aveva pensato prima di scegliere Conte, ormai invece è ufficiale l'accordo fino al 2018. Serenità anche in casa Roma con Spalletti, all'Inter si va avanti con Roberto Mancini a meno di clamorosi ripensamenti da non escludere ma su cui ad oggi non c'è alcun segnale concreto. Ma il mercato sa sorprendere. Prendete Paulo Sousa: dalle continue voci sul possibile addio al suo stesso annuncio di essere pronto a restare ancora, bastano pochi giorni per scegliere la strada del futuro.

Sette partite invece sono state il test per Cristian Brocchi, la panchina del Milan non ha ancora un padrone sicuro per la stagione 2016/2017: deciderà Silvio Berlusconi, il presidente in persona ha scelto Brocchi e vorrà valutarlo. Le alternative? Montella, perché al Milan è apprezzato da tempo e la sua situazione con la Sampdoria è particolarmente delicata, un nome che resta assolutamente valido. L'alternativa è Marco Giampaolo, al momento solo un'idea non approfondita, si vedrà. E tutto dipenderà dalla scelta di Berlusconi su Brocchi. A proposito di Montella, in casa Sampdoria cosa succede: il derby perso ha lasciato il segno, le dichiarazioni post-Genoa sono state il sintomo di un rapporto delicato con la dirigenza per l'allenatore che Ferrero aveva voluto a tutti i costi. Adesso, una separazione è probabile a prescindere dal Milan: se Montella dovesse salutare (clausola permettendo, ma per la Samp quel milione di euro è trattabile) c'è Rolando Maran in pole position. Il favorito è lui sull'idea del ritorno di Beppe Iachini, più difficile pensare allo stesso Giampaolo (che comunque parlerà della permanenza all'Empoli, dove ha fatto benissimo) o a Stefano Pioli, altro protagonista del giro panchine perché in contatto con l'Udinese.

Mentre dall'altra sponda di Genova c'è da capire cosa decideranno di fare Gasperini e il presidente Preziosi, prende corpo l'alternativa Ivan Juric: contatti continui tra l'allenatore che ha portato il Crotone in Serie A e il suo ex presidente; anche un nuovo incontro in un hotel di Milano martedì mattina, con l'obiettivo di avvicinarsi su un triennale già pronto. Curiosità: nel legame passato di Juric con Gasp non c'è solo l'esperienza da giocatore, ma anche da vice ai tempi della breve esperienza all'Inter. Adesso, può prenderne il posto da erede al Genoa. Proprio a Genova ha lavorato con ottimi risultati Sinisa Mihajlovic, il passato alla Samp con quella visita di cortesia a Bogliasco però resta tale: nel suo futuro può esserci il Torino, contatti in corso qualora Giampiero Ventura dovesse salutare dopo anni sulla panchina granata (se chiamasse la Nazionale?). Il Toro ci crede, il discorso con Sinisa è ben avviato, l'alternativa è una vecchia conoscenza che ritorna nel giro allenatori: Walter Mazzarri. Per lui c'è anche l'ipotesi Premier League, dove in panchina parlare italiano sarà un'abitudine con parte del merito al capolavoro di Ranieri: dopo Conte al Chelsea è arrivata la conferma di Guidolin allo Swansea, adesso il Watford dei Pozzo vuole proseguire la moda italiana proprio con Mazzarri. Nei recenti colloqui, il profilo di Mazzarri è piaciuto; ma c'è l'alternativa Roberto Di Matteo ed è un'opzione che resta ancora in corsa, le valutazioni continueranno. Ma torniamo in Italia dove anche l'Atalanta può cambiare in panchina: al posto di Reja il preferito è Cesare Prandelli, idea interessante ma ancora da definire perché l'ex ct della Nazionale aspetta una chiamata dalla Lazio. Che è la grande protagonista sul mercato panchine di queste ultime ore, vista l'idea Prandelli sullo sfondo ma soprattutto la cena tra il presidente Lotito e l'ex ct del Cile, Jorge Sampaoli. Un personaggio straordinario da raccontare, volato a Roma per incontrare la Lazio e sondare le altre proposte europee tra AEK Atene e Valencia. Deciderà Lotito, senza dimenticare l'ottimo lavoro di Simone Inzaghi per cui non va ancora del tutto esclusa la riconferma. Perché il giro panchine è così: oggi c'è una certezza, domani il presidente cambia idea. Presto sarà tutto definito e chiaro. E allora si potrà partire col mercato. Tenetevi forte, abbiamo appena iniziato!


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Marotta e Paratici, ha ragione Agnelli: serve un altro Higuain. Napoli, adesso o mai più. Sabatini: trattative diverse (e non va bene) rispetto a quanto annunciato 23.07 - Lucida follia. Un anno fa, quando la Juventus annunciò l'acquisto di Gonzalo Higuain dal Napoli grazie al pagamento della clausola da 90 milioni di euro, commentai così il trasferimento del Pipita. Un'operazione economicamente folle per i bianconeri per un calciatore...
Telegram

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, dal ruggito di Huarong al ruggito di Florentino. Belotti: tutte le carte in tavola. Napoli: uno Scudetto già vinto. 22.07 - Due anni di sarcasmo, di dileggio e di ironie sul Milan. Una montagna di sentenze e di previsioni nefaste che ha partorito un topolino dal numero 19. E' di questo che ci si è ridotti a discutere. Il Milan di Yonghong Li fa esageratamente quella campagna acquisti milionaria per la...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cairo dice no, ma Belotti ha l'accordo col Milan. Arriva Kalinic. Troppi dubbi su Montella. Juve: ok Berna, ma il centrocampista? Milinkovic Savic con Matic o Matuidi. Inter in difficoltà 21.07 - Cairo resiste, dice no al corteggiamento del Milan e alla cessione di Belotti, ma alla fine si farà. Servirà tempo, trattative giuste, pazienza, ma Belotti al Milan è nella logica delle cose e del mercato. Nonostante tutto. Una società come il Milan che sta spendendo più dell’impossibile,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

L'Inter e i giovani di qualità, la Juve e le trattative ad oltranza, la rosa degli attaccanti del Milan. Roma: non solo Defrel 20.07 - Cominciano ad intrecciarsi le strade di Inter e Juve. Non poteva esser altrimenti, non possono rimanere lontane. E allora mentre si definiscono i dettagli per l'operazione di Vecino con la Fiorentina e il suo agente (la Fiorentina dovrebbe far sapere come preferisce che venga pagata...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West 19.07 - Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: attenti alle sorprese, anche pericolose! Milan: ecco i soldi per il Gallo. Inter: 3 novità e altrettante "pillole di fiducia". Napoli: la giusta scelta (ma c'è un pericoloso neo...) 18.07 - PREAMBOLO Ciao. Questo dovrebbe essere il 450esimo editoriale da me scritto su Tmw. Ho fatto dei calcoli di massima. Iniziai nel 2008, avevo ancora i capelli, ho saltato quasi mai. Anzi no, una volta fui costretto alla resa a causa di un attacco di acetone perforante. Scaliamo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Bonucci in due giorni, per Dalbert sono due mesi. Fassone e Mirabelli, scudetto al mercato ma in campo serve tempo. Branchini, c'era una volta il Re del mercato... E c'è ancora! 17.07 - I tifosi del Milan hanno lasciato, lo scorso maggio, San Siro delusi e stanchi dell'ennesimo campionato mediocre del diavolo. Si facevano due domande: "Il prossimo anno ci abboniamo? Ma questi cinesi che razza di cinesi sono?". Sembra passata una vita e, invece, sono solo due mesi....

EditorialeDI: Marco Conterio

Dalla Juventus al Milan, dall'Inter alla Roma e non solo: i retroscena sui colpi che preparano adesso le grandi d'Italia. E' anche il mercato dei procuratori: tutti gli affari già a segno 16.07 - E' una splendida estate. Inattesa. Il Milan s'è preso la copertina ma mica è finita. Già, perché adesso la premiata coppia Fassone-Mirabelli cerca la ciliegina in attacco e non è da escludere che per il centrocampo arrivi pure un altro colpo con Suso possibile partente. E' da Scudetto?...

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri: da Pirlo a Bonucci. Donnarumma: nessuna reciprocità. Napoli: l'esperimento del non mercato 15.07 - Quando c'è una diaspora che scuote le pareti dello stomaco di una tifoseria, Massimiliano Allegri si trova nel mezzo. Andrea Pirlo nel Milan del 2012, Leonardo Bonucci nella Juventus del 2017. Max cozza senza volerlo con i caratteri di alcuni big: loro non si aspettano in un uomo...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Bonucci capitano del Milan: tutti i retroscena sul divorzio dell'anno. Episodi inquietanti. Ha vinto Allegri. Epurazione, anche Cuadrado e Mandzukic in partenza. In arrivo Manolas. Viola, caos Kalinic 14.07 - Bonucci al Milan è il divorzio dell’anno e forse anche di più. Non siamo infatti solo davanti a un semplice trasferimento a sorpresa, questa vicenda racconta di una Juventus in ebollizione e trasformazione che sta cercando di porre fine a un evidente strappo di spogliatoio iniziato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.