HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
Editoriale

Roma, All-in su Schick… Kepa porta Donnarumma al Real! Inter, nessuno vuole andarsene. Gattuso ha un problema…

24.01.2018 07:52 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 48376 volte

Tra Dzeko e Schick ballano 10 anni e oltre 225 gol… Il bosniaco ha segnato, ad oggi, 247 reti da professionista, di cui 61 con la casacca giallorossa (39 la scorsa stagione, con Salah a supportarlo). Il giovane ceco è a quota 22. Il popolo giallorosso è diviso. La maggior parte dei tifosi fatica a comprendere la logica di Monchi. Perché vendere a gennaio un big, quando si è ancora in piena corsa per obiettivi importanti? Perché la Roma, a differenza degli altri top club italiani, ha sempre bisogno di cedere qualche pezzo pregiato? Dall’altra parte, c’è chi, invece, “giustifica” l’operazione. Economicamente i vantaggi sono evidenti o c’è qualche dubbio in proposito? In realtà qualche perplessità ci sarebbe… In estate, Salah è stato ceduto al Liverpool per 42 milioni + bonus. Una plusvalenza pari a circa 29 milioni di euro. Beh, guardando al rendimento che l’egiziano sta avendo in maglia Reds, forse l’affare l’ha fatto il Liverpool. Anche perché, dati alla mano, la Roma non ha ancora trovato un vero sostituto di Salah… E Pjanic? Cessione da 32 milioni di euro (vero, c’era l’inghippo clausola), circa 28 di plusvalenza. Pare che il bosniaco, alla Juventus, non stia andando male, no? Insomma, andiamoci piano a bollare l’operazione Dzeko come “giustificata da età e denaro”. Tolto Nainggolan, Dzeko è il giocatore più importante della squadra. Ora la responsabilità dell’attacco sarà consegnata al 22enne (auguri, compie gli anni oggi) Schick. E’ come se la dirigenza della Roma abbia deciso un All-in al buio (o quasi). Tutto nelle mani, o meglio, nei piedi di Schick e speriamo che il ceco non faccia rimpiangere Dzeko (ricordiamoci che Defrel doveva sostituire Salah)…
Un bel rischio, come quello che correrà il Milan al termine della stagione in corso. Kepa Arrizabalaga Revuelta, giovane portiere spagnolo, non andrà al Real Madrid come tutti credevano. Kepa ha rinnovato con l’Athletic Bilbao. Quindi? Due opzioni. Opzione A: il suo passaggio ai blancos è stato posticipato di qualche mese. Opzione B: a Madrid stanno pensando a Donnarumma come futuro portiere titolare del club (e Raiola si frega le mani).
Gigio è legatissimo al Milan, così come Joao Mario, Brozovic ed Eder sono pazzi dell’Inter. Storicamente, i giocatori nerazzurri fanno fatica a lasciare la Pinetina. Anche chi non gioca mai, sperimenta delle criticità importanti quando viene invitato a fare le valigie e abbandonare la Beneamata. Il buon Ausilio si sta dannando l’anima per trovare una nuova casa, sportivamente parlando, ai tre (o almeno a due di loro) ma, ad oggi, tutte le proposte sono state rispedite al mittente. E dire che, tutti e tre, hanno un appeal interessante. Lo dico da mesi: Joao Mario non può essere così scarso, probabilmente non è nell’ambiente ideale dove spiccare il volo. Eppure anche il portoghese fa muro… E’ proprio vero: all’Inter si sta bene, lo si narra dai tempi in cui gli assegni li firmava Moratti…
E Gattuso? Doveroso parlare di Ringhio… Il buon Giordano, leggendaria punta del Napoli di Maradona, in una recente chiacchierata, mi ha convinto: “Ora il Milan ha grinta, i giocatori hanno iniziato a capire che, con Gattuso, devi lottare su ogni pallone, sempre e comunque”. Vero, qualcosa è cambiato… Ritengo, ancora oggi, che Montella aveva i requisiti per “tenere” il Diavolo ma ora mi chiedo: che faranno a fine stagione i sommi dirigenti rossoneri? Se Conte, come sembra, sarà libero e voglioso di tornare in Italia, il Milan non si farà avanti per proseguire il suo cammino con Gattuso in panchina? Anche questo profuma tanto di All-in…
Chiudo con un consiglio: appena visto il docu-film “Ibrahimovic – Diventare leggenda”. Già sono un fan di Re Zlatan, dopo quello che ho scoperto attraverso questo documentario, sono diventato un suo ancor più devoto servitore. Uno così nasce una volta ogni 30 anni e, come dice sempre il grande Flavio Tranquillo, soprattutto quando parla di un altro Re (LeBron James): “Siamo fortunati ad essere suoi contemporanei”…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Var, ora è uno scandalo. Ecco perché gli arbitri sono tornati indietro e non lo usano quasi più. Il caso Ronaldo lo imporrebbe anche in Champions. La guerra fra Infantino (Fifa) e Ceferin (Uefa) dietro il cambio di linea 21.09 - Chi ha ucciso il Var? Quasi il titolo di un giallo, ma in effetti quello che sta succedendo ha molto del giallo. Nello scorso campionato di serie A il Var era stata una piacevole novità, un elemento in grado di aiutare gli arbitri e portare l’idea di giustizia e serenità nel calcio,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Champions delle emozioni: ecco chi è "condannato" a vincere... 20.09 - E' tornata la Champions. Ed è tornata in tutto il suo splendore. La Champions esalta, la Champions non perdona. La Champions dimostra che la Juve ha una squadra forte fisicamente, tecnicamente e mentalmente, anche senza CR7, anzi con l'espulsione di CR7. Ha mandato all'inferno la...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

L’Inter ha il cuore, ma la testa? Ecco l’errore più grosso che sembra non vedere. Le ragioni per cui la Juventus è la favorita per la Champions. Il Napoli può aver già compromesso la qualificazione. Mentre per la Roma a Madrid è facile 19.09 - Forse il Tottenham aveva creduto di vincerla. E forse poteva anche avere ragione. Ma aveva sottovalutato un aspetto: mai dare per finito chi ha mangiato merda per 7 anni, ed adesso è disperato per uscire dalla sua condizione. Eppure, a prescindente dalla folle rimonta, l’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve e Douglas: il suo errore e quello "degli altri". Inter: ecco chi ha fretta di seppellire i nerazzurri. Milan: la ricetta di Gattuso (in barba alle "ombre"). Ridateci il Var, per carità. E su Barella... 18.09 - L’ombra di Conte. L’ombra di Conte è devastante. È su tutti. Su Spalletti. Su Gattuso. Su Di Francesco. Ma anche su di te. Al lavoro sei stato rimbrottato? C’è l’ombra di Conte. La tua ragazza ultimamente ti tratta male? Pensaci, potrebbe essere l’ombra di Conte. Sei pallido? Per...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Si scrive Inter, si legge crisi. Ronaldo e il gol: adesso via ai titoloni. Allarme Roma mentre Gattuso deve prendere una decisione 17.09 - Parlare di crisi dopo 4 giornate è prematuro. Non si possono lanciare allarmi e non si possono fare funerali ad uno che ha solo il raffreddore. Se è vero che abbiamo forzato un pò la mano per il titolo è altrettanto vero che l'Inter non ha solo il raffreddore ma la diagnosi è piuttosto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Il Var così è inutile, parte seconda. Ci hanno rotto il calcio: è tutto più che ridicolo. E il campionato sembra già finito 16.09 - In due settimane di pausa si sono sviluppati tre macrotemi: la Nazionale, il campionato dei tribunali e quello che sembra già finito, cioè la A, perché provate a pensare quando si sbloccherà Cristiano Ronaldo. Ieri si è aggiunto in maniera prepotente, ma in realtà è così dalla prima...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter ancora Modric nel mirino e si lavora per il rinnovo di Skriniar, Juve occhi su Marcelo, il Napoli vuole blindare Milik. Milan, oltre Rabiot piacciono Paquetà e Paredes 15.09 - Siamo appena a metà settembre eppure gennaio sembra così vicino, perché il mercato è sempre in movimento. E allora parto dall’Inter che ha cullato per alcuni giorni il sogno Modric. Il no netto di Florentino Perez ha chiuso ogni possibilità, ma ancora il rinnovo con il Real Madrid...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Dybala al Real, Pogba alla Juve, Griezmann allo United: si prepara un grande giro forse già a gennaio. Molto dipende da Zidane. E l’Inter non molla Modric. Sta per finire lo strapotere dei procuratori. Stop ai prestiti selvaggi 14.09 - Visto che il mercato non si ferma mai, le ultime che arrivano soprattutto dalla Spagna vale davvero la pena di cercare di intercettarle e valutarle. Da tempo i giornali spagnoli parlano di Dybala al Real, l’estate scorsa ci furono anche annunci ufficiali con relative smentite. Che...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il mercato internazionale ai raggi X: l'Italia spende e gli affari sono sempre fra i soliti... 13.09 - La FIFA ha fatto la fotografia del mercato internazionale. Ovvero dei trasferimenti provenienti dalle federazioni estere. Un lavoro complesso, reso possibile dal TMS (il Transfer Matching Sistem): quindi non si tratta di proiezioni o di valutazioni, ma di dati certi. Sono dati aggregato...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Cristiano Ronaldo ha distrutto la Spagna e il suo Mondiale dal di dentro, e Allegri lo ha aiutato. Ecco come. Mancini poteva avere ragione, ma c’è un particolare fondamentale che lui e la Figc hanno dimenticato su Euro2020 12.09 - E’ stato un piano perfetto. E noi distratti dal passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Altroché. Diabolico CR7, che arrivando ai Mondiali con il Portogallo campione d’Europa, e avendo nel proprio gruppo la Spagna, ha usato tutte le armi per farla fuori, anche se non è bastato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy