VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Senza illudersi troppo, ma la stagione ha detto che la corsa allo scudetto non è solo Juve-Roma. Se il Napoli saprà approfittare delle loro frenate, ogni discorso sarà ancora possibile

Laurea in Giurisprudenza, scrittore, giornalista professionista, radiocronista dal 1985 e telecronista Mediaset Premium per le partite del Napoli. Corrispondente di Tuttosport, coordinatore per Piùenne, produce e conduce "Si gonfia la rete"
28.12.2014 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 32943 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Basta poco per ritrovarsi. Una finale a Doha, due volte la rimonta firmata da Higuain, una serie infinita di rigori e la parata di Rafael decisiva per aggiudicarsi la Supercoppa. Non è stato un colpo di fortuna, è stato il ripristino di quei valori soffocati dalla precoce eliminazione dalla Champions. Il Napoli c'è, non si può dire che sia tornato, perché c'è sempre stato. Era rimasto soltanto intontito dalle prospettive europee improvvisamente variate quando la stagione ancora non era partita. Alzare al cielo quella Coppa che dalla bacheca azzurra mancava da quasi 25 anni è servito per tornare a credere in se stessi dopo un periodo a corrente alternata e col picco più basso di un settimo posto che non corrisponde alle potenzialità della squadra di Benitez. Vale molto di più, almeno quel terzo posto che rappresenta la base minima degli obiettivi fissati all'inizio, senza trascurare qualcos'altro. Illusioni d'inizio inverno? Può darsi. Così come non può passare in secondo piano il rendimento del Napoli in determinate partite contro le avversarie per i tre posti sul podio. Entrambe battute, la Roma in maniera convincente e la Juve solo dopo la lotteria dei rigori: perché non immaginare qualcosa di più, ora che il girone d'andata del campionato ancora non ha scritto la parola fine? Senza illudersi troppo, anche perché va testata la capacità di Hamsik e compagni nel riuscire ad avere un rendimento più continuo di quello altalenante visto finora. Basterebbe mantenere alta la concentrazione anche contro le piccole (quelle dall'11esimo al 20esimo posto), alle quali il Napoli ha già regalato 11 punti. Troppi per il valore degli azzurri, ma conforta il dato che nel girone di ritorno il trend non potrà che migliorare. Anche perché quest'anno non c'è la Champions che regala orgoglio e toglie punti in campionato. Almeno 9, raccontano quelli esperti di statistiche, alcuni dei quali già sperperati da Roma e Juventus. E potrebbe non essere finita l'emorragia delle prime due. I giallorossi potrebbero tamponarla in virtù dell'esclusione dal team delle 16 migliori d'Europa, dove invece è approdata la squadra di Allegri. Proveranno Sabatini e Marotta a sistemare l'organico nei punti in cui si sono manifestate delle carenze: sarà sufficiente per tenere a distanza le inseguitrici? Spetterà al Napoli dare una risposta, concreta, sul campo, a partire dal 6 gennaio a Cesena per poi proseguire 5 giorni dopo, quando al San Paolo arriverà proprio la Juventus in quello che sarà il test match per il prosieguo del campionato. Dovesse prevalere la formazione di Benitez nuovamente contro i bianconeri apparsi spenti e privi di forza nella notte in Qatar, allora il campionato potrebbe essere considerato riaperto in maniera definitiva. A tutto vantaggio della Roma che potrebbe ritrovare slancio ed entusiasmo da un eventuale ko juventino al San Paolo, lì dove aveva già lasciato i 3 punti al termine dello scorso campionato vinto agevolmente. Ancora pochi giorni e si saprà se stavolta non sarà una corsa a due per il tricolore, ma nella quale potrebbe inserirsi anche il Napoli. Senza illudersi troppo, ma giocando con la spensieratezza di chi (a questo punto) non ha nulla da perdere. Higuain e soci hanno ricominciato a crederci e pare esserne convinto anche De Laurentiis, quando annuncia che "da febbraio in avanti per il Napoli sarà un campionato in crescendo", oltre ad aver dato al ds Bigon mandato per rinforzare adeguatamente l'organico lì dove si sono create delle falle, ma anche dove già questa estate sarebbe stato necessario intervenire. Gabbiadini per sostituire l'infortunato Insigne e Strinic per coprire la partenza in Africa di Ghoulam, sono due operazioni alle quali manca solo l'annuncio ufficiale. Poi, se dovesse crearsi l'opportunità per rafforzare il centrocampo con un innesto di esperienza e qualità (leggi Lucas Leiva), allora le battistrada del campionato, sì che dovrebbero evitare altri passi falsi: il Napoli ha l'ansia dei giovani sulla rabbia di chi conosce le proprie potenzialità. E non vede l'ora di metterle in mostra.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...
Telegram

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter, riparte il casting: il nome per la panchina più dura della A. Il ko della Juve non riapre il campionato, ma rivela una verità.Milan: due appuntamenti, è l'ora dei fatti. W Sarri e la dura legge del talento 16.05 - Eccoci lettori di Tmw, a voi giustamente non fregherà nulla, ma l'altra sera c'è stato l'Euro-Festival, una roba di cantanti che curiosamente cantano e giurie che curiosamente giudicano. Il tutto per decretare la canzone più bella del Vecchio Continente. Bene, per l’Italia c’era in...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Piero, un consiglio da vecchi amici. Sabatini ha bruciato più calciatori che sigarette. Inter con i soldi, Milan con le idee dei dirigenti. S.P.A.L.: Serietà, Professionalità, Azzardo, Lealtà. Il patrimonio di De Laurentiis non va sprecato 15.05 - Lo abbiamo osannato quando c'era da osannarlo, lo abbiamo criticato quando c'era da criticarlo ma oggi vogliamo parlare a cuore aperto. Piero Ausilio, Direttore Sportivo dell'Inter non sappiamo ancora per quanto tempo, è un bravo ragazzo; uno che si è fatto da solo che dalla Pro Sesto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

100 milioni per Belotti ma Dani Alves è costato 0. L'Inter vuole Conte, il Milan doveva rinnovare per Donnarumma tre mesi fa. La stampa si merita i lettori che ha... e viceversa 14.05 - È stata una settimana molto piena. Il Milan incomincia a tirare fuori le cartucce e incontra mezzo mondo, l'Inter esonera Pioli mentre la Juventus va a Cardiff, il Torino non vorrebbe cedere Belotti ma Cairo incomincia a contare i soldi, la Roma saluta Totti con l'omaggio di San Siro,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.