VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Si compone il puzzle dell'Inter, la Juve attendista, Milan su Ayew. Napoli e la strategia per Fellaini. E tutte le notizie di giornata...

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
31.07.2014 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 53104 volte
© foto di Federico De Luca

Thohir non può che essere contento di come stanno andando le cose in casa nerazzurra. Sono andati tutti a trovarlo nella "sua" Washington, la squadra non ha perso né contro il Real né contro il Manchester e il mercato ha preso la giusta direzione senza spese folli.
Lui dice di "amare" Guarin (i love Guarin) ma in realtà il colombiano potrebbe esserre l'unico modo per fare cassa. Ma non c'è una particolare esigenza o fretta: ecco anche perché Thohir ripone molta fiducia in lui, non vuole perderlo. Intanto che fa parte della rosa nerazzurra meglio sfruttarlo sl 100%. Anzi farlo crescere ancora di più. A meno che non arrivi qualcuno che lo "ami" ancora di più. Manca un mese alla fine del mercato e ancora all'Inter qualcosa succederà. Medel è una trattativa di posizione: il Cardiff fermo sulla sua, l'Inter pure. Sia sulle formule di pagamento, sia sul discorso bonus (ritenuti poco raggiungibili dai gallesi). Ma il suo arrivo non è a rischio. Mentre invece per Osvaldo si procede spediti: tanto da aver trovato anche la cifra giusta (7-8 milioni) per il riscatto dell'attaccante. Intanto si prosegue la trattativa con lo scambio di prestiti (con Taider, sul quale però c'è anche il West Ham), ma l'operazione si farà. Ormai sono tutti convinti. Anche perché come abbiamo sempre detto Osvaldo non è mai stato una seconda scelta. Al limite si voleva aspettare di capire come muoversi anche in relazione alle cessioni. Ma l'opportunità di scambio ha accelerato la situazione.
Potrebbe accelerare anche la trattativa per Romulo alla Juventus. Marotta prima della partita con il Cesena ha confermato che è una questione soltanto di tempo e che spera che entro il fine settimana tutto sia concluso in maniera tale che il ragazzo possa partire con la Juve per la tournée in Asia. Dove se dovesse partecipare anche Vidal potrebbe anche significare che il "peggio" è passato. Non c'è una dead line ma partire con la Juve potrebbe essere un segnale importante. Di certo questa telenovela non dovrebbe durare a lungo: la Juve non può permettersi di perdere Vidal senza poi aver tempo di sostituirlo e di reinvestire eventualmente i soldi. Di sicuro i bianconeri dovranno ancora prendere un attaccante. E anche un difensore, soprattutto dovesse partire uno degli attuali. Insomma ancora lavori in corso, come si è visto anche in campo.
Anche il Milan ha bisogno di lavorare. Sia sul campo che sul mercato. La novità su Robinho è che l'Olympiacos è arrivato a Milano (e in Grecia sono convinti che alla fine andrà, alternativa Niang) e questo continua a frenare la possibilità di presentare la miglior offerta possibile al Torino per Cerci (sul quale l'Atletico non molla). Ma Cerci non è il solo obiettivo. C'è sempre Campbell e spunta anche Ayew del Marsiglia che pensa solo in rossonero tanto da rifiutare ogni offerta che finora gli è arrivata pur di coltivare la speranza di finire al Milan. I costi potrebbero agevolare la trattativa...
I costi sono proprio il problema del Napoli con Fellaini. Lo United non intende cedere il giocatore in prestito e il prezzo al momento è alto, soprattutto se si considera anche l'ingaggio. Perciò bisogna aspettare, almeno il fine settimana. Cioé quando Van Gaal tornerà dagli Stati Uniti e parlerà con il giocatore di persona. Ler capire anche quali sono le sue intenzioni e le proposte che ha sul tavolo. Qui si che sarà una questione lunga ancora da seguire... Intanto mentre Behrami e Amburgo si avvicinano sempre più tanto da poter stringere nei prossimi giorni con Insigne cominciano le grandi manovre per il rinnovo. Un pizzico di malumore filtra ma nulla di invalicabile. Diciamo che Insigne si aspetti un riconoscimento dopo la convocazione al mondiale, ancora non c'è appuntamento. Si parlerà del 2017 come scadenza e magari una stretta di mano fino al 2018... Insomma l'importante è che si cominci a parlare...
Il Genoa continua a guardare all'estero per rinforzarsi: visite mediche per Iago Falque (del Tottenham, ma in prestito al Rayo Vallecano allo scorso anno), primo allenamento per Rincon e sta provando a prendere anche Teodorczyk attaccante polacco del Lech Poznan. Alla Samp arriverà Bergessio per firmare per una squadra ormai quasi completa.
Alla Lazio prongono il contratto a Braafheid che è stato in prova finora. L'Udinese parla con il Verona di Nico Lopez, Faraoni interessa al Torino (soprattutto se parte Vesovic) e al Chievo, il Sassuolo per Cigarini farà ultimo tentativo per portarlo in Emilia, l'Udinese ha preso Coppolaro dalla Reggina, al Palermo interessa Lucas Cano dell'Argentinos Junior (classe 95). L'Empoli ha incontrato la Fiorentina e ha parlato di Vecino, Wolski, Piccini e anche di Camporese (che potrebbe essere l'alternativa a Bianchetti), poi in settimana incontrerà l'Inter per Laxalt e insiste per Saponara (ma il Milan non molla). Il Cagliari ha incontrato il Parma per Ceppitelli e per Matteo Ricci della Roma.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Mancini in corsa per il dopo Allegri. Ma piacciono anche Sousa e Spalletti. Via libera a Bonucci. Inter, Sabatini prepara la sorpresa in panchina. Milan, Morata vuole il Real. Bernardeschi in vendita per 60 mln 26.05 - Resta o non resta? Il futuro di Allegri è il grande rebus di questo finale di stagione. La sensazione, più che diffusa, è una e una sola: se ne andrà. E questo la Juve l’ha ampiamente capito. Le motivazioni sono abbastanza semplici, normali e condivisibili, dopo tre scudetti e tre...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.