HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Editoriale

Spalletti-Inter, obiettivo contratto fino al 2021. Per Rafinha lavori in corso con il Barça. Futuro Allegri: occhio all’Arsenal. Juve forte su Pellegrini. Rui Patricio prima scelta del Napoli

Nato a Firenze il 6-10-1970, giornalista appassionato di calciomercato, dal febbraio 2018 direttore di RMC SPORT NETWORK
28.04.2018 08:21 di Niccolò Ceccarini  Twitter:    articolo letto 27565 volte

L’obiettivo è allungare il contratto e costruire un progetto ancora più solido. Spalletti e l’Inter sono destinati a rimanere ancora insieme e l’idea è quella di prolungare il matrimonio almeno fino al 2021. Un accordo di due anni in più con la reciproca soddisfazione. Certo la qualificazione in Champions League sarebbe la ciliegina sulla torta ma a prescindere da questo ci sono le basi per costruire un progetto vincente. Non c’è fretta, l’argomento diventerà caldo a fine campionato, ma Suning pensa che Spalletti sia l’uomo giusto per la crescita ulteriore della squadra, che è già stata rafforzata dall’arrivo di Lautaro Martinez, con De Vrij e Asamoah in dirittura d’arrivo. Certo questo non basta, ma Ausilio sta cercando di trovare le soluzioni giuste per trattenere a condizioni vantaggiose alcuni giocatori anche l’anno prossimo. Di Cancelo vi ho già detto, nei piani c’è anche Rafinha, qui servirà un’intesa diversa rispetto a quella concordata a gennaio con il Barcellona. Ora è quasi impossibile pensare che ci possa essere il riscatto fissato a 35 milioni di euro. Per cui si va avanti sulla strada della diplomazia cercando di convincere il club catalano a prendere in considerazione altre ipotesi. Magari un altro prestito. Alla fine arriverà anche il rinnovo con adeguamento per Icardi, la strada è stata tracciata da tempo, serve trovare l’accordo sulla clausola rescissoria, che potrebbe aggirarsi intorno ai 160 milioni di euro. In queste ore si sta parlando molto del futuro di Allegri. Lascia, resta. L’addio è possibile, tutto dipenderà da come finirà la corsa scudetto e dalla finale di Coppa Italia in programma il prossimo 9 maggio. L’Arsenal tra i club interessati è quello in pole position. È chiaro che la situazione è arrivata ad una svolta. Non solo per lui, per la Juventus stessa. Deve ripartire un ciclo e quindi tutte le parti devono essere in perfetta sintonia. Dopo 4 anni è giusto anche fermarsi a riflettere, ormai manca poco, meno di un mese e tutto sarà chiaro. Nel frattempo il lavoro per il futuro va avanti. Una delle ipotesi più concrete riguarda il centrocampo. La Juventus è sempre più convinta di fare l’operazione Pellegrini con la Roma e questo vuol dire pagare la clausola rescissoria. Anche il Napoli è al centro del mercato in entrata e uscita. Hysaj e Koulibaly piacciono molto in Inghilterra. Il difensore albanese ha una clausola rescissoria di 50 milioni di euro, il centrale senegalese no è questo rafforza decisamente la posizione della società. Ma i due stanno bene a Napoli e l’eventuale vittoria dello scudetto rafforzerebbe il desiderio di continuare un ciclo aperto tre anni fa con l’arrivo di Maurizio Sarri. Per il portiere salgono le quotazioni di Rui Patricio dello Sporting Lisbona visto che su Leno c’è anche l’Atletico Madrid che si sta cautelando nel caso dovesse partire Oblak. Il Paris Saint Germain sta cercando un grande numero uno e dopo Donnarumma e Alisson anche lo sloveno è un candidato forte. Il mercato dei portieri è pronto a decollare.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Qui Radio Mosca: c’è qualcosa che nessuno vi ha detto sul Mondiale. Che forse sentite lo stesso. Perché chi se ne frega che abbia vinto la Francia o la Croazia (beh certo, fosse stata l’Italia…) 18.07 - Qui Radio Mosca, è l’ultima corrispondenza di Russia2018, siamo sul treno per San Pietroburgo per disperdere la malinconia per questo Mondiale che si allontana nel tempo e che dice a ognuno di noi che si chiude un periodo della nostra vita, ché ammettiamolo: tutti ragioniamo scandendo...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: la lezione di Ronaldo, il nodo-Higuain e gli alibi agli avversari. Inter: da Perisic a Icardi, il cambio di rotta dei critici a prescindere (e occhio a centrocampo). Napoli "vede" Cavani. E il Milan sceglie il suo bomber (Morata o...) 17.07 - “Cristiano Ronaldo fa la cacca anche lui”. Era la grande lezione di vita di mio nonno: “Quando qualcuno ti sembra inarrivabile, lontano, quando hai paura e ti senti in difetto, ricordati che fa la cacca anche lui. In un attimo lo vedrai sotto altri occhi”. Questa grande pillola di...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Benvenuti al Ronaldo day. Tra depistaggi e ombre. Higuain, giusto andare. Milan, cambiare ora non avrebbe senso. Napoli, ripetersi così è difficile... 16.07 - Ci siamo! Il momento, di mercato, più atteso degli ultimi 30-50 anni è arrivato. Ronaldo, il più forte del mondo, alla Juventus, la più forte d'Italia. In questa settimana il calcio italiano si è diviso in due; come sempre: c'è chi ha visto il vantaggio solo per la Juventus e chi,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

CR7 a Torino è un colpaccio per la Juventus, non per la Serie A. In Italia (e non solo) va avanti il monopolio e il risultato finale sarà uno solo: la nascita della Superlega 15.07 - Se ne sono dette tante, troppe. E forse è anche giusto così. Perché Cristiano Ronaldo è un acquisto che almeno per qualche giorno ha riportato l'Italia al centro del mondo calcistico. Ha risvegliato i sogni e riportato con la memoria indietro nel tempo, quando i grandi campioni -...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter, assalto a Vrsaljko e Dembelé. Per Milinkovic Savic ora c’è il Real. Higuain e Rugani verso il Chelsea, che pensa anche ad Alisson. Florenzi rinnova fino al 2023 14.07 - L’Inter non si ferma e tenta il doppio colpo. Ausilio continua a lavorare per provare a chiudere altri due acquisti. A centrocampo l’obiettivo è Dembélé. Il belga è fortemente tentato dall’idea di misurarsi nel campionato italiano. La presenza di Nainggolan è uno stimolo in più per...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cavani è la risposta del Napoli a Ronaldo. De Laurentiis tratta con il Psg, ingaggio da spalmare. Ma è il Milan il futuro di Giuntoli con Conte in panchina. Sarri e Zola firmano per il Chelsea. Juve lascia via libera al Real per Milinkovic Savic 13.07 - De Laurentiis ha incassato da signore (o quasi) il colpo del secolo messo a segno dalla Juventus. E adesso come risponderà all’acquisto di Ronaldo? Chi lo conosce bene sa che le dichiarazioni di questi giorni sono fumo per mascherare le intenzioni e la realtà. Non si prende un allenatore...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Non solo Cristiano Ronaldo... la serie A risponde 12.07 - Cristiano Ronaldo alla Juventus ha avuto un’eco mediatica incredibile. E questo è solo l’assaggio di quello che succederà in Italia da adesso in poi. A cominciare da lunedì, quando ci sarà il CR7-day. Arrivo, visite mediche, conferenza stampa e presentazione. Poi da lì in poi inizierà...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

La Juventus porta avanti il calcio italiano riportando indietro l’orologio di 20 anni: entriamo in una nuova era. Nella storia del calcio italiano solo il passaggio di Ronaldo all’Inter è paragonabile, ecco perché 11.07 - Qui Radio Mosca, ma il terremoto di Torino è arrivato a ondate fino a qua. Qua dove sono io adesso, nel Media Center dell’astronave aliena della Krushovka Arena di San Pietroburgo, qua dove c’era una semifinale dei Mondiali. Ah, c’era una semifinale dei Mondiali? Se ne sono accorti...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: tutte le sfaccettature dell'affare (fatto) chiamato "Ronaldo". Inter: le chance per Rafinha, l'idea per il centrocampo e il messaggio di Icardi. Milan: qualcuno salvi il soldato Gattuso. Napoli: il regalo di ADL per Ancelotti 10.07 - Oggi non c’è molto tempo. Però c’è parecchia “ciccia”, del resto sono iniziati i ritiri e il Mondiale sta per finire. E più il Mondiale si avvicina alla fine, più tornano le bombe di mercato. Le bombe di mercato sono importantissime, sono “il metadone” che accompagna i tossici del...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

“Un giorno all’improvviso…”CR7-Juve, mille vantaggi e un solo svantaggio. Paratici, dal colpo del secolo al bluff del millennio. Raduno Milan: squadra da sostenere, proprietà da contestare. Meret-Napoli, a Pastorello non prendeva il telefono 09.07 - C’è un popolo in attesa. Bambini impazziti che sognano il loro idolo con la maglia della propria squadra del cuore. Il popolo si divide in due: quelli che non vedono l’ora di abbracciarlo e quelli che non vogliono neanche sentire nominare Cristiano Ronaldo, per profonda scaramanzia....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy