Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Un anno pieno di colpi: Inter su Eriksen, Milan abbraccia Ibra ma non solo, Napoli in attesa, Genoa scatenato. Ci si muove anche in “basso”…

Un anno pieno di colpi: Inter su Eriksen, Milan abbraccia Ibra ma non solo, Napoli in attesa, Genoa scatenato. Ci si muove anche in “basso”…TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 02 gennaio 2020 00:00Editoriale
di Luca Marchetti

Un nuovo anno è arrivato. E con lui un sacco di notizie. Fra ufficiali e solo da ufficializzare. Kulusevski, Ibrahimovic, Perin, Destro. Ma questo è il passato. Il mercato guarda sempre al futuro. Ed allora chi ha animato questo 1 gennaio 2020 è sicuramente Eriksen, uno di quelli che a fine stagione possono decidere da soli dove andare, cedere alle lusinghe del miglior offerente o del miglior progetto tecnico. Fra queste pretendenti anche le italiane, sicuramente Inter e Juventus. E la concorrenza non è affatto semplice, perché uno come Eriksen non può non piacerti. In tutto questo si innestano allora anche le necessità (o le opportunità da cogliere) per il Tottenham. Eh si perché un conto è vederlo partire a zero, un conto è riuscire comunque a monetizzare. Ecco perché il club inglese vorrebbe cederlo ora e ha chiesto anche ai nerazzurri la possibilità di (eventualmente) anticipare l’arrivo. Con dei costi naturalmente diversi. Diciamo 20 milioni di euro, più o meno. Quindi l’accordo con il club non sarebbe difficile da trovare, quello con il giocatore - immaginiamo, neanche. Il “problema” è che l’Inter - almeno a quanto risulta a noi - in questo momento ha chiara la strategia per gennaio. E con il massimo rispetto per Eriksen (che rimane un obiettivo, infatti, eventualmente per il mercato estivo), il pezzo giusto per questa sessione è Arturo Vidal. Insomma i nerazzurri si accollano l’onere del rischio di non prenderlo (vista l’enorme concorrenza) ma come tipo di giocatore adesso a Conte serve il Guerriero. E quindi massima concentrazione sull’asse Milano Barcellona.
Attenzione anche alla fascia sinistra. Perché un intervento ai nerazzurri serve anche lì. Marcos Alonso è un po’ più lontano perché il Chelsea addirittura rilancia rispetto alla prima richiesta (35…) e quindi l’Inter si guarda intorno, per esempio ad Acuna. Ma serve un giocatore che possa completare l’organico, visto l’infortunio di Asamoah. Seguiranno invece un altro corso le trattative legate all’attaccante. Dipenderanno dalle sorti di Politano e comunque non sarà necessario per forza intervenire in quel reparto.
Se l’Inter si da un gran da fare, il Milan non sta certo a guardare. In mattinata le visite mediche di Ibrahimovic che proprio dopo Natale ha detto sì al Milan. Del contratto di Ibra e del peso che si (spera) possa dare ai rossoneri abbiamo detto, letto e ascoltato praticamente tutto. Manca ancora da scrivere invece riguardo al difensore centrale. Anche qui il filo diretto è con il Barcellona per Todibo. Il profilo è stato individuato da tempo, ora resta da trovare un accordo non certo semplice con gli spagnoli che non vorrebbero lasciar andare del tutto il giovane talento. Il Milan vuole presto parlare anche con il ragazzo per capire la reale voglia di rimettersi in gioco. E questo sarà un segnale fondamentale da cogliere, visto anche quello che è successo alla ripresa degli allenamenti con il discorso di Maldini che ha richiamato tutti alla “milanistità” e alla possibilità di andare via se non si crede più in questo progetto.
Forse non è a causa del discorso di Maldini ma Rodriguez sarebbe andato via comunque (lo sta cercando il Watford), visto che non vuole perdere l’Europeo. Così come sarebbe comunque andato via Borini, richiesto da Genoa. Che - come spesso succede a gennaio - sta movimentando molto questo mercato. Oltre a Borini infatti, giocatore per il quale nei prossimi giorni si stringerà, sta per definirsi anche la trattativa Destro. C’è stato infatti un incontro decisivo per fissare le cifre (sarà comunque un prestito fino a fine stagione, poi Destro sarà libero di firmare per chi vuole) e potrebbero esserci le visite mediche a brevissimo. Sarebbe il quarto ritorno in rossoblu di questo mercato dopo Perin, Behrami e Nicola. Insomma quel senso di appartenenza al club spesso evocato ora è realtà. L’arrivo di Destro non precluderebbe l’arrivo di Krmencik, attaccante del Viktoria Plzen per il quale è pronto un contratto fino al 2023. Serve trovare intesa definitiva con il club, per un’operazione da circa 5 milioni di euro.
Continua anche la caccia del Napoli al regista, anzi del Napoli a Lobotka. Nei giorni scorsi incontro con il Celta Vigo. Napoli offre 16 più 2 di bonus, il Celta è sceso a 20 milioni. Ora serve un ultimo sforzo, da entrambe le parti ma soprattutto si aspetta la risposta del presidente del Celta Vigo.
Sarà molto impegnata sul mercato anche la Fiorentina: Meité è un obiettivo concreto per il centrocampo insieme a Duncan. Ci sono stati in queste ore i primi contatti per il centrocampista del Torino. Poi si entrerà nel vivo, anche per la ricerca di un attaccante che possa dare sostanza al peso offensivo della squadra ora affidata a Iachini.
A Bergamo si cerca un difensore centrale al posto di Kjaer. Si valuta Simakan dello Strasburgo, classe 200, ma che ha una quotazione molto elevata. Riflessioni in corso anche per Benkovic del Leicester, 1997, croato. L’ultima idea, che sarà sondata in queste ore con un incontro direttamente con il Toro, è Kevin Bonifazi, lo scorso anno alla Spal, richiesto da mezza Serie A.
E’ ovvio che si muovano tutte le squadre della A. Comprese le neopromosse. A Lecce per cercare di puntellare la squadra si pensa a Deiola del Cagliari, ma con i sardi si sta parlando anche di Ionita. A Brescia pure si guarda a centrocampo e l’ultima idea arriva dalla Svezia: Jake Larsson classe 99 del Orebro. Ma non è l’unico.
In B potrebbe invece essere arrivata al capolinea l’avventura di Oddo. Dopo la sconfitta con il Venezia ci sarà un incontro fra Goretti e Santopadre per valutare la situazione. Per l’eventuale sostituzione: Cosmi, Colantuono o Aglietti (oltre Di Biagio). Ciciretti invece potrebbe andare a giocare all’Empoli.
A proposito di svedesi invece, stamattina visite mediche per Kulusevski. L’ultimo colpo di mercato del 2019. Ma è stato certamente di buon auspicio per questo 2020! Auguri!

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000