HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Editoriale

Un mercato ancora senza rinforzi. Solo la Juve è migliorata, Inter a metà tra acquisti e mancati riscatti. Roma: i giovani basteranno per sostituire i grandi in uscita? Napoli, effetto Ancelotti ma ora i colpi

Nato a Firenze nel 1985, è caporedattore di Tuttomercatoweb.com e speaker di RMC SPORT. Già firma de Il Messaggero e de La Nazione, è stato voce e conduttore per Radio Sportiva.
17.06.2018 08:16 di Marco Conterio  Twitter:    articolo letto 68220 volte

Scrivere di calciomercato col Mondiale che scorre in sottofondo. Con la Francia che sfida l'Australia, con Marocco e Iran che corrono, sudano. Con l'Arabia Saudita che crolla, con le giocate di spagnoli, portoghesi, argentini. Mette una nostalgia dannata dei ricordi più belli perché ognuno di noi ha in mente il posto, il luogo e le persone con cui era nei momenti più dolci. Con cui eravate durante la finale del 2006, con chi avete pianto quando Baggio ha sparato il rigore alle stelle o quando Byron Moreno ha fischiato quel che non doveva ed evitato di farlo quando avrebbe dovuto. Giampiero Ventura e Carlo Tavecchio, con la complicità dei giocatori azzurri, ci hanno tolto i ricordi che verranno ed è triste, per le generazioni che sono e che saranno. Il 1982 è il grido di Tardelli, le braccia al cielo di Pertini. Il 1990 le Notti Magiche, il 1994 quella dannata notte di Pasadena. Il 2006 Grosso, Cannavaro, Materazzi, la testata di Zidane. Il 2018 è l'oblio, un anno che non esiste nel calendario calcistico nostrano.

Per questo discorrere di calciomercato è amaro ma è l'unico appiglio ai sogni che resta. Perché in fondo nei trasferimenti che saranno, potenziali e futuribili, è disciplina in cui nessuno esce (ancora) sconfitto. Però fotografiamo la situazione odierna, al 17 giugno. Con l'Italia che non è al Mondiale e con tanti giocatori dunque acquistabili senza grande sforzo e attesa per la kermesse russa. Chi si è rinforzato, realmente? Su tutte, la Juventus. Che ha sì perso un senatore come Gianluigi Buffon ma si è garantita presente e futuro con una delle coppie più solide del mondo con Szczesny e Perin. Che a centrocampo sta ufficializzando Emre Can, che dietro ha dato un'iniezione di futuro con Mattia Caldara e che per adesso ha resistito alle prime sirene per Paulo Dybala e per Miralem Pjanic, che potrebbe pure rinnovare. Di certo, c'è che dal termine del campionato a oggi, la Juventus è quella che ha fatto il passo più in avanti a colpi fatti.

L'Inter è a metà del guado. Stefan de Vrij è un grande salto in avanti per la difesa. Lautaro Martinez lo è per l'attacco, perché un'alternativa così non c'era nella rosa di Luciano Spalletti. Kwadwo Asamoah sarà ufficializzato a breve ed è titolare importante per l'esterno mancino ma il guado è a metà perché Rafinha e Joao Cancelo, acquisti intelligenti della dirigenza nerazzurra, non sono stati riscattati. E poi il cappio del Fair Play Finanziario, con la strategia che non ha permesso di superare il settlement, non è certamente punto a favore dell'Inter nel giudizio complessivo del mercato a oggi.

La Roma si è rinforzata. Sicuri? Andiamo con ordine. Monchi è tra gli strateghi di mercato più abili sul panorama internazionale. Ma Bryan Cristante vale il possibile partente, Radja Nainggolan? Robin Olsen o chi altri prenderà il posto di Alisson, per il quale il Real Madrid e non solo restano in pressing, equivalgono il valore del brasiliano sulla bilancia del mercato? Ante Coric è un bel progetto di giocatore, Justin Kluivert è potenzialmente tra i migliori esterni d'Europa ma tra premesse e realtà ce ne corre. E' giovane, talentuoso, ma se dovesse prendere il posto di Stephan El Shaarawy, per il presente, sarebbe complicato pensare che possa non intaccare il valore della Roma. Poi, magari, in futuro sarà più forte, perché quello di Pallotta e Monchi sta diventando un progetto con grandi prospettive, ma per l'immediato i dubbi restano. Almeno ad oggi.

Oggi che il Napoli, peraltro, è stato travolto dall'entusiasmo per l'arrivo di Carlo Ancelotti ma che, da allora, ha ufficializzato Simone Verdi. Che già a gennaio doveva rinforzare la rosa, allora di Maurizio Sarri, ma che a conti fatti non si preannuncia essere potenziale titolare della formazione azzurra. In uscita c'è Jorginho: Fabian Ruiz lo equivale, è un salto avanti o indietro? Poi Marek Hamsik. Stanislav Lobotka, ora nome più caldo, è un rinforzo inteso come giocatore che va a migliorare qualità e quantità della rosa rispetto al capitano azzurro, in caso di addio?

E' un'analisi del mercato italiano ad oggi. Dove, nei fatti, praticamente nessuno si è ancora mosso concretamente. Pure a metà classifica, per adesso, la Sampdoria ha spostato tanti giocatori, prendendo prospetti interessanti ma sta per cedere i senatori e i giocatori con gli ingaggi più importanti (Viviano, Quagliarella, Silvestre, Torreira). Dall'altra parte della Lanterna, il Genoa si è mosso per ora molto bene (Criscito, il riscatto prossimo di Bertolacci) ma non bisogna scordare che ha ceduto Perin e che può cedere Laxalt. Che la Fiorentina è appesa al futuro di Chiesa, che il Torino è fermo, che per adesso i rumors si rincorrono ma che di ufficialità non ce ne sono state. Almeno importanti. E in un'estate triste come questa Mondiale, c'è da attendersi ben altro. Da inizio luglio, magari. Quando l'Inter potrà avere dodici mesi per ripartire e per pianificare la strategia per il settlement. Quando sapremo di più su quel che sarà del Milan. Quando la Roma avrà magari i soldi della cessione di un senatore e potrà piazzare colpi anche per il presente. Quando il Napoli regalerà colpi importanti voluti da Ancelotti. Quando la Juventus deciderà il futuro di Higuain e cercherà il rinforzo da novanta tra mediana e attacco. Quando inizierà il mercato, ufficialmente. Perché per adesso sono solo piccoli sussulti. Con poca emozione.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Juve-Milan falsata, l’ultimo scandalo. Con questo VAR aumentano solo le polemiche e non si fa giustizia. Banti, che delusione. Higuain, che vergogna. Piatek al Milan, che rischio. Icardi rinnoverà 18.01 - Gli arbitri italiani stanno diventando dei piccoli Tafazzi: sono riusciti nell’impresa ciclopica di falsare perfino una gara tutto sommato non complicata come la Supercoppa italiana e farsi ancora una volta travolgere dalle polemiche. Autolesionismo puro, incredibile ma vero, come...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Higuain-Chelsea, ci siamo. Le alternative del Milan per sostituirlo: Piatek ma non solo... Iniziano a muoversi gli attaccanti... attenzione! 17.01 - Era sicuramente uno dei temi più intressanti da analizzare in questo mercato invernale. Dopo la giornata appena finita è diventata una vera e propria telenovela, con dei colpi di scena (più mediatici che reali) che starebbero bene in una sceneggiatura da soap opera. Higuain, è evidente,...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Il triangolo scaleno del mercato Milan-Chelsea-Atletico: tutte le parti in causa vogliono che Higuain, Morata e Piatek si muovano. Ma manca ancora molto: ecco esattamente le cifre in questo momento delle tre trattative 16.01 - Il mercato di gennaio che in verità non si muove mai particolarmente, ringrazia l’asse Milano-Londra-Madrid che va a incidere profondamente su Serie A, Premier e Liga, e sarà la vera trattativa principale del calciomercato invernale. Non solo adesso, ma fino alla fine, fino all’ultimo...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve-Milan con Higuain in mezzo: ma i rossoneri si meritano di più (e le voci su Piatek…). Inter: l’incontro con Icardi (non ancora fissato) e l’obiettivo del club. Stadi chiusi: ecco l’occasione per dimostrare del buonsenso 15.01 - Ciao. Uno ieri mi ha detto “Buon anno”. È stato molto gentile, ma dopo l’Epifania la vivo come una presa per il culo. Oggi è il 15 gennaio. Secondo il calendario originale la sessione di mercato sarebbe dovuta terminare tra tre giorni. Invece andrà avanti fino al 31. Che bello, così...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Inter-Icardi, Mauro indossa tu i pantaloni. Ridateci l'albo degli agenti e basta con mogli improvvisate. Gonzalo, resta dove sei. Capotondi, per favore risparmiaci le lezioni e torna a fare cinema 14.01 - La "telenovela" Icardi è un finto problema per l'Inter ma quando il campionato è fermo fa tutto brodo. Per Wanda, per i giornali e per le tv. Parliamo di Icardi perché fa notizia. La notizia, comunque, non c'è se non che Mauro vuole più soldi ma ancora non ha capito come fare le trattative...

Editoriale DI: Marco Conterio

La caccia al nuovo sogno mercato della Juventus passa dai conti. E dall'inevitabile partenza di un big. Icardi, decimo stipendio della A: con l'Inter è braccio di ferro economico 13.01 - Kylian Mbappè. Come sogno e come chimera. Come grande obiettivo, perché "adesso la Juventus deve puntare i nuovi Cristiano Ronaldo". E chi meglio del crack francese che col portoghese si scattava le foto da giovane e imberbe talento? Chi meglio di un giocatore che a Parigi non vive...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Higuain e Morata situazione in evoluzione, ma il Milan punta a tenere il Pipita. Icardi-Inter vertice in settimana per trattare il rinnovo.  Juventus, dopo Ramsey ora è il turno di Romero. Per Barella continua il pressing di Chelsea e Napoli 12.01 - Sono giorni importanti per capire il futuro di Higuain e Morata. Le posizioni sono molto chiare. Sarri considera il Pipita l’uomo giusto per aumentare tantissimo il potenziale offensivo del Chelsea. Sta spingendo perché questa possa diventare un’ipotesi concreta fin da subito. Higuain...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Allegri-Real Madrid: contatto. Icardi, fissato l’incontro per il rinnovo. I piani di Marotta per la firma. Pregiudizi su Wanda: fa solo il suo lavoro. Higuain vuole solo il Chelsea e mette in crisi Leonardo 11.01 - Non so se Max Allegri durante le recenti vacanze abbia davvero sposato Ambra come scrivono i giornali di gossip, so invece che ha ricevuto una telefonata da Florentino Perez. Auguri, certo, ma anche una nuova, decisa proposta per la panchina del Real Madrid. L’anno scorso la telefonata...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Icardi e il rinnovo, Higuain e il Chelsea. Le novità su Ramsey, il ritorno di Gabbiadini e le strategie del Napoli... 10.01 - L'ultimo colpo di giornata lo ha messo a segno la Sampdoria che riabbraccia Gabbiadini. Lo riporta in blucerchiato: operazione complessiva da 12 milioni di euro (3 di prestito e 9 per il riscatto obbligatorio più bonus legati alla qualificazione in Europa). La Samp non voleva lasciarsi...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Godinopoli: l’Inter sta per fregare la Juventus per la prima volta dopo tanti anni, soffiandole Godin. Il messaggio di Marotta alla Juventus è chiaro. Skriniar: il Manchester United c’è, il rinnovo no 09.01 - La tentazione è davvero tanta per non usare questa parola, e come diceva Oscar Wilde: “Posso resistere a tutto, tranne che alle tentazioni”. E’ Godinopoli: il colpo che l’Inter sta portando a termine, concludendo l’acquisto di Diego Godin, è un cambio epocale nella storia minima...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->