HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Europa

PAOK, Savvidis si scusa: "Reazione emotiva causata dall'arbitro"

13.03.2018 13:56 di Michele Pavese  Twitter:    articolo letto 2668 volte
© foto di Federico De Luca

Ivan Savvidis, il presidente del PAOK protagonista di un'invasione di campo armato di pistola nell'ultimo match di campionato (episodio che ha portato alla sospensione del torneo), si è scusato con un comunicato diffuso dai canali social della società greca. "Signore e signori, voglio scusarmi con tutti i sostenitori del PAOK, i tifosi greci e il calcio mondiale per quello che è successo. Chiaramente non avevo il diritto di scendere in campo in quel modo. La mia reazione emotiva è stata causata dagli eventi che hanno avuto luogo nel finale di PAOK-AEK, in particolare dal gol annullato: il mio unico obiettivo era quello di difendere i nostri tifosi, non avevo intenzione di attaccare i nostri avversari o gli arbitri. Io, la mia famiglia e miei colleghi siamo vittime e ostaggi di un calcio malato. Sto combattendo e continuerò a farlo, nonostante i continui attacchi, per un calcio pulito e leale e per vincere i campionati in campo e non nei tribunali. Ancora una volta mi scuso".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

Pordenone, un anno dopo la sfida all'Inter. "Parla" Yuto Nagatomo Un anno fa il Pordenone scrisse una pagina importante della sua storia andando a San Siro per sfidare l'Inter di Mauro Icardi e Luciano Spalletti in Coppa Italia. Un evento che il club neroverde celebrò con una serie di post sui propri social network dando sfogo a tutta l'ironia possibile...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->