HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » fiorentina » Notizie di FV
Cerca
Sondaggio TMW
Qual è il colpo dell'estate 2019?
  Luis Muriel all'Atalanta
  Gary Medel al Bologna
  Mario Balotelli al Brescia
  Radja Nainggolan al Cagliari
  Franck Ribery alla Fiorentina
  Lasse Schone al Genoa
  Mariusz Stepinski all'Hellas Verona
  Romelu Lukaku all'Inter
  Alexis Sanchez all'Inter
  Matthijs De Ligt alla Juventus
  Aaron Ramsey alla Juventus
  Manuel Lazzari alla Lazio
  El Khouma Babacar al Lecce
  Ante Rebic al Milan
  Hirving Lozano al Napoli
  Matteo Darmian al Parma
  Henrikh Mkhitaryan alla Roma
  Emiliano Rigoni alla Sampdoria
  Francesco Caputo al Sassuolo
  Federico Di Francesco alla SPAL
  Simone Verdi al Torino
  Ilija Nestorovski all'Udinese

A OCCHI APERTI

22.08.2019 00:00 di Tommaso Loreto    per firenzeviola.it   articolo letto 305 volte

Tanto valeva attendere. La pazienza dei tifosi (scettici inclusi) è stata soddisfatta con un’invasione a Peretola, ieri mattina, e con un bagno di folla, stasera, che ha già le stesse caratteristiche di quanto avvenne alla metà del luglio 2013. Sono passati poco più di sei anni da quella presentazione-show, così come sembra passato un secolo dall’ultima difficile annata dei viola, eppure tutto è cambiato, incluso il top-player che oggi camminerà nel suo nuovo stadio. 

L’acquisto di Ribery è stato definito un messaggio da Joe Barone. Una missiva diretta a tutti, staff, compagni di squadra, tifosi, addetti ai lavori, appassionati di calcio. La Fiorentina riparte, lo fa con una nuova proprietà che ha subito investito moltissimo e che soprattutto non vuole perdere troppo tempo. Aveva ragione Commisso nel rassicurare tutti sulle disponibilità economiche, e aveva ragione pure sulle ambizioni di chi vuol riportare il prima possibile il colore viola in alto. Adesso che l’ha dimostrato con i fatti c’è da scommettere che per tanti sarà meno complicato attendere il 2 settembre. 

Già, perché l’arrivo del francese non esaurisce un mercato che può ancora regalare sussulti. Sulle corsie esterne, così come più o meno ufficiosamente tende a confermare la stessa società, ma non solo. Di certo Pradè è al lavoro per mettere a disposizione di Montella un altro esterno: Berardi per il quale si lavorebbe sulla base di un prestito con obbligo di riscatto, De Paul chiodo fisso nonostante l'Udinese non scenda nel prezzo, e lo stesso Politano per il quale anche ieri è arrivata un'altra fumata nera. Raphinha dello Sporting Lisbona, poi, l'ultima idea certificata dallo stesso Montella al termine della cena di ieri con Ribery e il gruppo viola. 

Il resto dei movimenti in entrata sarà invece dettato dalle uscite. Perché Biraghi, rispetto agli altri, al pari di uno scambio con Dalbert, e perché per Benassi e Simeone converrà comunque attendere la fine del mercato. A centrocampo sono ancora da chiarire le destinazioni possibili per Dabo e Cristoforo come per gli attaccanti Eysseric e Thereau, quanto al Cholito gli spazi sono sempre più ridotti (sulla carta sono Boateng e Vlahovic i due candidati a completare il tridente con Chiesa e Ribery). In attesa di vedere come si presenterà la Fiorentina ai blocchi di partenza, contro il Napoli, si può e si deve sognare a occhi aperti. 


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Fiorentina

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510