Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
CAGNI A RFV, Fin troppo facile incolpare ItalianoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
lunedì 3 ottobre 2022, 12:49Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

CAGNI A RFV, Fin troppo facile incolpare Italiano

L'ex difensore e allenatore, Luigi Cagni, ha commentato a Radio Firenzeviola la sconfitta di ieri contro l'Atalanta

Un giudizio generale su questa Fiorentina
"Anche Italiano ha capito che se prendi gol poi non lo fai. Questa è una questione psicologica e se i risultati non arrivano ne risenti. In certe situazioni non puoi vincere e quindi devi pensare a non perdere. Ieri ha sbagliato il difensore, che non ha avuto quella cattiveria agonistica, poi in area Lookman era troppo solo. In ogni caso Italiano è un ottimo allenatore, ma deve crescere e migliorare sotto certi aspetti".

Sulla Conference aggiunge: "La coppa porta via tanto. Quando andai in Europa League con l'Empoli mi ha rovinato il campionato. Si sbaglia a pensare troppo alla coppa, tutti vogliono giocare e si creano problemi nello spogliatoio: non è facile gestira la cosa, soprattutto per Italiano che non ha mai vissuto questa situazione. Ora si devono vedere le sue qualità".

Jovic e Cabral sono subentrati troppo tardi?
"Non è una situazione facile quella degli attaccanti. Italiano deve prendere questa situazione e pensare a quando era lui giocatore".

La strada del 4-2-3-1 potrebbe essere quella giusta?
"Quando sei in difficoltà devi porti obiettivi primari, poi secondari, sennò non ne fai una giusta. Devi trovare la condizione mentale giusta e poi pensare a non prendere gol. Come si fa a far tornare in condizione gli attaccanti? I giocatori hanno zero responsabilità? Troppo facile prendersela con l'allenatore, ma una parte di responsabilità deve andare ai giocatori. Anche se entro per 5 minuti devo pensare a spaccare tutto. La voglia devono avercela naturalmente, non deve pensare l'allenatore a fargliela tornare: sono professionisti e devono dimostrare di essere forti".

Su Cabral: "Tonali ha sbagliato tutto il primo anno al Milan, poi dopo un anno si è ambientato. Forse è un esempio forte, ma può rendere l'idea".

Conclude: "Italiano non deve andare in confusione, ma anche i suoi giocatori più esperti gli devono dare una mano. Quando va male devi divertirti. Allegri pensa allo scudetto, e non lo vincerà mai, ma i campionati si vincono e si perdono nelle ultime dieci partite. La Fiorentina è una buona squadra da metà classifica in su