HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » hellasverona » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

Cagliari, la Spal potrà dirti quanto vali

19.10.2019 09:00 di Francesco Aresu    articolo letto 1138 volte
Cagliari, la Spal potrà dirti quanto vali
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Domani la Spal tra le mura amiche, prima di andare a Torino per sfidare i granata e, successivamente, incontrare Bologna, Atalanta e la Sampdoria in Coppa Italia. Il tutto in poco più di due settimane, nelle quali si capirà qualcosa in più delle velleità di classifica del Cagliari di Rolando Maran, chiamato alla vittoria alla Sardegna Arena contro gli emiliani di Semplici, reduci dal successo di misura al Mazza contro il Parma grazie al terzo gol stagionale di Petagna. E proprio il centravanti cresciuto nel Milan sarà l'osservato numero uno dalla difesa rossoblù, che recupera Fabio Pisacane, uscito decisamente malconcio dall'Olimpico di Roma nel rovente finale della gara pareggiata contro i giallorossi di Fonseca. Lo stesso non si può però dire per Cacciatore, che non sarà dell'incontro, che dovrebbe essere sostituito dal canterano Pinna, pronto a tornare in campo dopo l'esordio alla prima giornata contro il Brescia. Ma, problemi di formazione a parte, il match di domani pomeriggio è centrale per valutare le ambizioni di Ceppitelli e compagni, nonostante le recenti dichiarazioni pragmatiche e, allo stesso tempo, equilibrate di Maran.

3-5-2, MODULO INDIGESTO – Uno degli elementi che il tecnico trentino eviterà accuratamente di sottovalutare è senz'altro il modulo con cui si dispone abitualmente in campo la Spal. Il 3-5-2 è un dogma per Semplici e, allo stesso tempo, in queste prime 7 partite di campionato ha creato qualche fastidio al Cagliari quando ha incontrato Inter, Genoa e Verona. Ossia le tre avversarie scese in campo con la difesa a 3, con qualche peculiarità: Conte è rimasto fedele al 3-5-2 puro, mentre Andreazzoli e Juric hanno cambiato qualcosa in avanti (un trequartista per i rossoblù liguri, due per i veneti). Maran dovrebbe opporre il canonico 4-3-1-2, puntando sulla voglia di Nainggolan di lasciare il segno anche in fase offensiva: un ulteriore motivo di interesse, in questo caso meramente tattico, per seguire la sfida della Sardegna Arena.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Hellasverona

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510