Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Il Milan sempre più nelle mani di Rangnick. Maldini e la scelta sul ruolo da ambasciatore

Il Milan sempre più nelle mani di Rangnick. Maldini e la scelta sul ruolo da ambasciatore
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 07 luglio 2020 00:49I fatti del giorno
di Ivan Cardia

Il Milan nelle mani di Ralf Rangnick. Dalla società rossonera smentiscono, anche perché l'aggiornamento sul futuro della panchina rossonera arriva alla sfida della delicata partita contro la Juventus. Ma per il Diavolo pare arrivato il momento delle scelte: con il tedesco come allenatore e manager a 360°, per Paolo Maldini può esserci spazio come ambasciatore.

Rangnick e l'ennesima rivoluzione. Manager totalizzante, dal 2012 alla guida del gruppo Red Bull, tra panchina e scrivania, in Germania lo chiamano il professore da quando dava lezioni di tattica col suo Ulm. Giocava in Zweite Liga e proponeva un calcio nuovo. Ama i giovani: in otto stagioni al Lipsia ha avuto solo quattro calciatori over 30. Rappresenta una nuona svolta, la terza di Elliot, dopo Leonardo e il tandem Boban-Maldini.

Maldini e il ruolo da semplice bandiera. Se il croato si è silurato da tempo, discorso diverso e più complesso per l'ex capitano di mille battaglie. La notizia, in fin dei conti, riguarda più lui che Rangnick: il Milan gli avrebbe messo sul piatto un ruolo nuovo, da ambasciatore del club. Contorni non troppo definiti e poco spazio operativo sul mercato: una figura che ricorda tanto quella della "semplice bandiera". Nel 2016, Maldini disse che a queste condizioni non sarebbe tornato al Milan. Ora che si tratta di scegliere tra andare e restare, sarà cambiato qualcosa?

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000