Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Lazio bella e imbattuta in Champions. Ma per gli ottavi di finale bisogna ancora aspettare

giovedì 03 dicembre 2020 00:53I fatti del giorno
di Gaetano Mocciaro

Una bella Lazio torna da Dortmund con un punto, qualche rimpianto e la consapevolezza di essere una squadra meritevole di stare al tavolo delle grandi in Champions League. Al "Signal Iduna Park" finisce 1-1 con Guerreiro a illudere i tedeschi nel finale del primo tempo e Immobile a trovare il pari nella ripresa, per calcio di rigore assegnato a seguito di un fallo di Schulz, entrato a partita in corso, su Milinkovic-Savic, nuovamente in campo dopo quasi un mese. Borussia che ha giocato senza diversi titolari: Mounier, Emre Can e soprattutto Erling Haaland. Il norvegese ha rimediato in allenamento un infortunio che lo terrà fuori per tutto ciò che resta del 2020. In panchina altri giocatori importanti come Sancho e Witsel, entrati a partita in corso e con diversi giovanissimi in campo, come Reyna, Morey e Bellingham. Una Lazio che ha messo in evidenza la solidità difensiva, dove spicca il solito roccioso Acerbi e un Immobile particolarmente motivato contro la sua ex squadra: quarta rete in altrettante partite a Dortmund in Champions League, tre delle quali proprio con la maglia giallonera. E ora miglior rigorista della storia della Lazio, con 39 realizzazioni: staccato Beppe Signori. Il pareggio è sufficiente al Borussia per accedere con un turno d'anticipo agli ottavi di finale. Ora la squadra di Favre avrà come obiettivo vincere il girone. E sulla carta sembra facile, considerando che i gialloneri giocheranno contro uno Zenit già fuori da tutto. Alla Lazio basterà un pareggio contro il Brugge per qualificarsi mentre per vincere il girone sono due le possibilità: una è battere i belgi e sperare che il Dortmund non vinca in Russia. Primo posto che potrebbe arrivare anche in caso di pareggio contro il Brugge, a patto che lo Zenit vinca contro il Borussia. In quel caso biancocelesti e gialloneri sarebbero a pari punti ma gli scontri diretti premiano gli uomini di Simone Inzaghi. Il tecnico, a fine partita, non nasconde il rammarico per un successo mancato e per una situazione nel girone che in altre occasioni avrebbe garantito già l'accesso agli ottavi di finale.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000