Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Serie A avanti anche in caso di lockdown. E giovedì giorno chiave per l'ingresso dei fondi

Serie A avanti anche in caso di lockdown. E giovedì giorno chiave per l'ingresso dei fondiTUTTOmercatoWEB.com
martedì 17 novembre 2020 00:56I fatti del giorno
di Simone Bernabei

“In caso di nuovo lockdown il campionato di Serie A non si fermerà e andrà avanti, non vedo motivo per interromperlo”. Parole forti e chiare, quelle di Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A. L’occasione è l’intervento a Gr Parlamento, ma il numero uno del massimo campionato italiano è andato oltre. Ed ha trattato tutti i temi più cari all’attualità del pallone.

L’ingresso dei fondi - “Il frutto è maturo, mercoledì giornata chiave”. In soldoni, la Lega dovrà scegliere a quale cordata affidarsi per la creazione della media-company che avrà in carico la gestione dei diritti tv e dei ricavi commerciali. La Lega sarebbe proprietaria della maggioranza, si parla di circa il 90%, della società creata e così facendo gestirebbe “autonomamente” tutto ciò che ruota attorno alla commercializzazione del marchio Serie A. Nella tarda serata di ieri, la Lega ha fatto sapere di aver posticipato l'assemblea: non più mercoledì, ma giovedì.

Le difficoltà del calcio e le richieste al governo - Il calcio, a cuasa delle restrizioni dovute alla pandemia, ha stimato una perdita di circa 600 milioni di euro. E proprio per questo motivo, ha chiesto al governo di far parte delle attività verso cui saranno indirizzate le misure di ristoro (anche dall’alto del miliardo di euro circa pagato in contributi). La Serie A non chiede soldi al governo, ma quantomeno di differire i termini dei pagamenti e di reintrodurre, per almeno 24 mesi, la sponsorizzazione da betting. Ma ad oggi, Dal Pino non ha “mai rievuto risposta”.

I limiti e lo spazio di movimento delle Asl - “Abbiamo il protocollo più severo in Europa”, ha ammesso Dal Pino. Che poi tagliente ha aggiunto: “Lo abbiamo sempre rispettato e dove ci sono stati casi diversi, c'è la procura federale che indaga”. Il numero uno dell aLega ha chiesto una “filosofia unica” che possa rispettare il principio di base indicato nel protocollo. La Lega, per chiudere, ha messo in sicurezza il sistema calcio, ora spetta alle singole società seguire la giusta via.

CLICCA QUI per le tutte le parole del presidente Paolo Dal Pino

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000