Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Qual è il progetto Milan?

Qual è il progetto Milan?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
lunedì 10 febbraio 2020 15:15Il corsivo
di Andrea Losapio

Dopo un mese dal ritorno di Zlatan Ibrahimovic nel calcio italiano, non si può dire che la scelta del Milan, almeno tecnicamente, sia stata un errore. Perché la sconfitta nel derby non cancella le ottime cose fatte dal centravanti svedese, con l'assist maestoso - prendendo l'ascensore su Godin - e il due a zero dopo un movimento che scombina la mente di Skriniar. Più in generale la sensazione è che Ibrahimovic sia allenatore in campo, ma anche il perfetto parafulmine di tutti gli errori. Quando c'è qualche problema, palla sullo scandinavo che la mette giù e la allarga, tenendo ben lontani gli avversari. Gli manca, certamente, la brillantezza dei ventotto anni, ma ne sono passati dieci in più.

SOLO SEI MESI? Difficile, con questo avvio, pensare che Ibra possa rimanere solamente fino a giugno. Perché ha dimostrato di essere ancora decisivo, che sa gestirsi e che sta ritrovando lo smalto dei bei tempi. Certo, il Milan dovrà augurarsi che non gli venga mai un raffreddore - come è già successo in occasione del pari contro il Verona - perché non avrà un'alternativa pronta. Anche come carisma: quando c'è Ibra in campo i riflettori sono puntati su di lui e anche gli altri hanno più confidenza.

QUAL È IL PROGETTO MILAN? La soluzione Ibrahimovic è un palliativo su quello che può essere il futuro in casa rossonera. Pare evidente che, anche per una questione di età anagrafica, non potrà essere la pietra angolare su cui ricostruire le vittorie degli anni novanta e dei duemila. Quindi l'impressione è che sia un modo per prendere tempo e fiato, dopo sei mesi parecchio bui, per cercare di navigare fino in fondo alla stagione e poi ripartire. Ma da Bacca-Bertolacci-Romagnoli in giù, il Milan ha fondato e rifondato, da capo a piedi. Meglio essere onesti e partire con giovani, accantonando le speranze di raggiungere obiettivi fuori dalla portata. E Ibra, per un altro anno, sperando che sia abbastanza.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000