Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Il caso Allan insegna. Federico Chiesa è una cessione più complicata del previsto

Il caso Allan insegna. Federico Chiesa è una cessione più complicata del previstoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
martedì 01 settembre 2020 08:15Il corsivo
di Simone Bernabei

Federico Chiesa può partire. Durante la sessione di mercato che prende ufficialmente il via in queste ore, il numero 25 potrà lasciare la Fiorentina. Il via libera è arrivato direttamente da Rocco Commisso dopo che lo scorso anno aveva fatto del "Chiesa resta" il suo claim di presentazione ai nuovi tifosi. Così è stato, Chiesa è rimasto in viola, ha portato a casa 10 gol e 7 assist e aiutato la Fiorentina a salvarsi. Ora però, dopo una stagione buona ma non certo esaltante, tutto è cambiato. E per assecondare le sue volontà e le necessità finanziarie del club ecco che il suo nome è finito nell'elenco dei "possibili partenti".

Tante manifestazioni d'interesse. Per ora rimaste tali - Lo scorso anno, scontrandosi con la netta chiusura di Commisso, si erano mosse insistentemente Juventus e Inter. Squadre che anche quest'anno sono attente alle evoluzioni e alla situazione del giocatore. A queste si è unito il Milan con le sue rinnovate ambizioni, ma un pensierino è arrivato pure da Napoli. Oltre che dall'estero, dove si sono fatti i nomi di Manchester United e Chelsea. Idee e sondaggi, ma ancora di offerte vere, tracciabili, neanche l'ombra. Il motivo? Chiesa piace e convince, ma la valutazione del suo cartellino un po' meno. 70 milioni di euro, questa la richiesta di partenza per eventuali acquirenti.

Sullo sfondo resta la possibilità di rinnovo - Ad oggi come detto nessuno si è neanche avvicinato, a questi numeri. E la Fiorentina, che non avrebbe ovviamente problemi a trattenerlo, intanto lavora sottotraccia al prolungamento. Il club viola, anche per avere più forza in sede di trattativa, ha chiesto di prolungare di almeno 1 anno (quindi arrivare al 2023) a fronte dell'innalzamento dello stipendio fino a circa 3 milioni di euro e dell'inserimento di una clausola rescissoria che ne certifichi il valore effettivo. Una proposta che per il momento è caduta nel vuoto, visto che la linea adottata da Chiesa e dal suo entourage è quella di aspettare, eventualmente, la chiusura del mercato (5 ottobre). Con l'obiettivo chiaro di attendere possibili offerte last second, usanza comune nelle trattative italiane e non solo.

Il caso Allan insegna - Una situazione complessa, in divenire, che ad ogni modo rischia di far abbattere la valutazione di Chiesa. Anche perché le dinamiche e l'attualità del mercato (Messi è un caso a parte) sono in discesa, dal punto di vista economico. Per fare due esempi: Thiago Alcantara sarà venduto per meno di 30 milioni (pesa il contratto in scadenza nel 2021), Donny van de Beek passerà al Manchester United per meno di 50. Ancora: la stagione di Chiesa è stata buona ma non eccezionale, anche per colpa della squadra. E per tutta questa serie di motivi, pensare ad una svalutazione in stile Allan non è sbagliato: il centrocampista del Napoli passerà all'Everton per 23 milioni più 2 di bonus. Totale 25. Pochi, se si pensa ai 65 rifiutati da De Laurentiis un anno e mezzo fa. Il ragionamento va in prospettiva, ma si lega bene anche al presente: difficilmente Chiesa, oggi, potrà partire per 70 milioni di euro. Poteva farlo lo scorso anno, quando Commisso ha scelto di trattenerlo a Firenze, ma non in questo strano settembre di mercato. La richiesta di partenza viola resta per il momento quella, ma nelle ultime settimane, magari negli ultimi giorni di trattative, inevitabilmente sarà destinata a subire un taglio importante. Ammesso e non concesso che la Fiorentina voglia davvero privarsene.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000