Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

La Fiorentina e il mercato per un altro allenatore. E che non produce ricavi

La Fiorentina e il mercato per un altro allenatore. E che non produce ricaviTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
martedì 06 ottobre 2020 13:49Il corsivo
di Raimondo De Magistris

Un regista di centrocampo e un centravanti: Lucas Torreira ed Arkadiusz Milik. Con Krzysztof Piatek alternativa di quest'ultimo s'è proprio non era possibile arrivare al connazionale del Napoli. Era riassumibile in queste due principali richieste il mercato ideale di Giuseppe Iachini per la sua Fiorentina dopo una conferma arrivata sul finire della passata stagione e tutt'altro che scontata. Un'estate che invece ha percorso strade diverse, che ha visto la società viola portare avanti trattative seguendo prospettive e idee differenti.
Parto dalla fine. Dalla cessione di Federico Chiesa: prestito biennale con diritto/obbligo di riscatto da 50 milioni di euro più 10 di bonus. Quindi a meno rispetto a quanto sarebbe stato ceduto un anno fa, quindi senza la possibilità di reinvestire quei soldi sul mercato perché ufficializzato a poche ore dal gong finale. E' andato via il giocatore simbolo della Fiorentina degli ultimi anni ed è stato sostituito dallo svincolato José Callejon. Lo spagnolo ex Napoli è un classe '87, di due anni più giovane di Borja Valero e di due più anziano di Giacomo Bonaventura. Tre giocatori, tre dei colpi più importanti di questo mercato della Fiorentina, che arrivano da svincolati e a cui è stato quindi garantito un ingaggio importante. Tre giocatori che sicuramente non produrranno ricavi, che è un po' il mantra del nuovo proprietario Rocco Commisso. Il numero uno del club viola da un anno - giustamente - si lamenta delle difficoltà che sta riscontrando per il progetto stadio, di come questo progetto sia fondamentale per aumentare i ricavi del club ma intanto non capisce che oggi tutte le società soprattutto in Italia producono valore e crescono rapidamente solo valorizzando giocatori giovani e poi producendo plusvalenze con le cessioni. L'ha capito Krause in due settimane, non l'ha ancora capito la Fiorentina. Che s'è mossa in questa direzione solo nel caso di Lucas Martinez Quarta, un ottimo difensore arrivato dal River Plate.
Poco, troppo poco. La Fiorentina ha alzato la sua età media soprattutto negli uomini chiave e ha alzato il monte ingaggi. Senza però creare i presupposti per una progettualità a lungo termine e senza nemmeno mettere a disposizione dell'allenatore i giocatori che aveva chiesto.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000