Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Ministro Speranza, protocollo bis e Lotito taglia stipendi. È il canto del cigno del calcio italiano?

Ministro Speranza, protocollo bis e Lotito taglia stipendi. È il canto del cigno del calcio italiano?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
martedì 21 aprile 2020 13:55Il corsivo
di Andrea Losapio

Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse effettivamente da piangere. Il calcio italiano si sta sfaldando nel suo rapporto conflittuale con un Governo che, in questo momento, non sa decidere. Si riprende, non si riprende? Aprono le fabbriche dove gente prende 1000 euro e non un calcio dove i guadagni sono ben oltre ogni più rosea previsione di un dipendente ben pagato. Detto che Serie B e Serie C non riprenderanno mai a causa di una mancanza di possibile organizzazione - e di proventi che non valgono la candela - almeno la A dovrebbe garantire una prosecuzione. È un condizionale che però fa capire l'abisso organizzativo che l'Italia ha con la Bundesliga (dove si inizia il 9 di maggio) ma anche con altre leghe europee.

Il governo ha chiesto un protocollo bis. Non è ancora dato sapere perché. Certo, c'è un dato che non è di certa comprensione per gli attori in gioco. Pare che uno studio abbia evidenziato un 25% di problemi cardiaci nelle persone che hanno contratto una forma seria di malattia. Insomma, qualcuno potrebbe anche non essere idoneo alla ripresa, ed è per quello che sono previsti esami molto approfonditi e nuove visite mediche, per evitare e abbassare al minimo questo eventuale problema. Qualche campione potrebbe non avere l'idoneità e giocare: nel caso di Dybala ci sarebbe (anche qui il condizionale è d'obbligo) il 25% di non essere idoneo.

La realtà è che il protocollo bis serve per prendere tempo. Per sperare che i morti cadano in maniera verticale e che qualcuno voglia tornare in campo più di prima. Il mondo però non aspetta e sarebbe bello capire come c'è l'intenzione di continuare da parte delle istituzioni, invece che fare il gioco delle tre carte. C'è poi il fattore Lotito, il meno prevedibile. Fin qui il presidente della Lazio aveva previsto di non tagliare gli stipendi, probabilmente perché voleva rientrare in campo il prima possibile. Ora circola la notizia dell'esatto contrario, con il patron della Lazio che vorrebbe sfruttare l'occasione come i suoi presidenti. Giustissimo da una parte - soprattutto se poi verrà preservata la continuità aziendale per i dipendenti meno forti contrattualmente - dall'altro potrebbe essere la cartina tornasole che per il calcio sia il canto del cigno, almeno in Italia, considerato che Lotito era il principale sponsor della ripresa.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000