HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

La Giovane Italia
Il volto nuovo

Traoré, rossonero low cost

06.08.2012 07:30 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 15777 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

È sbarcato in Italia nel pieno della maturità, a 27 anni, dopo tanta gavetta e senza essere mai riuscito ad arrivare in una grande squadra. Questo è Bakaye Traoré, uno dei tanti nuovi mattoncini che stanno ricostruendo il Milan. In molto hanno storto il naso proprio per il curriculum non di primissimo livello e perché arrivato a parametro zero, come se fosse quest'ultimo dettaglio quasi una colpa. Arriva in sordina e forse per questo potrebbe essere la rivelazione della stagione. Ma chi è esattamente Bakaye Traoré?

Nasce nel 1985 in Francia, a Bondy, ma le origini maliane gli suggeriscono si seguire la strada di molti giocatori nella sua posizione e consapevole della differenza di prospettive ha deciso di difendere i colori della nazionale africana dal 2009. A livello di club due sole le squadre nelle quali ha militato: l'Amiens per 5 anni, poi il salto in Ligue 1 al Nancy. Notevole soprattutto la sua ultima stagione, dove nonostante il ruolo di centrocampista con le sue 5 reti è stato il secondo miglior realizzatore della squadra, contribuendo in maniera decisa alla salvezza. Ma già nel corso degli anni Traoré aveva mostrato grande confidenza col gol, esaltando la sua abilità negli inserimenti e la sua fisicità grazie al metro e 86 di altezza. Prestazioni che l'hanno posto all'attenzione dei grandi club, anzitutto quelli transalpini con Lille, Marsiglia e Bordeaux, ma alla fine il fascino italiano l'ha spuntata e Massimiliano Allegri si può ritrovare tra le mani un mediano che sa fare le due fasi, con maggior attitudine a giocare da mezz'ala e non come playmaker. Se quindi vedeva in lui il nuovo van Bommel rimarrà deluso, più probabile rivedere un Nocerino-bis. E se così fosse ci sarebbe da leccarsi i baffi. Difetti? Il giocatore sembra lento e ancora impacciato nei nuovi meccanismi del calcio italiano. L'essere arrivato relativamente tardi nel grande calcio, per giunta in un nuovo Paese, può risultare indigesto.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Il volto nuovo

Primo piano

Serie A femminile, Roma-Juve il big match. Derby toscano fra rivelazioni Continua il tour de force della Juventus in campionato che affronta il secondo di tre scontri diretti in tre settimane. Dopo il pari esterno contro il Milan le ragazze di Rita Guarino vanno a far visita a una Roma ferita dalla sconfitta contro la Florentia San Gimignano e vogliosa...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510