HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » inter » Ex nerazzurri
Cerca
Sondaggio TMW
Corsa Scudetto: chi s'è rinforzato di più in difesa?
  L'Inter con l'esperienza di Diego Godin
  La Juventus con l'acquisto di De Ligt
  Il Napoli affiancando Manolas a Koulibaly

Bergomi: "Addio all'Inter, ci rimasi male. Le bandiere sono una risorsa, i tifosi mi chiedono se torna Oriali"

18.06.2019 00:02 di Mattia Zangari    per fcinternews.it   articolo letto 919 volte

Bandiere ammainate. Nello studio di Sky Sport si parla dell'addio di Francesco di Totti alla Roma con Beppe Bergomi, anch'egli accompagnato alla porta dall'Inter prima del tempo: "Sinceramente volevo giocare ancora, stavo bene - spiega con franchezza lo Zio -. Ci sono rimasto male perché penso che le bandiere siano una risorsa importante. Negli ultimi giorni, per esempio, ho vistato tre Inter Club in Calabria e la prima cosa che mi chiedevano era: 'E' vero che torna Oriali?'. I tifosi si identificano in una figura importante".

Dopo l'addio di Bergomi, si era fatta largo l'idea del ritiro del suo numero di maglia: "Moratti me lo chiese e io dissi di sì. Ma poi mi rispose: 'ti devono ricordare per quello che hai fatto'. Col tempo penso che abbia avuto ragione lui, le maglie dall’1 all’11 vanno indossate per il senso di appartenenza. Se il capitano è per sempre? Io credo di sì, a me e Beppe Baresi ci chiamano ancora capitani. Il capitano non è quello che cambia il gagliardetto, ma quello che fa capire certi valori ai compagni". 

VIDEO - PUNIZIONE VINCENTE E TOCCO RAVVICINATO: LA DOPPIETTA DI EDER LANCIA IL JIANGSU SUNING


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Inter

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Inter
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510