Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / inter / News
Godin a Sky: "La nostra finale è la prossima partita, stiamo giocando da squadra. Dove mi trovo meglio? In campo"
lunedì 10 agosto 2020 23:50News
di Stefano Bertocchi
per Fcinternews.it

Godin a Sky: "La nostra finale è la prossima partita, stiamo giocando da squadra. Dove mi trovo meglio?...

“Tutto quello che ho fatto in carriera devo metterlo in campo, se non sto bene mentalmente e fisicamente è difficile. Dopo aver giocato in un modulo diverso ho capito cosa vuole il mister, ho preso tempo e spazio, devo fare movimenti diversi rispetto a quelli che facevo all’Atletico o all’Uruguay. La maniera di giocare è diversa: devo fare tanta fatica, corsa indietro e pressare alto. Oggi sto bene e posso aiutare la squadra, quello è importante. L’esperienza si può vedere anche in altre situazioni”. Questo il commento di Diego Godin a SkySport dopo la vittoria dell’Inter sul Bayer Leverkusen.

Cosa servirà in semifinale?
“Prima dobbiamo capire con chi giochiamo, poi ci riposiamo e ci godiamo una semifinale europea dopo 10 anni. Non sarà facile arrivare in finale, ma la finale sarà la prossima partita perché è una gara secca. Sarà difficile, le squadre che sono in Europa League giocano sempre in Champions e dobbiamo rispettarle. Noi stiamo bene e vogliamo continuare su questa strada”.

Dove ti trovi meglio?
“Dentro il campo, sempre. Se vuole il mister gioco anche in attacco (ride, ndr). Posso giocare a destra o a sinistra, è uguale. Oggi mi sento bene ed è importante per quello che chiede il mister. Poi penso che stiamo facendo individualmente buone prestazioni perché stiamo giocando da squadra, sia in difesa che in attacco. Quando la squadra sta bene, tutti andiamo meglio e alziamo le prestazioni”.

Quest’anno sei stato un esempio anche nei silenzi mentre eri in panchina. Come fai ad esserlo?
“Per me prima che il calciatore è importante la parte umana, il rispetto. Sapevo che se non giocavo dovevo lavorare di più e ho fatto quello. Mi sono allenato sempre di più nel lockdown, sono tornato più forte e sono entrato in squadra piano piano rispettando il compagno: se sto in in panchina devo rispettare chi gioca, anche se il giocatore vuole sempre giocare. Metto sempre davanti la squadra, la cosa importante è che vinca l’Inter”. 

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000