HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » inter » FOCUS
Cerca
Sondaggio TMW
Roma e Juventus ce la faranno a qualificarsi ai quarti di finale?
  Si, entrambe
  Solo la Roma
  Solo la Juventus
  No, nessuna delle due

Milan, 18 scudetti? No, sono 17 più uno!

Anche i rossoneri hanno conquistato un titolo a tavolino, nel lontano 1906, cento anni prima dell'Inter
15.05.2011 10:35 di Alberto Casavecchia    per fcinternews.it   articolo letto 9434 volte
Lo striscione confutato dalla storia
Lo striscione confutato dalla storia

Ieri, nella festa rossonera, impazzava lo striscione ‘18 scudetti, tutti sul campo’, in riferimento allo scudetto a tavolino assegnato all’Inter nel 2006, a seguito della bufera Calciopoli. In realtà anche i rossoneri si possono fregiare di un titolo a tavolino. Era il 1906 (cent’anni prima dell’Inter) e i rossoneri vinsero il campionato (allora non esisteva ancora il simbolo dello scudetto), in un girone a tre con Genoa e Juve. Nello scontro con i rossoblù, quest’ultimi non si presentano, e il Milan vince per 2-0 a tavolino. Nella sfida decisiva con la Juve, la gara è uno 0-0, a causa delle pessime condizioni del campo Umberto I, impregnato di pioggia.

La gara va ripetuta: il Milan ottiene la possibilità di giocare sul neutro di Milano, sul campo dell’ US Milanese, in via Comasina. La Juve rinuncia e la FIF (antenata della FIGC) assegna lo scudetto a tavolino ai rossoneri, che vincono in questa maniera il loro secondo scudetto. Per cui, la storia dice che i campionati del Milan sono 17+1, in fede al concetto che tante volte è stato ribadito nei confronti dell'Inter.

Forse, i tifosi rossoneri dovrebbero, prima di esporre questi striscioni, ripassare la loro storia. Ci sta lo striscione di sfottò, non appuntiamo questo alla torcida rossonera, ma se fatto con un certo fondo di verità.
 


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Inter

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Inter
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510