HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » inter » Serie A
Cerca
RMC Sport Network
Sondaggio TMW
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 24 giugno

Il punto su tutte le trattative della giornata di calciomercato appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e ufficialità, ecco le notizie più importanti. A cura di Raimondo De Magistris e Antonio Gaito.
25.06.2011 02:00 di Raimondo De Magistris    articolo letto 24775 volte
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 24 giugno
© foto di LINGRIA/PHOTOVIEWS
IL BOLOGNA E L'ERRORE CHE NON TI ASPETTI... - Di storie di calciomercato ne vediamo e raccontiamo tante, ma una come quella capitata nella giornata appena andata agli archivi ha decisamente dell'inusuale. Unica nel suo genere, un banale errore che stravolge l'esito delle comproprietà più importante della giornata, quella riguardante Emiliano Viviano. Esito delle buste incerta fino alle 21, poi emergono le prime indiscrezioni. Il Bologna ha offerto di più, poche centinaia di migliaia di euro: 4.7 mln, offerta di 600mila più alta rispetto a quello presentato dall'Inter. Poche ore più tardi però, ecco il colpo di scena che non ti aspetti: il club emiliano ha sbagliato la compilazione dei moduli. Il Dg Stefano Pedrelli avrebbe dovuto compilare il modulo scrivendo nella parte sinistra il valore della compartecipazione offerta (4,7 milioni) e nella parte destra il valore che assume il diritto (4,7 milioni). Nel trambusto generale però, scrive la metà da ambo le parti, convinto che la somma delle due cifre dovesse rappresentare il totale dell'offerta. Un errore a cui non si riesce a porre rimedio, per lo sconforto del club emiliano che non più di 48 ore prima aveva rifiutato un'offerta dall'Inter superiore rispetto a quando scritto dai nerazzurri nella busta. Oltre al danno la beffa quindi. Ora le strategie di mercato cambiano. L'Inter si ritrova con due numeri uno in rosa, la Roma - che aveva già una trattativa avviata col Bologna - dovrà virare su altri obiettivi... CRISCITO VERSO I RUBLI RUSSI, DIFFICOLTA' JUVE - Mimmo Criscito è ad un passo dallo Zenit San Pietroburgo. Tra domani e dopo domani è atteso addirittura l'annuncio ufficiale. L'offerta del club gestito dalla Gazprom è di quelle che stracciano la concorrenza: 15mln al Genoa e 3mln netti al giocatore per quattro anni. Il giocatore non ci ha pensato due volte e non intende aspettare neanche un eventuale inserimento dell'Inter del suo ex tecnico Gasperini. Beffato il Napoli che aveva trovato l'accordo col Genoa. Il club partenopeo ha chiuso, però, per Blerim Dzemaili: il Parma ha prelevato l'altra metà del centrocampista dal Torino e la cederà al Napoli per circa 7mln, più il prestito di Santacroce con diritto di riscatto della metà. Operazione di contorno quella per Manuele Blasi che passa in prestito ai gialloblù, ma dice addio al Napoli visto che ha il contratto in scadenza nel giugno 2012. Settimana prossima incontro per Gokhan Inler mentre sono accantonate per ora le piste Palacios e Santana. Mannini, invece, dovrebbe andare al Napoli che ha presentato nella busta zero: la Samp, invece, non ha presentato neanche la busta e a termini di regolamento l'offerta azzurra è più alta. Non si sblocca il mercato della Juventus. Dopo la rivoluzione dello scorso anno, Marotta vuole regalare pochi rinforzi ma di grande spessore per rinforzare effettivamente la rosa. La situazione, però, non è semplicissima come ha ricordato lo stesso dirigente: "Non è facile tornare subito competitivi, il mercato è difficile e i soldi in circolazione sono pochi. Non dimentichiamo che non partecipiamo all'Europa e questo non aiuta". La Juventus non ha ancora sferrato l'attacco decisivo per rinforzare il reparto offensivo, ma i nomi che vengono monitorati, come Aguero, Higuain o Rossi, al momento sono difficilmente raggiungibili. Il mercato è lungo, però, e si aspetta che qualcosa si sblocchi nel mercato europeo delle punte. L'Inter, dopo aver sistemato la panchina con Gasperini, ha messo a segno un colpo di rilievo: Moreira Jonathan, difensore 25enne del Santos. Manca praticamente solo l'annuncio ufficiale dei club. Riapertura da parte dell'agente di Abdoulay Konko, Daniele Conte, verso la Lazio che sembrava avesse chiuso le porte alla trattativa che invece prosegue: "E' previsto un nuovo incontro con i dirigenti del club capitolino la prossima settimana". Risolta a favore del Palermo la comproprietà con la Juventus per Davide Lanzafame. Il calciatore, però, sarà girato in prestito ad un club di A, come conferma l'agente del giocatore: "Confermo l'interesse del Novara, ma il giocatore piace anche al Parma". Il Siena è ad un passo da Jean François Gillet, ex portiere del Bari. La Fiorentina punta Gaston Ramirez, uruguagio classe '90 del Bologna in rampa di lancio, per sostituire Adrian Mutu, passato al Cesena. Prova la zampata anche Pietro Lo Monaco. L'ad del Catania può chiudere per Alejandro Martinuccio, attaccante del Penarol rivelazione dell'ultima Libertadores. L'offerta non soddisfa il club di Montevideo, ma le parti non sono lontane. PIOVACCARI VUOLE LA A, NASCE IL PESCARA DI ZEMAN - Federico Piovaccari è stato riscattato dal Cittadella dopo una lunga trattativa con il Ravenna. L'attaccante, tra le rivelazioni dell'ultimo campionato cadetto, sogna la serie A anche se c'è una richiesta importante: "Sono molto contento, mi sono meritato il riscatto. Sogno la Serie A, anche se in serie cadetta c'è una richiesta della Sampdoria". Proprio i blucerchiati cercano di mantenere elementi importanti per far subito ritorno nella massima serie. Uno di questi è sicuramente Massimo Volta che resterà a Genova: "Sono contento perché restare a Genova era la mia unica volontà, era quello che volevo e gli accordi non si concludono se non c'è il sì del giocatore. La Sampdoria è stata la società che più di tutte mi ha voluto e io rimango molto volentieri". Altro contributo importante arriverà anche da due elementi ormai ex del Parma: Paolo Castellini, arrivato nell'operazione che ha riportato Biabiany in gialloblù, e e Andrea Rispoli. Si rinforza per cercare l'impresa la Reggina del neo-tecnico Breda: perso Cascione riscattato dal Pescara, ma presi definitivamente Ceravolo dall'Atalanta, De Rose dal Cosenza, Lamenza col Poggibonsi e Picone dal Barletta e la riconferma importante di Carmona. Colpo importante del nuovo Pescara di Zdenek Zeman. La prima richiesta del boemo è stata accontentata dal presiente De Cecco: Lorenzo Insigne, giocatore che il tecnico ha già avuto a Foggia. "Al 99% il ragazzo giocherà a Pescara. Abbiamo l'accordo con il Napoli e l'assenso del ragazzo. Manca solo la firma, ma credo non ci saranno problemi per arrivare all'accordo già entro le prossime ore", ha dichiarato il presidente del Pescara, Giuseppe De Cecco. Sul talento '91 del Napoli c'erano anche Crotone, Juve Stabia e Nocerina. Quest'ultima ha subito cambiato obiettivo tornando su Antonio Schetter, attaccante in scadenza contrattuale con la Cavese, e chiesto altri due giocatori al Napoli: uno è Nicolao Dumitru, che però è seguito da club anche di A, e l'altro è Donnarumma, esterno '92 che piace anche al Cittadella. La Juve Stabia, invece, dopo la riconferma di Braglia punta a riconfermare gran parte dell'organico ed i prossimi colpi potrebbero essere Davide Bottone del Frosinone e Gaetano Masucci, attaccante di proprietà del Sassuolo. Ferdinando Coppola, accostato anche al Napoli come vice-De Sanctis, potrebbe essere il nuovo portiere del Padova. Il giocatore, di proprietà del Milan, verrà ceduto in prestito ad una società della cadetteria. Il Padova sogna Roberto Guana. L'ex centrocampista del Chievo, rientrato al Palermo, già lo scorso gennaio era stato vicinissimo ai biancoscudati mentre si complica l'affare Salvatore Giorgi che pare abbia accettato il corteggiamento del Siena. LE UFFICIALITA' - Piovono copiose le ufficialità nell'ultimo giorno utile per risolvere le comproprietà. I due annunci più importanti, riguardano le ultime due panchine di Serie A rimaste ancora vuote: Gian Piero Gasperini è il nuovo tecnico dell'Inter, Eusebio Di Francesco prende il posto di Luigi De Canio alla guida del Lecce. Poche le comproprietà ancora da risolvere, tante quelle già definite. Protagonista la Roma che vede il ritorno della Capitale di ben tre calciatori: Stefano Guberti, Andrea Bertolacci, Gianluca Curci e Aleiandro Rosi. Quest'ultimo era in comproprietà col Siena, club che in giornata ha riscattato anche l'altra metà di Michele Paolucci in forza alla Juventus. Marotta e Paratici, eccezion fatta per il riscatto di Almiron, hanno dato il via a un vero e proprio esodo cedendo, oltre all'attaccante di Recanati, anche Raffaele Palladino - ora interamente del Parma - e Davide Lanzafame, tornato al Palermo. Proprio il club rosanero aveva tantissime da definire: cinque sono state rinnovate (Darmina, Mazzotta, Misuraca, Morganella, Ujkani), due risolte a favore di Novara e Vicenza (Cossentino e Rigoni), una a loro favore (Di Matteo), una verrà risolta alle buste (Munari). Riscatti importanti in casa Udinese che ha prelevato l'altra metà dei cartellini di German Denis e Paulo Vitor Barreto. Il Lecce, pochi minuti prima dell'annuncio del nuovo tecnico, ha reso noto il rinnovo del contratto per un altro anno di David Di Michele. Il Milan ha definito due comproprietà con Varese e Triestina. L'attaccante Marco Gaeta (18), che era a metà con i biancorossi, è stato riscattato dalla società di Via Turati. Stessa operazione per il centrocampista Edmund Etsè Hottor (17), che diventa tutto rossonero.L'Inter ha ceduto al Chievo Verona l'altra metà del cartellino di Marco Andreolli. Il club clivense ho portato alla casa base anche i giovani Benedetti e Madiotto oltre a Ivan Fatic, nell'ultima stagione in prestito al Cesena. Il Brescia, che ha ufficializzato Iaconi come nuovo ds, ha risolto diverse comproprietà col Parma: Rispoli va al club emiliano, Budel e Cordova alle rondinelle. Il Bologna, che ha acquistato in comproprietà dal Genoa l'attaccante uruguayano Federico Rodriguez, ha riscattato dal Crotone la seconda metà del cartellino del terzino mancino Archimede Morleo. Il Torino ha ceduto al Parma l'altra metà del cartellino di Dzemaili e al Cesena quello di Dominique Malonga. Rinnovati invece gli accordi di partecipazione riguardanti i calciatori Mirco Antenucci e Nicolas Gorobsov. Protagonista, dopo l'acquisto di Adrian Mutu nella giornata di ieri, ancora una volta il Cesena che s'è assicurato Marco Rossi, calciatore che arriva in comproprietà dal Parma. Scambio Castellini-Biabiany fra Parma e Sampdoria, col club blucerchiato che ha anche riscattato Massimo Volta ed Alessandro Romeo e rinnovato le comproprietà di Regini Rossini e Tissone. Giornata molto concitata anche in casa Reggina: i calabresi hanno risolto a proprio favore le comproprietà di Fabio Ceravolo con l'Atalanta, Francesco De Rose col Cosenza, Antonio Lamenza col Poggibonsi e Andrea Picone col Barletta. Rinnovata invece la comproprietà con l'Atalanta per il cileno Carlos Carmona, mentre Emmanuel Cascione è diventato a tutti gli effetti un giocatore del Pescara. Il Cittadella ha riscattato Nunzio Di Roberto e, soprattutto, Federico Piovaccari. Simone Pesce è un calciatore interamente dell'Ascoli, il club bianconero ha anche rinnovato col Padova la comproprietà del difensore finlandese Jonas Portin. Atalanta e Albinoleffe hanno risolto quattro comproprietà: Nicola Madonna è interamente nerazzurro, ai seriani vanno Karamoko Cisse, Michael Cia e Dario Bergamelli. Proprio il club di patron Andreoletti, ha ceduto a titolo definitivo al Cagliari Andrea Cocco. Nel club sardo torna anche Marco Mancosu, al Siracusa nell'ultima stagione. Il difensore Alessandro Bernardini (24), in comproprietà fra Livorno e Varese, resterà ancora una stagione alla corte di Walter Novellino. Le due società hanno infatti rinnovato la compartecipazione. Il Vicenza ha rinnovato le comproprietà dell'attaccante Giacomo Tulli e del centrocampista Luca Righini e ha acquistato Yossou Lo dall'Udinese e Domenico Danti dal Siena. Quest'ultimo arriva con la formula della comproprietà nell'affare ha portato il Siena a riscattare la seconda metà del cartellino dell'esterno Alessio Sestu. Spostiamoci all'estero. Radoslav Kovac ha lasciato il West Ham per trasferirsi in Svizzera: vestirà la maglia del Basilea. Il Bordeaux ha ufficializzato l'acquisto di Nicolas Maurice-Belay, calciatore che nelle ultime quattro stagioni ha vestito la maglia del Sochaux, mentre il Le Mans - restando in Francia - ha ingaggiato il difensore ivoriano Mamadou Doumbia. Il Getafe ha ingaggiato per i prossimi quattro anni Juan Rodriguez. Colpo del Bursaspor che s'è assicurato le prestazioni del portiere Scott Carson, estremo difensore che vanta tre presenze con la nazionale inglese e lascia dopo tre stagioni il West Bromwich Albion. L'Olympiakos, attraverso il proprio sito ufficiale, comunica l'acquisto del centrocampista serbo Ljubomir Fejsa. Il giocatore, 23 anni, lascia dopo tre stagioni il Partizan Belgrado e firma con i greci un contratto quadriennale. Raimondo De Magistris - Antonio Gaito

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Inter

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Inter
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy