Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
DA ZERO A DIECI - ZERO ALLA PAURA, DIECI AGLI ASSISTTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 6 ottobre 2022, 18:15Primo piano
di Massimo Pavan
per Tuttojuve.com

DA ZERO A DIECI - ZERO ALLA PAURA, DIECI AGLI ASSIST

La Juventus si ritrova, almeno parzialmente a sorridere dopo il successo contro il Maccabi. Sono i primi tre punti Europei che ls Juventus dovrà doppiare la settimana prossima andando a vincere in Israele se vorrà mantenere qualche speranza di qualificazione. Contro gli israeliani la prestazione non è stata terribile anche se nel finale bisognava gestire meglio il finale di gara.

ZERO - alla paura, il gol del Maccabi apre brutti presagi e qualche rischio non contemplato. Bisognava e si poteva gestire meglio il vantaggio, si poteva sicuramente fare meglio.

UNO -come i gol segnati da Dusn Vlahovic, l'attaccante serbo si conferma in buona condizione alla terza rete consecutiva su azione tra campionato, coppe e nazionali.

DUE - come la prima doppietta bianconera di Adrien Rabiot, il francese prima la sblocca e poi la chiuse, benissimo.

TRE - come le reti della Juventus, secondo match consecutivo in cui i bianconeri segnano tre reti, non accadeva da un pò, 

QUATTRO - 

CINQUE - a Seck, il difensore del Maccabi sbaglia praticamente tutto e sembra essere uno dei punti deboli della formazione israeliana.

SEI - a Szczesny. Il portiere polacco non si dimostra totalmente impeccabile, l'errore sul gol è abbastanza grave.

SETTE- a McKennie, l'americano si dimostra molto duttile, chiude con i crampi, ma alla fine gioca una gara di buon livello. 

OTTO - a Vlahovic. Un gol segnato, tante occasioni create e qualche gol di troppo sbagliato, ma se segna un gol a partita va bene così.

NOVE-  a Rabiot. Il migliore del centrocampo, sembra avere una voglia nuova ed una gioia diversa, peccato che per il rinnovo chieda la luna.

DIECI - al re degli assist. Di Maria, uomo assist da dieci, prima inventa in verticale per Rabiot, poi insegna l'arte del contropiede per Vlahovic ed infine pennella sulla testa di Rabiot, che assist-man!