Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Le esclusive di TJ
ESCLUSIVA TJ - Ag. Elia: "Presto vedrete il vero valore di Eljero"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alberto Fornasari
venerdì 6 gennaio 2012, 19:20Le esclusive di TJ
di Gaetano Mocciaro
per Tuttojuve.com

ESCLUSIVA TJ - Ag. Elia: "Presto vedrete il vero valore di Eljero"

In esclusiva per TuttoJuve.com è intervenuto Klaus Vink, agente di Eljero Elia. Il procuratore ha fatto insieme a noi il punto della situazione riguardo il suo assistito, messosi in luce nell'amichevole di Riyad e pronto a convincere gli scettici conquistando la Juve e riconquistando la nazionale olandese.

Klaus Vink, l’amichevole in Arabia Saudita ci ha consegnato un Eljero Elia finalmente in gran spolevero e autore di un bel gol

“Noi siamo certi di trovarci di fronte a un ottimo giocatore. Lui sta scalpitando, è impaziente di giocare e far vedere il suo valore. Bisogna solo aspettarlo”.

Eppure in questi mesi si è detto di tutto e di più, dal mancato ambientamento alla scarsa adattabilità al gioco di Conte

“Penso che non ci sia nessun problema. Il punto è che giocare nella Juventus significa essere in competizione con molti altri ottimi giocatori, ma il tecnico non ha mai fatto mancare la sua fiducia nei confronti di Elia. Certamente lui non è stato acquistato per stare seduto in panchina, bisogna credere in lui e quello che ha fatto vedere a Riyad con quel gol è un buon segno”.

C’è mai stato un momento in cui ha pensato di lasciare la squadra oppure che la stessa Juventus abbia valutato l'ipotesi cessione?

“No, in nessun modo. La Juventus se ti compra è perché ti ritiene un grande giocatore, poi non ti resta che lottare per conquistare il tuo spazio. Ovviamente il giocatore non è stato contento di tutte queste panchine, come non lo sarebbe qualsiasi giocatore. L’inizio non è stato facile, ma il passato è da lasciare alle spalle e c’è da concentrarsi esclusivamente sulla squadra, per fare bene e conquistare un posto. Ricordiamoci inoltre che è un ragazzo giovane e ha bisogno di essere supportato. La Società da parte sua crede nel ragazzo”.

Come procede l’ambientamento? A che punto è la sua padronanza dell’italiano?

“L’Italia gli piace molto,  è davvero un gran bel Paese. E riguardo la lingua sta continuando a prendere lezioni di italiano”.

A giugno ci saranno gli Europei. Preoccupazioni riguardo la possibilità di non essere convocato?

“In Olanda c’è molta concorrenza e il commissario tecnico deve fare delle scelte e chiaramente preferisce gente che giochi con regolarità. L’ultima volta infatti Eljero non è stato convocato, ma questo non è passato inosservato perché in Olanda hanno tutti una grande considerazione di Elia e si chiedevano il motivo dell’esclusione. Il ragazzo in questo momento non deve pensarci, ma concentrarsi esclusivamente sulla Juventus e pensare positivo. Solo così può giocare e mostrare un buon calcio. Tutto il resto poi verrà di conseguenza”.