HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juventus » Il punto
Cerca
Sondaggio TMW
Qual è il colpo dell'estate 2019?
  Luis Muriel all'Atalanta
  Gary Medel al Bologna
  Mario Balotelli al Brescia
  Radja Nainggolan al Cagliari
  Franck Ribery alla Fiorentina
  Lasse Schone al Genoa
  Mariusz Stepinski all'Hellas Verona
  Romelu Lukaku all'Inter
  Alexis Sanchez all'Inter
  Matthijs De Ligt alla Juventus
  Aaron Ramsey alla Juventus
  Manuel Lazzari alla Lazio
  El Khouma Babacar al Lecce
  Ante Rebic al Milan
  Hirving Lozano al Napoli
  Matteo Darmian al Parma
  Henrikh Mkhitaryan alla Roma
  Emiliano Rigoni alla Sampdoria
  Francesco Caputo al Sassuolo
  Federico Di Francesco alla SPAL
  Simone Verdi al Torino
  Ilija Nestorovski all'Udinese

Radio Bianconera

Undici metri - La rivoluzione silenziosa di Allegri. L'assenza di Pogba fa riflettere dirigenza Juve. Tre attaccanti bianconeri in partenza

Brian Liotti è una delle voci più popolari e apprezzate del panorama radiofonico nazionale, nonchè grande appassionato ed esperto di calcio. Attualmente è voce e coordinatore artistico di Radio Kiss Kiss Italia
11.04.2015 00:35 di Brian Liotti    per tuttojuve.com   articolo letto 3302 volte

Cari amici la Juve non smette mai di stupire. Questa squadra ha dei valori tecnici e morali straordinari. Bisogna solo togliersi il cappello ed applaudire di fronte a ciò che stanno facendo i bianconeri capaci a metà aprile di essere ancora in corsa su tutti i fronti. Molti credevano che la finale di Coppa Italia fosse una chimera dopo il brutto 1 a 2 subito all’andata allo Stadium e invece la partita di Firenze ha dimostrato quanto sia forte e superiorela Juve. Fiorentina Juve ci ha detto molte cose. Una squadra capace di vincere 3 a 0 al Franchi senza giocatori del calibro di Buffon, Lichtsteiner, Pirlo, Pogba e Tevez, imponendo il proprio gioco, mostrando una sicurezza e una maturità straordinarie va solo lodata. La Juve è stata impressionante. Bisogna rimarcare il lavoro di Allegri capace di mettere in piedi una rivoluzione “silenziosa”. Max è partito a fari spenti, senza stravolgere il lavoro di Conte, poi piano piano ha introdotto varianti tattiche nuove, e soprattutto ha “liberato” la mente dei giocatori. Max ha usato intelligenza e oggi raccoglie i frutti. Non mi si venga a dire che Allegri vince perché sfrutta il lavoro di Conte. Poteva essere vero all’inizio oggi invece la mano del tecnico livornese è evidente, questa squadra ha una mentalità europea ed è consapevole della sua forza. Applausi !

Attenzione però, continuiamo a tenere i piedi per terra perché (lo ribadisco) non si è vinto ancora niente. C’è una finale di Coppa Italia contro l’ottima Lazio di Pioli, c’è la suggestione della Champions (dove la Juve oggettivamente non può competere con squadre mostruose come Barcellona, Bayern, Real Madrid o Psg eppure è ancora lì…). Per lo scudetto poi manca la certezza matematica e in quest’ottica la partita di Parma assume un significato importantissimo. Gli uomini di Donadoni stanno offrendo prestazioni notevoli anche perché non hanno niente da perdere e hanno veicolato la rabbia per una stagione scellerata in carica agonistica e vanno solo applauditi, i gialloblù vorranno sportivamente “vendicarsi” dei 7 gol presi all’andata allo Stadium,  la Juve si presenterà al Tardini prima dell’impegno di Champions con qualche cambio ( il famoso turn-over) e forse con la testa già al Monaco, sarebbe anche normale un mezzo passo falso in queste condizioni. Allegri in conferenza stampa ha sottolineato quanto importante sia la sfida di Parma. Vincere sarebbe fondamentale e sarebbe l’ennesimo mattoncino messo sul tricolore perché poi in campionato ci sarà un mini-ciclo di partite impegnative.

Capitolo mercato: tutto o quasi ruoterà attorno al destino di Paul Pogba. L’assenza forzata del francese e il fatto che la Juve continua a vincere senza risentirne ha fatto riflettere i vertici bianconeri. Probabilmente Paul verrà ceduto anche perché come ho più volte scritto da quando Pogba è entrato nel tourbillon delle voci di mercato è sceso molto come rendimento e sembra distratto. Raiola già pregusta un contratto nuovo e si prepara ad un’Estate rovente. Dove andrà Pogba? Dipende molto dall’offerta che verrà fatta alla Juve. Il polpo interessa al Barcellona, al Real Madrid, al Manchester United, anche al Bayern. L’offerta più importante (se fosse confermata) è quella del Psg (Cavani e Verratti per il francese) e sarebbe tanta roba. Allegri si troverebbe in un solo colpo il degno erede di Pirlo e un attaccante mostruoso come il matador capace di rientrare, di partecipare alla manovra della squadra e naturalmente di segnare. Vi immaginate Cavani in area di rigore e Tevez a girargli intorno? ( sarebbe una coppia mostruosa). Llorente verrà ceduto, Matri tornerà al Milan, Coman andrà via in prestito. Si valuta bene la posizione di Zaza. Alla Juve poi cercano un trequartista, il mio sogno è Mata. Occorrerà poi potenziare la fascia destra e poi servirebbe un difensore forte (oltre al bravo ma ancora giovane Rugani). Aspettiamoci insomma un’Estate rovente sul fronte mercato. Le altre si rinforzeranno e la Juve non sarà da meno. Ora però viene il bello dopo aver seminato occorre raccogliere i frutti e mettere in bacheca qualche trofeo. Fino alla fine…fino alla prossima vittoria. 


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Juventus

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Juventus
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510