HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juventus » Gli eroi bianconeri
Cerca
RMC Sport Network
Sondaggio TMW
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

Gli eroi in bianconero: Alex MANNINGER

Pionieri, capitani coraggiosi, protagonisti, meteore, delusioni; tutti i calciatori che hanno indossato la nostra gloriosa maglia
04.06.2016 10:30 di Stefano Bedeschi    per tuttojuve.com   articolo letto 1226 volte
Gli eroi in bianconero: Alex MANNINGER
© foto di Federico De Luca

Approda alla Juventus nell’estate del 2008 per la modica cifra di 680.000 euro. È una stagione fortunata per Alex: infatti, a causa dell’infortunio di Buffon, scende in campo per ben ventitré volte. Manninger è un ottimo portiere, molto sicuro nella presa e dal buon piazzamento. Difetta un pochino nelle uscite, soprattutto quelle alte. Comunque sia, la porta bianconera è ben protetta dall’austriaco, che si mette in evidenza, soprattutto, nelle due fantastiche vittorie contro il Real Madrid! Nell’agosto del 2009 dice addio alla Nazionale austriaca, dopo aver totalizzato trentatré presenze: «Sì, ho deciso di lasciare la Nazionale, ho avvertito intorno a me poca considerazione e non mi sentivo più parte del progetto, non c’era più la voglia matta di andarci come nei primi anni di carriera. Ora mi dedicherò solo alla Juventus, questa nuova squadra mi piace da matti, sono arrivati giocatori molto forti e ci sarà spazio per tutti. Una cosa che mi piace è che la Juve prende i giocatori anche in base al carattere in modo che si faccia quadrato e che non sia un problema fare panchina. Il mio rapporto con Buffon? Parliamo molto e sa che, quando ha qualche fastidio, può stare tranquillo e contare su di me, l’anno scorso l’ha fatto qualche volta».
È positiva anche la stagione successiva: Manninger scende in campo per tredici volte, nonostante un infortunio che costringe il mister bianconero Zaccheroni a schierare tra i pali Chimenti, terzo portiere. Sono le ultime presenze in bianconero di Alex. Nell’estate del 2010, infatti, approda a Torino Marco Storari ed è quest’ultimo a prendere il posto di Buffon, spesso alle prese con infortuni. Manninger è schierato da Delneri solamente nelle partite di Europa League: appena cinque saranno le presenze del portierone austriaco.
La stagione successiva è nuovamente relegato al ruolo di terzo portiere e non riuscirà mai a scendere in campo, nonostante l’apprezzamento del nuovo allenatore bianconero Antonio Conte. Il 30 giugno 2012, scaduto il contratto con la società bianconera, lascia Torino e la Juventus.
Poche presenze, in definitiva, per Alex. Ma sufficienti per farsi voler bene dai supporter juventini.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Juventus

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Juventus
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy