HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juventus » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Qual è il colpo dell'estate 2019?
  Luis Muriel all'Atalanta
  Gary Medel al Bologna
  Mario Balotelli al Brescia
  Radja Nainggolan al Cagliari
  Franck Ribery alla Fiorentina
  Lasse Schone al Genoa
  Mariusz Stepinski all'Hellas Verona
  Romelu Lukaku all'Inter
  Alexis Sanchez all'Inter
  Matthijs De Ligt alla Juventus
  Aaron Ramsey alla Juventus
  Manuel Lazzari alla Lazio
  El Khouma Babacar al Lecce
  Ante Rebic al Milan
  Hirving Lozano al Napoli
  Matteo Darmian al Parma
  Henrikh Mkhitaryan alla Roma
  Emiliano Rigoni alla Sampdoria
  Francesco Caputo al Sassuolo
  Federico Di Francesco alla SPAL
  Simone Verdi al Torino
  Ilija Nestorovski all'Udinese

Radio Bianconera

ESCLUSIVA TMW - Cile, l'ex ct: "Sanchez si era perso. All'Inter tornerà campione"

20.08.2019 09:30 di Giacomo Iacobellis    articolo letto 20485 volte
ESCLUSIVA TMW - Cile, l'ex ct: "Sanchez si era perso. All'Inter tornerà campione"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Alexis Sanchez, Arturo Vidal, Mauricio Isla, Gary Medel... C'era una volta l'Under 20 del Cile, l'inizio di un nuovo ciclo, quella 'generación dorada' che con due Copa América in bacheca e tanti fulgidi talenti è riuscita a scrivere pagine di storia del calcio. Chi meglio di José Sulantay, dunque, per commentare l'imminente ritorno in Italia del Niño Maravilla? È proprio il celebre ex ct dell'U20 della Roja (e non solo), che TuttoMercatoWeb.com ha intervistato in esclusiva in attesa dello sbarco a Milano dell'ex Udinese. Con particolare attenzione anche al suo connazionale Vidal, altro obiettivo concreto dell'Inter di Conte.

Era il lontano 2007 e il suo Cile Under 20 chiudeva il Mondiale di categoria al terzo posto, miglior risultato della storia della Roja ai campionati del mondo.
"Un'emozione incredibile, un traguardo unico, il primo grande passo della 'generación dorada' del calcio cileno. In quel Cile ho avuto infatti l'onore e il piacere di allenare tanti futuri campioni con la Nazionale maggiore: da Medel a Isla, passando per Vidal, fino appunto ad Alexis".

Che ricordo ha di Sanchez in particolare?
"È sempre stato un giocatore strepitoso. Aveva colpi magici, gran velocità e un innato senso del gol. Anche grazie a quel terzo posto al Mondiale del 2007, subito dopo si aprirono per lui le porte del calcio italiano ed europeo attraverso l'Udinese".

Da quel giorno di strada ne ha fatta parecchia, a suon di gol, assist e titoli vinti...
"Assolutamente sì. Alexis ha militato in Serie A, nella Liga e in Premier, vestendo le maglie di alcune tra le più importanti squadre del mondo. Lo conosco bene e l'ho sempre seguito da vicino, mi dispiace solo che in quest'ultimo periodo si sia un po' perso".

Perché secondo lei?
"Per tante circostanze negative. Alexis Sanchez ha sbagliato in primis a rompere con l'Arsenal a tutti i costi, così facendo si è inimicato infatti compagni, tifosi e società. Poi, una volta esaudito il suo desiderio di giocare in un club più ambizioso, a Manchester ha trovato invece un calcio totalmente inadatto alle sue caratteristiche. Lo United ha uno stile troppo difensivo, Sanchez non può certo esaltarsi se giochi coi lanci lunghi".

L'Inter può essere il posto giusto per riscattarsi?
"Ne sono convinto. Alexis sta tornando, ha superato tutti i problemi extra-campo che gli avevano recentemente complicato la vita. Ora è libero di pensare solamente al calcio, per tornare a divertirsi e a far divertire facendo quello che sa fare meglio. Ha solo 30 anni e può essere ancora a lungo protagonista ad alti livelli".

Otto anni dopo l'addio all'Udinese con destinazione Barcellona, ecco il ritorno in Italia.
"Sanchez conosce benissimo il campionato di Serie A e in una squadra forte e organizzata come l'Inter, agli ordini di un grande allenatore quale Conte, potrà finalmente tornare sé stesso. Sono sicuro che si riscoprirà e aiuterà i nerazzurri a lottare per grandi obiettivi. D'altronde, Alexis ha tutte le carte in regola per giocare in qualsiasi top club nonostante venga da un paio di stagioni difficili".

All'Inter riabbraccerà magari anche il suo connazionale e grande amico Arturo Vidal?
"Speriamo... Al Barcellona non c'è più tanto spazio per Arturo, gli serve una nuova squadra disposta a dargli fiducia. E l'Inter, anche in questo caso, sarebbe senza alcun dubbio la miglior soluzione. Vidal e Sanchez sono molto amici, giocare insieme darebbe a entrambi un'ulteriore spinta. L'Italia li ha lanciati, adesso potrebbe romanticamente consacrarli in via definitiva".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Juventus

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Juventus
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510