HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juvestabia » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Niente Premier per Dybala: dove andrà adesso la Joya?
  Resterà alla Juventus con Sarri
  Andrà all'Inter in coppia con Lukaku
  Al PSG per l'eredità di Neymar
  A una grande di Spagna, Real o Barcellona
  Al Bayern Monaco in Bundesliga

La Supercoppa è del Liverpool ai rigori! Decisivo l'errore di Abraham

14.08.2019 23:42 di Marco Conterio    articolo letto 18127 volte
La Supercoppa è del Liverpool ai rigori! Decisivo l'errore di Abraham
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
E' del

LE FORMAZIONI
Le scelte di Klopp e Lampard Senza Alisson, c'è Adrian tra i pali del Liverpool alla Vodafone Arena di Istanbul. Il brasiliano è out per infortunio, tocca all'estremo difensore ex West Ham arrivato da svincolato. Da terzino destro la sorpresa è Gomez e non Alexander-Arnold, quella più grande però è il ritorno dopo 476 giorni dal 1' di Oxlade-Chamberlain in luogo di Firmino nel tridente con il rientrante Mané e Salah. Nei Blues è invece 4-3-3 per Lampard e non 4-2-3-1, dentro Jorginho e Kovacic con Kanté e non uno tra Barkley e Mount. Dietro invece Emerson preferito a Marcos Alonso e Pedro a Willian nel tridente.

PRIMO TEMPO
Inizio Reds Il Liverpool parte forte. Il Chelsea no. Come la prima di Premier, come i ragazzi di Klopp col Norwich, come quelli di Lampard contro il Manchester United. Salah sulla destra mette in difficoltà Emerson; Zouma, disastroso coi Red Devils, è pressato da Mané. Il Liverpool attacca alto, ci sono dubbi su un rigore in area per rovesciata dell'africano intercettata da Christensen ma la Frappart decide di non fischiare il mani per il tocco troppo ravvicinato. Reds che pressano e corrono, Blues di contropiede ma nei primi 15' i diagonali di Pedro e Giroud finiscono a lato mentre la conclusione di Salah al 16' è ben chiusa dalla parata di Kepa.
Reazione Blues L'uomo d'Europa, Pedro, il giocatore capace di vincere tutte le competizioni internazionali, colpisce una traversa velenosa al 22': 24 trofei in carriera, è Campione del Mondo e d'Europa, sia a livello di Nazionale che di Club, è l'arma su cui Lampard ha puntato con forza per il contropiede Blus. La sua corsa mette in difficoltà Gomez ma il diagonale è troppo forte e Adrian viene così graziato. I londinesi prendono all'improvviso il pallino del gioco: i Reds non riescono a ripartire neppure di rimessa e al 30' serve una super uscita dell'estremo difensore spagnolo per fermare Pedro, rimasto solo davanti a lui grazie al filtrante dietro le linee in controtempo di Pedro.
Lampo Giroud: vantaggio Chelsea Passaggio filtrante di Pulisic che pesca nello spazio lo scatto di Giroud. L'attaccante francese entra in area e trafigge Adrian con un preciso diagonale al 36'. Vantaggio meritato per il Chelsea che si era reso pericoloso in più occasioni dalle parti dell'ex estremo difensore del West Ham, nell'occasione non bene il posizionamento di Matiè in fase di copertura. Al 39', gol annullato al Chelsea: Pulisic scatta leggermente in fuorigioco, l'americano aveva raddoppiato trafiggendo in controtempo Adrian sul primo palo.

SECONDO TEMPO
Il tridente delle meraviglie funziona Klopp toglie Oxlade-Chamberlain. Che dopo troppo tempo è tornato dal 1' e non ha dato l'impatto sperato ai Reds. Dentro Firmino, per riformare il tridente delle meraviglie con Salah e Mané. La reazione è veemente: dopo neanche due minuti, arriva il pareggio con Mané. Sombrero di Fabinho che pesca in area di rigore Firmino. Il neo entrato attende l'uscita di Kepa e sposta il pallone servendo Mané, abile a gonfiare la rete. Subito 1-1 per i Reds di Klopp, vicini pochi istanti dopo anche al raddoppio con una rasoiata destra dal limite del centrocampista verdeoro.
Dominio Reds Il Chelsea scompare, non riesce a giocare in ripartenza ed è dominio del Liverpool che però non riesce a concludere a rete. Dentro anche Wijnaldum per un deludente Milner, più tardi Lampard metterà fuori Giroud e Pulisic per inserire i giovani Abraham e Mount. Quello del Liverpool, però, è un dominio importante nella prima metà della ripresa: il tridente Salah-Firmino-Mané è discretamente oliato.
Pazzesco Kepa Al 75', Kepa fa qualcosa di incredibile. Angolo di Henderson, in area stoppa Salah ma il diagonale è parato dallo splendido intervento dello spagnolo. Respinta corta, scivolata di Van Dijk a botta sicuro, tuffo di Kepa e palla sulla traversa. Il portiere più costoso del mondo giustifica il transfer fee. La gara va avanti, il Liverpool ha la gara in pugno ma il Chelsea ha orgoglio e sa reagire: Mount segna, 2-1 anzi no: come nel caso di Pulisic nel primo tempo, sigla la rete in fuorigioco.

SUPPLEMENTARI
Mané chiama, Jorginho risponde Primo tempo supplementare con un inizio senza sosta. Al 95', brutta palla persa dal Chelsea che innesca Mané. Il numero 10 dei Reds serve sulla sinistra Firmino che gli restituisce poi il pallone. Il senegalese fa poi partire una conclusione potente che si insacca nella porta di Kepa. Al 99', Adrian, dopo una grande parata sullo stesso ex baby puntero dell'Aston Villa, in uscita tocca Abraham. Per il direttore di gara non ha dubbi e assegna la massima punizione per i Blues. Dubbi ma il silent check soddisfa la Frappart: Jorginho, un minuto più tardi, pareggia i conti ed è 2-2. Finisce così il primo tempo supplementare, nel secondo due filmini Chelsea nel giro di un minuto al 112': Adrian vola su Mount, sul prosieguo dell'azione poi è Pedro a scaricare da fuori e a fare la barba al palo.

I RIGORI
Firmino spiazza Kepa, Liverpool in vantaggio. Jorginho sceglie lo stesso angolo del brasiliano, pareggio. Fabinho prende la rincorsa corta, l'ex portiere dell'Athletic rimane fermo. Tocca a Barkley: Adrian intuisce ma non para, quattro gol su quattro. L'eroe della Champions dello scorso anno, Origi, segna ma è pure fortunato, con Kepa che tocca ma non blocca. Mount è giovane ma ha carattere: il suo è un rigore perfetto all'incrocio, siamo a sei su sei. Il settimo è di Alexander-Arnold, con lo spagnolo che la devia ma sul palo con un attimo di ritardo, ancora gol. Emerson è freddo, con l'ottavo: quattro a quattro, rasoterra e centrale a ingannare Adrian. Siamo ai quinti, Salah segna spiazzando Kepa. Abraham ha il peso del decimo, dopo una serie perfetta da parte di chiunque lo abbia preceduto: lo sente, sbaglia. La Supercoppa è del Liverpool.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Juvestabia

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510