HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

L'Angolo di Calcio2000

CR7 stravolge tutto… Yonghong Li che hai combinato? Napoli, c’è il top player!

11.07.2018 06:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 33991 volte

Ancora si fatica a crederci… Cristiano Ronaldo è, ufficialmente, un giocatore della Juventus!!! Dopo anni di carestia, il capolavoro bianconero che nessuno si aspettava. Un acquisto da fantascienza, figlio della volontà del cinque volte Pallone d’Oro che ha scelto la Vecchia Signora. In realtà, già da alcuni giorni, il portoghese aveva cambiato le nostre abitudini quotidiane. Ci si svegliava alla mattina e, tra i primi pensieri, c’era CR7. Si andava a fare colazione al bar e tutti discutevano sul giorno dello sbarco dell’alieno. Su ogni TV, APP, PC, radio e qualsiasi altro mezzo tecnologico era il SUO NOME, a risaltare agli occhi. L’era pre CR7 è ormai in archivio. E’ come se tutto quello accaduto prima della “notizia bomba” non contasse più nulla. CR7 rappresenta un’anomalia del tempo, un punto di fine e ripartenza. L’Italia è stata investita dall’uragano Cristiano Ronaldo. Ha spazzato via tutto. Ci sono nuove regole, c’è un nuovo, assoluto, padrone ed è il portoghese tanto amico di Jorge Mendes. In un mondo sempre più social, CR7 è la legge, senza dover citare Stallone (Dredd – La legge sono io). Quando hai oltre 130 milioni di followers, in questo universo cibernetico, sei il re, uno che impone le sue regole e che smonta quelle degli altri. Pensate alla città di Torino. Ora che SUA MAESTA’ diventerà un nuovo cittadino torinese, tutto sarà diverso. Torino è pronta a fare il suo personale salto di qualità: c’è Cristiano in città, una star da Oscar!!! Resta solo un grande dubbio: CR7 è davvero così infallibile? L’alieno sarà devastante anche in Serie A come lo è stato in Premier League e nella Liga? La teoria secondo la quale “… in Italia non è facile segnare” varrà anche per lui? E per la questione Champions League? Sarà lui a concretizzare il grande sogno bianconero? Al momento dare una risposta a questi quesiti non è una priorità. L’effetto CR7 è ancora al suo apice. Tutti attendono che CR7 si materializzi, stile teletrasporto di Star Trek, a Torino. Il nuovo regno che ha costruito solo con la sua volontà attende il suo unico e legittimo re… I nuovi compagni gli hanno immediatamente steso il tappeto rosso, gli ex compagni già lo rimpiangono. Ecco, Cristiano è riuscito nell’impossibile. D’improvviso la Liga sembra molto più povera della nostra Seria A. Ci ha pensato lui, quello che stravolge tutto… Grazie di aver scelto la Juventus!
Anche al Milan attendono il nuovo re… Sarà il fondo Elliott o un nuovo proprietario? Voci di corridoio parlano di un fondo Elliott motivato a tenersi il Diavolo per qualche tempo, così da ridare lustro ad un brand oscurato da Yonghong Li. Ecco, doveroso spendere due parole per il cinese che ha perso il Diavolo. In tanti si chiedono il senso dell’operazione portata avanti da Mr. Li? Ha preso il Milan, indebitandosi con il fondo Elliott, e, alla fine, è rimasto col cerino in mano. Ci ha messo tanti soldi (difficile quantificarli) per guadagnare cosa? Uno zero assoluto, oltre ad un danno della propria immagine difficilmente calcolabile. Chi, dopo la scellerata avventura alla guida del club rossonero, si fiderà di Mr. Li? Nessuno… Fossi in lui, farei chiarezza su quanto voleva e non ha fatto… Sarebbe gustoso conoscere il suo punto di vista. Indubbiamente l’era Yonghong Li verrà ricordata come un’impresa fallita miserabilmente. A differenza di Thohir (che il suo gruzzolo l’ha portato a casa), Yonghong Li si è soffocato con le proprie mani… A meno che non ci sia un colpo di scena in arrivo. Magari era stato tutto studiato sin dal principio, magari Mr. Li è stato manovrato da qualcun altro. Ecco, servirebbe una bella “confessione” da parte del misterioso Mr. Li… Ora o mai più, caro amico cinese…
Gradirebbe meno misteri e più certezze Ancelotti. Il Napoli, come tante altre big, ha iniziato la nuova stagione. Al momento, nella rosa dei partenopei, il tanto atteso nuovo top player non è presente. C’è ancora tempo e, ne sono abbastanza certo, un grande campione arriverà. Ancelotti è abituato a lavorare con l’eccellenza del calcio, non credo possa accontentarsi della pur valida rosa a disposizione. Un nome “alla Ancelotti” è necessario, anche per incendiare una piazza che, dopo l’apparizione di CR7 sul panorama calcistico italiano, ha voglia di un anti-CR7 da mostrare con orgoglio. Di Maria o Benzema? Personalmente credo che nessuno dei due possa far fare il salto di qualità vero alla squadra. Il patron De Laurentiis è abituato a stupirci e credo che ci sia un “Mister X” nei piani degli azzurri. Lo scopriremo solo quando sarà certo il suo arrivo. Non ho dubbi che sarà un “pezzo da novanta”… Chiudo con l’informarvi che è in edicola il nuovo numero di Calcio2000. Consigliato lo Speciale Stranieri in Serie A. Numeri, statistiche e fatti che fanno riflettere… Buona lettura!!!


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B

Primo piano

Alisson e un record lungo 17 anni. La Top 5 dei trasferimenti dei portieri Alisson entra nella storia. Con i 75 milioni che il Liverpool pagherà alla Roma diventa il trasferimento di un portiere più caro di sempre. Ci sono voluti 17 anni per infrangere il record di Gianluigi Buffon, un dato incredibile considerato come i prezzi dal 2001 a oggi si siano impennati. All'epoca...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy