HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
L'Angolo di Calcio2000

Diritti TV? Aspettiamo il 12/6… ADL, patron senza pazienza! Balotelli? Film già visto

30.05.2018 06:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 8778 volte

Sono sincero: non ho mai creduto molto alla “candidatura” di Mediapro. Un acquirente spagnolo che viene a dettar legge in Italia? Complicato, difficile, utopico… L’alba di una nuova era, quella in cui il calcio sarebbe dovuto diventare ancor più “a disposizione del pubblico”, è stata oscurata dalla fredda e tradizionalista Lega. Niente Mediapro, ed ecco che i diritti TV del calcio tornano, nuovamente, sul piatto. E adesso? Corsa contro il tempo (in perfetto stile italiano, oserei dire) per garantire a tutti gli appassionati il pane quotidiano, ossia il campionato di Serie A… Toglieteci tutto ma non il calcio, è l’unico diktat che vale nel Bel Paese…
Entro l’8 giugno, ci sarà la pubblicazione dei vari pacchetti mentre, entro il 12, sempre di giugno, verranno aperte le “mitiche buste” e si capirà chi controllerà, televisivamente parlando, il calcio italiano. SKY è decisamente più rilassata rispetto a qualche settimana fa. Ora è conscia di essere in pole position, pronta a regalare ai propri abbonati, un’offerta totale, ossia Serie A, Champions League ed Europa League. E gli altri? Dovranno ingegnarsi per raccogliere qualche “buon pacchetto” da proporre a chi non è un “SKY dipendente”. Tutti felici? Beh, Mediapro non proprio ma, anche su questo versante, da non escludere qualche novità, magari un “trattamento di favore” con un pacchetto ad hoc per chi ci ha provato ma è rimasto con il cerino in mano…
Alla fine dei conti, ciò che interessa al tifoso, è sapere dove vedrà la Serie A e quanto gli costerà. Non mi pare una richiesta assurda, no? Bene, il 12 giugno, a poche ore da quel Mondiale che guarderemo da spettatori, lo saprà…
Intanto c’è da tener conto che, grazie a De Laurentiis, la nuova Serie A si preannuncia decisamente intrigante. Il “colpo Ancelotti” è davvero straordinario. Di fatto, ADL ha cancellato Sarri con un nome ancor più prestigioso. Il patron del Napoli, ancora una volta, ha confermato di essere una persona poco incline alla pazienza. Ha dato a Sarri un lasso di tempo per decidere il proprio futuro. Non avendo ricevuto risposta, si è mosso “per tutelare il Napoli e i suoi tifosi”. Qualcuno ha visto delle manifestazioni di piazza, a Napoli, a favore di Sarri? No, una bella pacca sulla spalla, un sentito grazie e un caloroso in bocca al lupo per il futuro. La filosofia di ADL può non piacere ma è chiara e precisa: Il Napoli non aspetta nessuno, neppure Sarri, quello del record di punti in campionato ma anche quello che ha fallito in Europa. Da grande conoscitore del mondo cinematografico, De Laurentiis sapeva che l’unico modo per non “ferire” la piazza partenopea era regalargli un sogno ancor più grande. Carlo Ancelotti è il nuovo sogno azzurro… Io sto con ADL, tutta la vita… Un genio!
E chi sta con Balotelli? Dopo il gol all’Arabia Saudita, i “balotelliani”, in silenzio da tempo, sono tornati a tuonare: “Sarà l’uomo che riporterà la Nazionale ai suoi livelli”. Ancora una volta, Mario ha indossato i panni del supereroe. I suoi poteri sono nuovamente al servizio della gente e, in particolare, di Mancini. Mi spiace, continuo a pensare che Balotelli non possa essere il futuro dell’Italia. Indubbiamente, nel presente, ossia in un calcio italiano decisamente mediocre a livello di talenti puri, uno come Balotelli è utile ma non facciamoci ingannare. Tante volte ha illuso, altrettante volte ha deluso. Tuttavia, Balotelli è come il primo grande amore. Anche se ti ha devastato il cuore, non riesci a odiarlo. Anzi, se solo capita l’occasione di poterlo riabbracciare, dimentichi il dolore che ti ha recato e sei pronto a tutto per riaverlo… Lo ricordo: la Ligue 1, dove ha giocato negli ultimi due anni (segnando 43 reti in 66 gare), non è paragonabile ai campionati top europei. E’ un buon giocatore (lo è sempre stato), non potrà mai essere un grande giocatore (e non per quello che ha combinato fuori dal campo che mi interessa zero). Per il bene dell’Italia, mi auguro che, tra due anni, non saremo qui a sperare in un miracolo di Balotelli agli Europei. Sarebbe la conferma di una Nazionale mediocre…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie L'Angolo di Calcio2000

Primo piano

FOCUS TMW - Brexit più vicina. Come cambiano Premier e calciomercato Nel Regno Unito tiene banco la questione Brexit. L'argomento è caldissimo visto l'accordo trovato ieri, dopo mesi di trattative, fra il premier britannico Boris Johnson e il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker per l'uscita dall'Unione Europea. Ora resta solo l'ultimo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510