Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Empoli, Caputo: "Conte è stato importantissimo per la mia carriera"

Empoli, Caputo: "Conte è stato importantissimo per la mia carriera"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 13 novembre 2018 10:44L'Angolo di Calcio2000
di Chiara Biondini
fonte Il nuovo numero di Calcio2000 N.237 lo trovi in edicola!
Intervista integrale nel nuovo numero di Calcio2000 N.237!

Francesco Caputo, attaccante dell'Empoli, in una lunga intervista la bimestrale Calcio2000, in edicola questo mese, ha ripercorso la sua carriera dagli esordi ad oggi, anche se non si è espresso sul suo futuro: "Penso al presente, a far bene con la maglia dell’Empoli, ad allenarmi al meglio e alla gara della domenica. Dove sarò tra dieci anni ancora non riesco davvero ad immaginarmelo”.

"Sono partito dal basso e col lavoro e il sacrificio sono riuscito ad arrivare. Ho conosciuto tante persone negli anni che mi hanno insegnato molto e sono cresciuto con il passare del tempo. Adesso, dopo tanto tempo ad inseguire il ritorno in A, me la voglio giocare alla grande e, anche se so che non sarà facile, darò il massimo e voglio viverla da protagonista con l’Empoli”.

“Bari è stata la mia prima vera squadra, - ricorda Caputo - dopo Altamura e Noicattaro. Parliamo di una squadra e di una città alla quale devo molto e che sento vicina. L’esordio? Ad Ascoli in Coppa Italia, entrai nel finale ma non riuscimmo a portare a casa il risultato. Se parliamo di ricordi indimenticabili, penso sicuramente alla tripletta contro il Grosseto, la mia prima nel campionato cadetto e tutti gli altri gol che contribuirono alla vittoria del mio primo campionato in biancorosso”.

Qual è stato il “segreto” della cavalcata dello scorso anno? “Non credo che esista un segreto particolare, quanto una serie di elementi positivi. Eravamo una squadra forte che è riuscita ad esprimersi al meglio. Dopo la sosta abbiamo vinto 4-0 a Bari, con il Palermo e poi con il Parma. E in quel periodo abbiamo davvero capito che potevamo battere chiunque e arrivare fino alla Serie A”.

Che cosa ha rappresentato per te un allenatore come Antonio Conte?
“Conte è stato importantissimo per la mia carriera. L’ho avuto prima a Bari e poi a Siena: è un allenatore eccezionale, un gran lavoratore, che pretende sempre grande impegno da parte di tutti. Credo sia stato fondamentale per la mia crescita, per quello che mi ha dato a livello calcistico ma anche sotto il punto di vista umano”.

Intervista integrale nel nuovo numero di Calcio2000 N.237!

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000