HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Roma e Juventus ce la faranno a qualificarsi ai quarti di finale?
  Si, entrambe
  Solo la Roma
  Solo la Juventus
  No, nessuna delle due

La Giovane Italia
L'Angolo di Calcio2000

Higuain da Sarri… e se viene esonerato? Parlando con Joao Mario… Pazzo di Paquetà!

13.02.2019 06:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 42521 volte

Il calcio è meraviglioso. Un giorno sei un re, intoccabile e amato dal popolo, un altro diventi un reietto, un ricordo da cancellare. Ultimamente mi soffermo a pensare molto al Pipa. Intendiamoci, Higuain resta e resterà per sempre uno degli attaccanti migliori che abbia mai visto su un terreno di calcio. Tuttavia, devo ammettere che, da quando ha lasciato la Juventus, Gonzalo è entrato in un tunnel davvero buio. Prima la nefasta esperienza al Milan, conclusa con una fuga che poco ha a che fare con Fuga per la Vittoria… Il bell’abbraccio con Sarri, il suo “padre calcistico”, colui che “sa farlo rendere al meglio”. Ecco, peccato che il “sarrismo”, a Londra, sponda Chelsea, inizia ad essere un piatto indigesto al patron Abramovic. L’impressione è che il Pipa si sia fumato l’intera bocciata della fortuna. Ovunque decide di “portare i suoi talenti”, fa, non intenzionalmente in alcuni casi, danni. I tifosi del Milan sono passati dall’odio viscerale per l’abbandono improvviso ai ringraziamenti ad entità ultraterrene per avergli tolto di mezzo Higuain, regalandogli Robocop Piatek… I tifosi del Chelsea non sanno che pensare: i gol li sa fare ma sei pere dal City sono tante, tantissime, troppe, troppissime… Sarri invoca una telefonata da Abramovic, potrebbe essere anche l’ultima. E Higuain? Che farà il buon Gonzalo se anche Sarri, il suo maestro, dovesse capitolare? Tornare alla Juventus? Impossibile… Restare al Chelsea? Improbabile? Emigrare in Cina? Beh, magari potrebbe essere una soluzione… Onestamente, non avrei mai immaginato, solo due anni fa, che un fenomeno come Higuain fosse un problema…
Passiamo ad uno che è stato un problema ma che mi auguro possa tornare il bel giocatore che ho ammirato ad Euro 2016… La prossima cover di Calcio2000 (10 marzo in edicola) vedrà, oltre ad un succoso speciale sugli stipendi del calcio, la presenza di Joao Mario. Il portoghese mi ha stupito, parlo realmente… In campo va ad intermittenza ma, signori, che bella persona. Grande appassionato di cinema, con un debole per la città di Milano e con una saggezza interiore impressionante. Ho scoperto un ragazzo vero, autentico, con dei valori importanti. Mi ha spiegato il perché di tante cose, convincendomi… Spero che possa ri-prendersi San Siro, se lo meriterebbe per quello che è… E poi, dai, uno che vince da protagonista un Europeo, non può essere un brocco…
Chiudo con uno che, sulla sponda rossonera, mi sta entusiasmando per davvero. Signori, credo proprio che Paquetà sia un gran colpo!!! Dopo essermi scottato, anzi ustionato, con l’affare Gabigol (idolo assoluto ma per motivi non calcistici), ci sono andato con i piedi di piombo nell’approcciarmi al nuovo, giovane, brasiliano del Diavolo. Mi è piaciuto il suo atteggiamento: umile ma deciso. Si è inserito nel Milan con personalità, giocando con e per la squadra, senza tentare il numero ad effetto a tutti i costi. Mi dicono che sia un ragazzo con la testa a posto, con tanta voglia di giocare a calcio… Magari non diventerà il nuovo Kakà ma, indubbiamente, il ragazzo ha la stoffa del giocatore vero, di quello che, quando va in campo, sa perfettamente quello che deve fare. Grazie alla “cura Gattuso”, imparerà ancora tante cose… Bel colpo, ottima giocata del duo Leonardo/Maldini.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Izzo-Iago regalano la vittoria al Toro: 2-0 all'Atalanta, bagarre per l'Europa Si è da poco conclusa la sfida fra Atalanta e Torino. Dopo 90 minuti di battaglia, il Torino si è imposto 2-0 grazie alle reti di Izzo e Iago Falque LA DEA SPRECA, IL TORO SEGNA - Nel primo tempo è l'Atalanta a fare la partita, ma gli uomini di Gasperini sbagliano troppe palle...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510